TRICOLORI A BASSANO, IL SOGNO PUO' DIVENTARE REALTA'

PROFESSIONISTI | 09/10/2019 | 15:12

Il comprensorio di Bassano al centro dei campionati italiani di ciclismo su strada professionisti nel 2020. È ancora un'ipotesi, ma molto concreta. Questo è l'obiettivo di Filippo Pozzato, più attivo che mai nelle vesti di manager e organizzatore dopo avere chiuso con la carriera di corridore a fine 2018. Pozzato, che il campionato nazionale l'ha vinto a Imola nel 2009, da un anno sta lavorando per portare nel Veneto, e in particolare in provincia di Vicenza, la corsa che assegna la maglia tricolore, oggi sulle spalle del veronese Davide Formolo. «Il mio sogno è rivedere un evento ciclistico di altissimo livello nella nostra terra, fare rivivere ai tifosi la magica atmosfera del circuito della Rosina di un tempo, coinvolgendo i giovani in una grande festa sportiva - spiega Pozzato -. Finché la Fci non ci assegnerà il bando non c'è nulla di certo, ma stiamo lavorando sodo per arrivare alla meta. Se tutto andrà come speriamo il nostro prossimo obiettivo sarà far diventare questa corsa un appuntamento fisso». 

La data è il 21 giugno 2020. L'italiano che Pozzato ha in testa misura 260 chilometri, con la partenza a Bassano e il traguardo a Cittadella. La prima parte del percorso coinvolge le città murate: due giri di un circuito che attraversa Bassano, Cittadella, Castelfranco e Asolo. Nella seconda fase della corsa si assisterà al grande ritorno del circuito della Rosina fra Marostica e Bassano, un tracciato che negli anni '90 e 2000 è stato più volte sotto i riflettori del grande ciclismo, sia come prova pre-mondiale, sia nel contesto di arrivi di tappa del Giro d'Italia. Il dossier al quale sta lavorando Pozzato, in stretta collaborazione con la Regione Veneto, prevede dieci o dodici giri di questo circuito. Sarà qui che avverrà la selezione dei principali candidati al titolo, ai quali rimarrà l'ultimo tratto pianeggiante con destinazione Cittadella per giocarsi la vittoria. 

Si profila un campionato altamente spettacolare, come anche la prova a cronometro di qualche giorno prima, che avrà la rampa di partenza a Bassano, un passaggio sulla Rosina e l'arrivo a Cittadella. Tutto ciò se la Fci deciderà di premiare la candidatura veneta. Il progetto piace agli addetti ai lavori, ma ora si tratta di completare la copertura finanziaria. «Quando mi sono lanciato in questa avventura ho subito trovato l'appoggio totale del governatore Luca Zaia - dichiara Pozzato -. Se tutto andrà in porto, la Regione sarà sicuramente un partner importante del comitato organizzatore, anche sotto il profilo economico. Al resto della spesa dovremo provvedere con le sponsorizzazioni. Ma per ora attendiamo con le dita incrociate il responso che la Federazione emetterà a novembre».

da Il Giornale di Vicenza a firma di Eros Maccioni

Copyright © TBW
COMMENTI
Rosina decisiva
10 ottobre 2019 07:26 IRAMA23
Ottimo percorso impegnativo per uomini di fondo. Sarà certamente un evento emozionante.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Una cronometro di altissimo livello oggi a Imola, con l’oro conquistato da Filippo Ganna, mentre l’argento è andato ad un deluso Wout van Aert, che sperava di vincere la maglia iridata. «Non potevo andare meglio oggi. Al momento c'è ancora...


Vento forte su Imola, fortissimo, esagerato. E la struttura del traguardo mondiale non regge la violenza degli agenti atmosferici, si abbatte, si accartoccia su se stessa. Per fortuna nessun addetto ai lavori è rimasto ferito nel crollo. Un vero e...


Un oro è per sempre ma quello di Filippo Ganna è un oro speciale, è il primo che l’Italia vince nella cronometro iridata. Lo scorso anno il ragazzo di Verbania aveva conquistato il bronzo nello York Shire e, meglio di...


Dopo la vittoria all’Europeo, lo svizzero Stefan Küng è salito anche sul podio mondiale. Voleva la medaglia più preziosa, ma ha dovuto fare i conti con uno straordinario Filippo Ganna e con un altrettanto forte belga Wout...


Amore Infinito è lo slogan che da alcuni anni accompagna il Giro d'Italia e la Vini Zabù KTM, innamorata della Corsa Rosa, peresenta la selezione per quello che è il suo ritorno a due anni di distanza dall'ultima volta.BEVILACQUA SIMONE...


L'UCI  ha ufficializzato oggi il calendario della stagione su strada 2021. Sulla carta tutte le gare tornano nella loro sede naturale e la speranza è che la pandemia consenta davvero di ritrovare la regolarità della stagione. Una considerazione, mancano alcune...


Sono sei gli appuntamenti internazionali del calendario femminile italiano 2021. Da segnalare che non appare il Giro dell'Emilia mentre c'è il Gran Premio Beghelli, che quest'anno non si è disputato, e la novità della Tre Valli Varesine a fine stagione,...


Filippo Ganna scrive una grande pagina di storia del ciclismo italiano: mai un azzurro era riuscito a conquistare la maglia iridata nella prova a cronometro. Il gigante verbanese c'è riuscito a Imola, sulle strade di casa ha avuto la meglio...


Si dice sempre che i ciclisti siano degli eroi e non sono parole vane. L'ultimo esempio ce l'ha regalato Chloe Dygert che questa mattina ha posato sui social: «Quando sono caduta ho pensato: se recupero la bici posso ancora vincere?...


Una diversità funzionale, qualunque essa sia, non impedisce a nessuno di praticare uno sport meraviglioso come il ciclismo. Da qui nasce Idemticos, il nuovo progetto con cui la Fondazione Contador, grazie alla decisiva collaborazione di Cofidis, vuole promuovere l'attività ciclistica...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155