VUELTA. CHI HA LE GAMBE PER ATTACCARE ROGLIC?

PROFESSIONISTI | 09/09/2019 | 07:40
di Paolo Broggi

Cosa c’è di meglio che cominciare la settimana conclusiva della Vuelta con una bella tappa di montagna? Come era già accaduto al Tour, anche gli organizzatori spagnoli hanno scelto di far correre una tappa lunedì e osservare il giorno di riposo martedì.

Così oggi va in scena la Pravia - Alto de La Cubilla. Lena di 144,4 km. Si parte dalla pianura, quota 60 metri, per andare ad affrontare tre gran premi della montagna: il Puerto de San Lorenzo (al km 60, 10 km di salita all’8,5% con scollinamento a quota 1300 metri), l’Alto de la Cobertoria (al km 100, 8,3 km di salita all’8,2% per arrivare a quota 1200 metri) e infine la salita finale, vale a dire l’Alto de la Cubilla. Lena, una salita di Categoria Especial che misura 17,8 km e sale al 6,2% di pendenza media portando ai 1690 metri del traguardo finale.

Sulla carta, è ancora una frazione ideale per chi vuole attaccare la maglia rossa Roglic, ma la superiorità dimostrata dallo sloveno nella parte centrale della Vuelta è davvero notevole e gli avversari non sono parsi in grado di metterlo in difficoltà. Anche se la storia insegna che in ogni grande giro ogni giorno è differente dall’altro.

Per seguire la cronaca diretta della tappa a partire dalle 13.15 CLICCA QUI

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Un viaggio aereo può essere l'occasione per una bella chiacchierata. Ieri durante il lungo viaggio che ci ha portato dall'Italia all'Argentina ci siamo confrontati con Luca Scinto, direttore sportivo della Vini Zabù KTM. Il Pitone, come è soprannominato in gruppo...


  Sta a metà strada fra Leonardo da Vinci e Renzo Piano, fra Karl Drais von Sauerbronn e Enzo Ferrari, fra Archimede Pitagorico e Eta Beta. Se solo ci avesse provato, se solo si fosse applicato, avrebbe potuto inventare e...


Domani, alla vigilia della 38a Vuelta a San Juan, Remco Evenepoel compirà 20 anni e come nel 2019 celebrerà il compleanno in Argentina. "La Vuelta a San Juan è stata la mia prima gara professionistica e sarà sempre speciale per...


Quando si parla di Assos, non a caso si racconta di grande qualità, una percezione che coinvolge la scelta dei materiali e tutta la fase di lavorazione con cui vengono prodotti i vari capi. Nel caso del completo Mille GT...


Il Colnago Cycling Festival emoziona e stupisce, soprattutto per i suoi meravigliosi paesaggi, tra le acque cristalline del Lago di Garda e le montagne che vi si specchiano.  Anche quest'anno, a dare il via al Festival Venerdì 3 Aprile 2020...


Egidio Karim Raviele, un altro campano, un altro giovane meridionale che ha voglia di crescere e stupire. Karim, un nome scelto dalla madre Immacolata (casalinga) come secondo dopo Egidio che è lo stesso nome del padre, che si occupa di...


Giovedì 30 gennaio alle ore 20.30 presso l'auditorium Arcangelo Corelli di Fusignano, in provincia di Ravenna, Gianni Bugno riceverà il prestigioso riconoscimento "Caveja ...Una vita per ciclismo" a testimonianza della grande carriera ciclistica del campione monzese vincitore del Giro d'Italia,...


Nel corso di tutta la prossima stagione ciclistica, che prenderà il via questa domenica con la Vuelta a San Juan e che avrà il suo apice a maggio con il Giro d’Italia, il Team Vini Zabù KTM legherà la propria...


Il quartetto italiano - composto da Stefano Moro, Davide Boscaro, Carloalberto Giordani e Giulio Masotto - ha fatto segnare il secondo tempo nelle qualificazioni della sesta e ultima prova di Coppa del Mondo. Gli azzurri hanno pedalato in 4.03.811 ad...


Comincerà il 2020 an­cora in una maniera che ci è cara, per noi del ci­clismo. Lontani dalla retorica che non appartiene alla estetica di questo sport, ma avvinti alla sua memoria per salvaguardare il presente e il futuro, in un...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155