NIBALI E CARUSO, IL TOUR INCOMINCIA DA LIVIGNO

PROFESSIONISTI | 16/06/2019 | 11:52
di Guido La Marca

Ha lasciato la Sicilia per respirare un po’. Per questo Damiano Caruso ha preso Ornella e il piccolo Oscar per migrare a Livigno, dove la temperatura è di 20° non di 40. Vincenzo farà lo stesso, domani, con Rachele e la piccola Emma Vittoria. Qualche giorno di relax attivo, di lavoro con le famiglie, pensando al Tour che verrà.

Solo loro due, anche perché gli altri sono tutti in giro per corse. Si daranno il cambio Michele Pallini – l’esperto e fidatissimo massaggiatore di Vincenzo – e Paolo Slongo, l’allenatore dello Squalo da una vita. «Dobbiamo solo fare un richiamo, tenere la buona condizione avuta al Giro e fare in modo di arrivare al meglio alla partenza del Tour (6 luglio, Bruxelles, ndr)», spiega il tecnico veneto a tuttobiciweb.it.

A Livigno Nibali e Caruso ci resteranno fino alla vigilia degli assoluti di Compiano (30 giugno). È probabile che scendano due/tre giorni prima, ma un po’ di lavoro lassù dove l’aria è buona e la temperatura è molto più accettabuile si può fare.

«Non è necessario in questa fase fare grandi lavori – ci spiega Slongo -. Entrambi vengono da un Giro d’Italia duro e faticoso, e hanno la necessità di recuperare più a livello mentale che fisico. L’obiettivo è riportare la condizione al top, ma senza stress, senza eccessivi carichi di lavoro. In ogni caso tra qualche giorno faremo il punto della situazione e valuteremo meglio le cose da fare».

Sul fatto che con il grave incidente accaduto a Chris Froome il Tour abbia perso il suo faro, Slongo invita alla prudenza. «Personalmente, sia a me che a Vincenzo e a tutti ci spiace tantissimo per quello che è successo a Chris. Il Tour perde un grandissimo protagonista, probabilmente il più grande in assoluto, ma la Ineos è lì da vedere: ha uno squadrone e può disporre dell’ultimo vincitore come Thomas e una giovane promessa come Bernal».

Su come interpreterà la corsa Vincenzo, Slongo invece non si sbilancia. «Vincenzo è stato chiaro: la sua intenzione è quella di correre un Tour senza la pressione della classifica, cercando di vincere una tappa e una maglia. Ma è anche vero che Vincenzo deciderà solo in prossimità del via da Bruxelles. Dopo un Grande Giro come la “corsa rosa” va verificato il recupero, e la condizione che si ha. Solo allora si potranno avere le idee più chiare su come approcciare la Grande Boucle, non certo prima».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dopo aver realizzato il primo raduno in altura, a lockdown concluso, la Nazionale U23 non perde tempo e con una rappresentativa azzurra parteciperà all’appuntamento, all’insegna della multidisciplinarietà, in programma dal 17 al 26 luglio in Emilia...


Dopo essersi immerso nella cultura italiana alla Pinacoteca di Brera, cimentato ai fornelli come “Chef Sagan” e inventato sarto nell’Atelier di Ermenegildo Zegna con il Sindaco di Milano Giuseppe Sala a fargli da modello, il fuoriclasse slovacco della BORA –...


La decisione era nell'aria ed è arrivata puntuale: la Alecin Fenix rinuncia alla trasferta rumena e non sarà al via del Sibiu Tour. Di conseguenza, slitta l'esordio di Mathieu Van der Pel che a questo punto potrebbe riaprire la sua...


La Federazione, con delibera presidenziale n. 60 del 14 luglio, ha consentito, in via transitoria fino al 30 settembre 2020, il superamento del numero dei partenti nelle gare regionali e nazionali nella misura massima del 25% del...


Gli organizzatori dei Grands Prix Cyclistes de Québec et de Montréal - in programma rispettivamente l'11 e il 13 settembre - hanno fatto il punto della situazione sulle loro gare, entrambe di WorldTour. A otto settimane dall'evento, le restrizioni adottate...


Tutto è pronto per l’arrivo dei primi corridori sudamericani in Europa, con Richard Carapaz e Jhonatan Narváez, che sarebbero già su un aereo in volo verso la Spagna. Mentre, i corridori colombiani Egan Bernal, Nairo Quintana, Rigoberto Uran e molti...


  La serie dei rinvii delle gare ciclistiche in Toscana prosegue incessante. E’ di oggi la notizia che non ci sarà il 75° Gran Premio Industria del Cuoio e delle Pelli, classica nazionale per élite under 23, prevista in un...


È un Vincenzo Nibali estremamente motivato, quello che sta pedalando a Passo San Pellegrino. Il campione siciliano affida i suoi pensieri ai social network e twitta: «Pedalare finalmente insieme ai miei compagni di squadra mi fa sentire più forte: mi...


Questa volta si parte davvero. Il team Casillo Petroli Firenze Hopplà avrà un bel pò da fare. Sette gare in quattro giorni. Finalmente un pò di adrenalina. Si comincia a pedalare sul serio. Insomma, c'è tanto da correre e va...


Torna questa sera il tradizionale appuntamento con Radiocorsa, la rubrica di Raisport dedicata al ciclismo. Appuntamento fissato per le 19.30: vedremo, finalmente, le immagini della prima gara italiana post covid, una cronometro in Veneto vinta, in ambito femminile, dalla piemontese...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155