UAE TOUR. ROGLIC: «ABBIAMO DATO IL 110%». AUDIO

PROFESSIONISTI | 24/02/2019 | 16:37
di Diego Barbera

Primoz Roglic fa il bottino pieno di maglie (rossa, verde e nera), lasciando logicamente la bianca al giovane compagno Laurens De Plus. Il capitano della Jumbo-Visma è transitato per primo sotto al traguardo di Al Hudayriat Island, sede della prima tappa della prima edizione dell'UAE Tour.

Ecco le sue impressioni a caldo dopo aver festeggiato sul podio. A fondo pagina, il file audio da ascoltare.

Quali sono le tue sensazioni dopo il debutto con vittoria? Eravate i favoriti?

«Sono molto contento di essere qui. Quando si leggono i nomi in squadra ci si rende subito conto che eravamo tutti molto forti contro il tempo, ma anche le altre squadre erano ben attrezzate. I ragazzi hanno dato il 110%, ognuno di loro. I secondi guadagnati sono molto preziosi anche in vista delle salite, ora vivremo giorno per giorno per vedere come va».

Avete atteso tutti insieme l'arrivo del Team Sunweb, poi giunto molto vicino

«Eravamo davvero molto concentrati in corsa e dopo un po’ nervosi perché il Team Sunweb era davvero molto vicino e abbiamo aspettato con ansia il loro arrivo sul traguardo. Siamo davvero molto felici di aver debuttato in stagione con la vittoria, ma ancora di più per aver dimostrato quanto possiamo essere competitivi nella cronometro a squadre».

Oggi i tuoi compagni hanno svolto un ottimo lavoro

«Qualcuno dei miei compagni aveva già corso oppure partecipato a recenti camp in altitudine e dunque si presentava in migliore condizione. Ci siamo tutti allenati al meglio, dobbiamo dare tutto quello che abbiamo e così saremo felici».

Il vento era più intenso durante la seconda parte di gara rispetto alla prima?

«In realtà abbiamo fatto il riscaldamento prima della gara e ci siamo trovati nella stessa situazione di vento. Anche durante la crono e durante le numerose curve a sinistra e destra lo abbiamo sentito, ma non era poi così intenso».

Il Giro sarà il tuo obiettivo stagionale?

«Il nostro obiettivo di quest’anno è senza dubbio il Giro, dunque devo mettermi in forma molto prima rispetto a una preparazione per il Tour, che lascia un po’ più di tempo e ti permette di iniziare la stagione in modo più easy. Non manca molto tempo per la corsa rosa e la condizione deve essere buona presto, quindi sono felice che già al debutto abbiamo fatto bene, ci siamo preparati al meglio.».

Perché hai scelto il Giro? Correrai il Tour?

«Ho scelto il Giro perché ci sono tre cronometro individuali e tante montagne, il che mi garba molto. Non potevo che puntare su questa corsa che ben si adatta alle mie caratteristiche e preferenze. Dovrei partecipare anche al Tour, ma prima voglio concentrarmi sul Giro»

Chi sarà il tuo rivale più pericoloso?

«Ci sono tanti ragazzi molto forti qui e il programma per diversi di noi sarà lo stesso, Giro d’Italia compreso. Per quanto mi riguarda cercherò di focalizzarmi soprattutto su me stesso per raggiungere il miglior livello di preparazione. Non cercherò di pensare troppo agli altri».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Mario Cipollini è ricoverato in ospedale ad Ancona per problemi cardiaci ed è stato sottoposto ad un doppio intervento di ablazione al cuore per correggere una malformazione congenita: una prima operazione è stata effettuata ieri sera ed una seconda questa...


  Un cuore ciclistico, quello che del Veneto, che guarda oltre confine e si prepara a conquistare l'Europa ospitando uno degli eventi più attesi dell'intera stagione, vale a dire il campionato europeo di ciclocross che si svolgerà a Silvelle il...


E' ufficiale: la Named Rocket ha rinnovato il proprio accordo con tutti gli sponsor in essere per la stagione 2020 che la vedrà ancora in gruppo con una formazione della categoria Elite e Under 23. A darne conferma è il...


Egan Bernal si sta rendendo conto di quanto la sua popolarità non abbia confini. Il giovanissimo talento colombiano che quest'anno ha vinto il Tour de France ieri sera è stato protagonista di un quesito di Caduta Libera, il preserale di...


Endurace è fantastica, Endurace è versatile, comoda e veloce. Endurace è una bici strepitosa, etc, …Questi sono alcuni dei commenti riportati da felici possessori di Endurace, ciclisti meno spinti verso agonismo sfrenato, ma atleti di livello che preferiscono pedalare comodi...


Pascal Ackermann pareggia il conto con Fernando Gaviria al Tour of Guangxi e termina la sua fantastica stagione con una vittoria. Il tedesco si è reso protagonista di una volata eccellente, condizionata da una caduta avvenuta a 200 metri dall'arrivo...


In questi giorni vi stiamo raccontando di corridori che sono in procinto di appendere la bici al chiodo o che ancora sono in attesa di un contratto per il 2020. Per risollevarci un po’ il morale oggi parliamo dei giovani...


Fare un selfie sulla ruota panoramica o giocare a racchettoni in spiaggia d'estate a mezzogiorno, fare il bagno nudi di notte in mare o fare l'amore sui lettini, ma anche deporre un fiore sulla tomba di Marco Pantani o alzarsi...


La stagione agonistica è arrivata al termine e con essa anche le classifiche degli Oscar tuttoBICI. Oggi è il momento di annunciare il vincitore dell'Oscar per gli Élite, categoria spesso bistrattata ma sicuramente capace di portare alla ribalta corridori che...


Si apre domani, nel bellissimo velodromo di Londra, la grande stagione delle Sei Giorni. E si aprirà all’insegna dei grandi campioni della strada che tornano a misurarsi con un grande amore: vedremo in corsa Mark Cavendish, che farà coppia con...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy