TAFI, UNA GRANDE SQUADRA E UNA GRANDE CASA DI BICI DIETRO IL PROGETTO ROUBAIX

INIZIATIVE | 11/11/2018 | 07:57
di Guido La Marca

Quando Andrea Tafi ha reso noto sulle pagine della Gazzetta dello Sport il suo progetto Roubaix, meno di un mese fa, in molti hanno storto il naso. Ma l’idea è molto più concreta di una semplice boutade d'autunno e sta prendendo corpo e piede in maniera consistente: il cinquantaduenne ex professionista toscano, infatti, rivela di aver trovato un accordo con una squadra: «Tutti dicono che sono matto, ma non penso – ha dichiarato al quotidiano belga Het Laatste Nieuws –. Seguo il mio cuore. So quanto sia difficile, ma voglio anche vedere quali sono i miei limiti. Non mi pongo obiettivi in termini di risultato, voglio allenarmi e vedere cosa ne potrà venire fuori. I prossimi mesi saranno duri, ma è qualcosa che voglio assolutamente fare. È qualcosa che nessuno ha mai fatto nel ciclismo. Ho trovato una grande squadra ma sfortunatamente non posso ancora dire quale».

Dopo queste dichiarazioni è scattata la caccia alla squadra, anche perché Tafi ha aggiunto che dietro al progetto c’è una grande casa costruttrice di biciclette.

Qualche idea, analizzando le formazioni che non hanno uno squadrone per la Roubaix, ci viene e ci gettiamo anche noi nel gioco delle previsioni: la Ag2r con le bici Eddy Merckx e la Katusha Alpecin con le Canyon potrebbero essere le squadre in questione, anche se gli indizi più interessanti portano dritti dritti verso la Ef Drapac e la Cannondale. Ma presto sapremo...

Copyright © TBW
COMMENTI
carvevale........
11 novembre 2018 09:35 9colli
il ciclismo moderno stà diventando un Bel Carnevale..............ma per favore!!!

Provaci
11 novembre 2018 11:35 thered
Se qualcuno le da la possibilita’ di provare, perché no? Non capisco cosa possa esserci di male, tanto sara’ Solo per la Roubaix, e non rubera’ sicuramente il posto a nessuno, visto tra l’altro che nessuno dei gregari, penso muoia dalla voglia di fare la Roubaix......e poi dai, in questi anni e’ riuscito a vincere anche delle gare con gli amatori! Grande Tafi io faro’ Il tifo per lui

Bella idea
11 novembre 2018 11:44 Nando
Sicuramente farà più bella figura dei nostri corridori attuali italiani...

A una certa
11 novembre 2018 12:44 cocco88
Bisogna vedere la carta d’identità e farsene una ragione ... se innesca una caduta di gruppo ?? Se fa cadere un favorito?

Riprovevole
11 novembre 2018 23:58 pickett
Tafi dimostra poco rispetto nei confronti dello sport che dice di amare tanto,esponendolo( ed esponendosi) al ridicolo.Ma la cosa + riprovevole é che andrà a rubare la ribalta e lo spazio mediatico ai corridori veri.Il nostro Gatti,che ha sempre da ridire su tutto e su tutti,non scrive neanche una riga per stigmatizzare questa geniale iniziativa?

Moser?
12 novembre 2018 12:40 FrancoPersico
Francesco Moser farebbe meglio se si attacca il numero sulla schiena. Mah è più saggio.

100% d'accordo con Cocco88
12 novembre 2018 12:50 mdesanctis
Soprattutto per i pericoli in corsa. Già la Roubaix non è una passaggiata, se poi mettiamo in gruppo un corridore che non corre da 15 anni a questi livelli...
mdesanctis

Passaporto e reperibilità
12 novembre 2018 14:29 limatore
corre tra gli amatori e non vince sempre, i ragazzi di adesso fanno 450w in pianura per un'ora..... con il passaporto biologico e la reperibilità!!!! ma dove vuole andare che non faceva quei watt a 30 anni senza passaporto biologico e senza reperibilità... Il cilcismo perde ancora

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Ha tagliato per ultimo il traguardo di Toulouse, Giulio Ciccone: sofferente in visto, nella scia di Nizzolo e Langeveld ad oltre 12 minuti da Caleb Ewan. L'abruzzese della Trek Segafredo è rimasto coinvolto nella caduta verificatasi ad una ventina di...


Caleb EWAN. 10. Finalmente il folletto di Sydney. Ci voleva, se lo meritava perché in fin dei conti in più di un occasione era arrivato vicino alla linea del traguardo. Oggi il piccolo velocista australiano corona il sogno e centra...


È mancata ieri notte all'età di 85 anni dopo una lunga malattia la signora Bruna Cassone in Damiani, mamma di Roberto, attuale tecnico della Cofidis, tornato di fretta a casa dalle strade del Tour de France. Domani a Castellanza ore...


Ancora un piazzamento di prestigio per Elia Viviani che oggi, però, non è mai entrato nella sfida per la vittoria di tappa, finendo terzo nella scia di Ewan e Groenewegen. «Qualcosa non ha funzionato nell'impostare l'ultima rotonda, credevamo fosse più...


Decima tappa in linea e decimo vincitore diverso in un Tour de France equilibratissimo per quanto riguarda i velocisti. A Tolosa sorride Caleb Ewan che ha fulminato in un arrivo serratissimo Dylan Groenewegen mentre Elia Viviani ha chiuso al terzo...


Giro della Valle d’Aosta, prima tappa, interamente francese, atto primo. Succede al km 98 di corsa, quando ne mancano 28 all’arrivo, poco prima dell’ingresso in Praz-sur-Arly. A quell’incrocio sono già passati tre fuggitivi (il belga Vansevenant, il francese Chevalier e...


Piccole storie di ordinarie giornate di riposo al Tour. Accade ad Albi, a poche distanza dal Grand Hotel d'Orleans: i corridori chiudono la sgambata con il rituale caffé al bar. Li serve direttamente il proprietario, grande appassionato di ciclismo, che...


Andrea Bagioli, 20 anni, passerà professionista il prossimo anno con la Deceuninck Quick Step. Il valtellinese della Colpack ha dominato quest’anno la Ronde de l'Isard e il Trofeo Città di San Vendemiano.«Sono al settimo cielo, è un sogno che si...


Dopo l'Isola d'Elba, Marco Aurelio Fontana ha conquistato la Val di Pejo. In occasione della tappa della eEnduro, nella quale ha colto un buon 2° posto, il Prorider della Scuderia Fontana è andato alla scoperta di uno dei posti più belli dove girare in...


Un sondaggio da Aigle, un tweet da Copertino, un’inchiesta dalla Gran Bretagna. Sono i tre elementi della svolta tecnologica del ciclismo e del solco sempre più profondo che si va scavando tra le istituzioni e la realtà. Cominciamo dal tweet....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy