HAINAN. TRIS ITALIANO: BENFATTO SU CIMA E GUARDINI

PROFESSIONISTI | 29/10/2018 | 05:15
di Diego Barbera

Marco Benfatto (Androni Giocattoli Sidermec) ha vinto la settima tappa del Tour of Hainan 2018 con partenza da Wuzhishan e arrivo a Sanya dopo 127,3 km. Tris italiano sul podio con Imerio Cima (Nippo Vini Fantini), secondo, e Andrea Guardini (Bardiani CSF), terzo. La maglia gialla rimane sulle spalle di Raymond Krader (Ukyo).

Era una tappa per velocisti e gli sprinter non hanno infatti deluso, ma considerando la tappona di domani e l’ultima frazione lunga (seppur non complicata) era un’occasione da non perdere. La bagarre è iniziata da subito sul primo dentello di terza categoria lungo 1,4 km al 5,7%.

I passaggi in vetta: 1. Lyu Xianjing (Hengxiang), 5 2. Roland Thalman (Vorarlberg Santic), 3 pts 3. Davide Orrico (Vorarlberg Santic), 2 pts 4. Gatis Smukulis (Delko Marseille Provence KTM), 1 pts. A sorpresa, anche il vincitore di ieri Gino Mader era inserito nel drappello avvantaggiatosi in vetta, ma il gruppo è ritornato compatto al km 10.

Si portavano avanti Julien El Farès (Delko Marseille Provence KTM) e Peter Schulting (Monkey Town) anticipando lo sprint intermedio che vedeva così i due transitare per primi e Marco Benfatto (Androni Giocattoli) regolare il gruppo (km 28,3).

Si formava intorno al 37esimo km la fuga di giornata con Jason Lea (Bennelong Swisswelness) e Jiang Zhihui (Mitchelton-BikeExchange) raggiunti dopo poco da Wim Kleiman (Monkey Town).

Al secondo gpm (cat 2, km 53.5): 1. Wim Kleiman (Monkey Town), 7 pts 2. Jason Lea (Bennelong Swisswelness), 5 pts 3. Jiang Zhihui (Mitchelton-BikeExchange), 3 pts 4. Guo Liang (Giant), 2 pts 5. Mauricio Ortega (Ningxia Livall), 1 pts. Il secondo sprint al km 63.3: 1. Jason Lea (Bennelong Swisswelness) 2. Wim Kleiman (Monkey Town) 3. Jiang Zhihui (Mitchelton-BikeExchange). I fuggitivi mettevano da parte circa 3 minuti e mezzo prima di vedere il gap restringersi più si avvicinava al traguardo.

Ai -20 km avevano 2 minuti, ai -15km 55 secondi e ai -10km rimanevano ancora 68 secondi di margine. Ma le squadre dei velocisti e della maglia gialla erano ben organizzate.

La fuga è stata ripresa prima degli ultimi chilometri. Lo sprint è stato iniziato da Guardini con Mareczko a ruota, ma Cima e dunque Benfatto lo hanno superato. Quarta vittoria per lo sprint Androni Giocattoli, plurivittorioso in terra cinese.

in aggiornamento

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Franco Costantino che, svestiti i panni ufficiali di presidente dell' A.O.C.C. e indossati quelli di semplice appassionato e comunque qualificato addetto ai lavori, ci propone una riflessione sui calendari e sulla ripresa. Caro direttore,...


Frattura scomposta dell'olecrano e del capitello radiale del gomito sinistro: è questo il verdetto degli esami radiologici a cui è stato sottoposto ieri sera Andrea Violato dopo essere rimasto vittima di un incidente stradale nei pressi di Conselve (Pd) mentre si trovava...


Chiunque domani pedalerà con una rosa sulla bicicletta o parteciperà al presidio in Duomo, sarà promotore di un messaggio chiaro: chiedere a gran voce una Milano a misura di bicicletta. Una necessità sentita da molti e in particolare dalle 70...


Andare a segno con una fuga vincente in in circuito breve e veloce come quello di Buon Me Thuot - 17 giri da 3, 1 km per un totale di 52 km - non è cosa da poco e quindi...


«Nel 2017 ho vinto il Giro d'Italia e sono diventato campione del mondo di cronometro. Nel 2018 ho vissuto un’altra grande stagione con il secondo posto al Giro e al Tour, ma le cose sono andate male nel 2019. La...


L’Operazione Aderlass torna d’attualità nel mondo del ciclismo. Ed è un ritorno che rischia di far rumore… La CADF - Fondazione Antidoping indipendente voluta dall’UCI - sta riesaminando infatti i campioni raccolti durante il Tour de France 2016 e, soprattutto,...


C’è bisogno di ripartire, gareggiare di nuovo. È necessario riannodare quel filo strappato dal coronavirus a marzo e completare l’anno sportivo. È questo uno dei messaggi forti che tuttobiciweb sta raccogliendo con l’inchiesta condotta in queste settimane tra i dirigenti...


Dal 9 al 31 maggio si sarebbe dovuto disputare il Giro d’Italia 2020. Tuttobiciweb lo corre comunque, giorno per giorno, con la forza della memoria. Oggi la ventesima tappa: Imerio Massignan ci racconta quella del 1960. Massignan Imerio da Valmarana...


Se già il Decreto Legge 18/2020 “Cura Italia” aveva previsto una sospensione nel versamento dei canoni di locazione relativa ad impianti sportivi di proprietà pubblica, il nuovo D.L. 34/2020 “Rilancio Italia” all’art. 216 introduce una misura fortemente attesa e richiesta...


A maggio del 2020 di una vita mortale, non ab­bia­mo altre certezze del­le incertezze. Abbiamo le rose sul terrazzo, in questa esistenza che il Coronaviurus ci ha obbligato indoor, ma non abbiamo uno sguardo, un sorriso che filtri nitido attraverso...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155