SOFFI AL CUORE. CARINOLA NON È QUELLA DI MATANO

STORIA | 11/10/2018 | 13:06
di Gian Paolo Porreca

Troviamo encomiabile, se non pure emozionante, il gesto di Frank Matano, giovine attore popolare, volto noto della TV, di dare visibilità al proprio luogo di origine - Carinola, antica cittadina della provincia di Caserta, ben distante dal capoluogo -, con il firmare il cartellino per la sua squadra di calcio.

Giustappunto il Carinola, girone B della Prima Categoria del calcio campano, un punto in classifica. Beautiful, gentle in my mind, il pensiero di un enfant du pays che si mette in gioco, qualche
tocco di palla ed un calcio di inizio coniugato al tempo che verrà, un passaggio non solo mediatico, per accendere i riflettori sul proprio territorio troppo emarginato.

Sacrosanto il concetto, 'se il suo nome non è sul giornale, lui si fa dimenticare', e lui con noi. Il problema è il dover ricorrere allo spot di Frank Matano perché si parli di Carinola, non altro. E che in buona fede, e con la sua scanzonata cultura, di chi ha amato molto più l'ottimo biliardino a sagome rosse e blù che non le pareti della vita di un paese di provincia, ci spalanchi di quel nucleo sentimentale solo una lettura privata che resta una modesta esternazione, buona al massimo per meritare il cinguettio della sua compagnia di trovatori amici.

Lodevole, l'amore di Matano, senza neppure ricorrere alla onnipresenza storica di Matilde Serao cresciuta a Carinola, per il proprio paesello, alla Renzo Pezzani. Ma quanto sarebbe stato più nobile e proficuo, 'più figo' per una ipotesi non solo da talent, se ci avesse illuminato gli edifici durazzeschi della sua incredibile cittadina: da palazzo Novelli a palazzo Parascandolo, da casa Martullo a casa Aceti, la sua storia catalana, il racconto poniamo di don Amato Brodella (Caramanica editore)….

Quanto sarebbe stato anche sportivamente più vincente - se lo sport (calcio minore incluso) può essere come lui ci suggerisce viatico di ri/educazione - se ci avesse invitato noi tutti a visitare Ventaroli, frazione di Carinola, e la sua splendida Cattedrale paleocristiana, Santa Maria in Foro Claudio, incrocio mirabile fra la scuola cassinate e la romanità di Oriente, parliamo del Mille.

La strada sull'Appia per Carinola, dalle nostre Grandi Città senza fiato, è ancora troppo lunga per essere percorsa sulle cadenze della cultura remota. Ma un calcio al pallone, forse, 'che bell' effetto
al mio cuore', una sfera di cuoio che finisca per rotolare al di là dello stadio comunale, potrebbe davvero servire a guardare cosa c'è di più vero, o di troppo dimenticato, più in là. A Carinola, provincia della migliore Caserta, come nel resto del mondo.

da ‘Il Mattino’, ed. Caserta, 10 ottobre 2018

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Grazie alla tappa di ieri, oggi avrà il numero rosso, ma dal prossimo anno vestirà l’arancione della CCC. Matteo Trentin è chiaramente uno dei pezzi pregiati del ciclomercato, e il buon Jim Ochowicz pare non essersi fatto sfuggire il trentino,...


Arriva nel cuore della notte, alle 2.21 per la precisione, il comunicato della Bahrain Merida su Rohan Dennis: «Durante la tappa odierna del Tour de France, il corridore del Team Bahrain Merida, Rohan Dennis, si è ritirato a malincuore dalla...


Dopo le prime salite, che ieri invero non hanno regalato grandi emozioni, e prima di una due giorni in alta montagna il Tour de France propone l'unica crono individuale del suo percorso 2019. Una scelta decisamente anomala, quella degli organizzatori,...


  “Da quando ho cominciato a lavorare prima con la Vittoria per il cambio-ruote e adesso per la Dimension Data come direttore sportivo, riesco finalmente a vedere i primi in salita”. Potrebbe aggiungere che, solo da quando le fa in...


Giorni di grande fermento per il mercato e corridori in partenza dalla Astana: il 29enne spagnolo Pello Bilbao López de Armentia, molto tentato, per non dire ormai accasato (ma è solo questione di giorni: 1° agosto) al Team Bahrain, dove...


Impegno italiano per l’UAE Team Emirates, con la partecipazione alla seconda edizione dell’Adriatica Ionica Race, in programma dal 24 al 28 luglio. Per la formazione diretta dai tecnici Marco Marzano (Ita) e Paolo Tiralongo (Ita) saranno presenti Roberto Ferrari (Ita),...


Dopo le velociste a Parigi e le scalatrici sull’Izoard e a Le Grand-Bornand, La Course by Tour de France strizza l’occhio alle attacacnti. Sono loro le attese protagoniste oggi a Pau, sui cinque giri del circuito da affrontare per un...


Il primo successo da dilettante dell'aretino Riccardo Marchesini di domenica nel 64.o Giro del Montalbano riecheggia ancora negli ambienti ciclistici. A 25 anni, dopo cinque stagioni da dilettante è finalmente andato a segno, dopo anni mitigati da tanta amarezza ed...


Domani torna a casa. Sì, Lorenzo Gobbo lascerà l'ospedale di Gand per ritornare in Italia. Il ragazzo ha avuto il via libera dai sanitari belgi e papà Gianni, che proprio domani compie 55 anni, non poteva desiderare regalo migliore. «È...


Simon YATES. 10. Si mette nella posizione più difficile. Prima della volata e dopo. Prima della volata, sull’ultima salita, va a riprendere Matteo Trentin con a ruota con Gregor Mühlberger. Ha l’obbligo di vincere. Prima di partire, affronta la curva...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy