VISCONTI. QUELLA MACCHINA A BATTERIE...

PROFESSIONISTI | 25/12/2017 | 07:36
Charles Dickens scrisse: È bene tornar bambini qualche volta e non vi è miglior tempo che il Natale. Non sappiamo se Giovanni Visconti abbia mai letto un romanzo dell’autore britannico, ma di sicuro condivide il suo pensiero e grazie ai suoi piccoli trascorrerà al meglio la giornata di oggi.

«In questi giorni sono a casa, in Toscana. Il 1° gennaio viaggerò da Napoli a Palermo in nave, per l’Epifania sarò in Sicilia e prenderò parte alla pedalata benefica per Edy Guanta. Saranno feste semplici, come piacciono a me. Il 1° dicembre ho fatto l’albero con i bimbi, abbiamo realizzato palline di cristallo con le loro foto, è bellissimo. Mi piace gustarmi questi momenti in famiglia, con il camino accesso, la bistecchina sulla piastra e l’albero illuminato. Amo anche fare i regali, anche se ci metto una vita perchè sono sempre indeciso. Per quello di mia moglie quest’anno però ho deciso in un attimo, nonostante le foto di borse e collane che ogni tanto mi inviava per darmi delle indicazioni: ci prendiamo il Bimby. Me ne sono innamorato guardando un video, voglio sbizzarrirmi in cucina. I bimbi non hanno chiesto grandi cose, ogni giorno ci provano a farsi comprare qualcosa con la scusa del vaccino, del dentista... Thomas ha festeggiato il compleanno il 26 novembre quindi ha già ricevuto il grosso dei regali, tra cui il Nintendo, a Noemi invece abbiamo preso il computer Clementoni, visto che compirà gli anni a fine gennaio e vede sempre il fratello con la console dei videogames in mano».

Aprire i regali il 25 mattina è sempre magico, a qualsiasi età.
«Un regalo che non ho mai ricevuto, ma che ho sempre desiderato era una macchina con batteria da poter guidare sedendomi sopra. Ricordo che quando avevo all’incirca 10 anni andavo spesso a casa di un bimbo che ne avrà avuti 4 per usare la sua Peg Perego, anche se non ci entravo. Per rifarmi a mio figlio ho preso un trattore, devo ammettere che gioco anche con quello. Decisamente più di lui (ride, ndr). Battute a parte, non mi interessano i regali materiali, l’unica cosa che desidero per me e la mia famiglia è la serenità. Mi sono reso conto per vari vicissitudini che se sai che a casa stanno tutti bene e sono felici in bici riesci a dare il 50% in più. Se sei tranquillo, il resto viene da sè. Voglio continuare su questa linea, ripetere le prestazioni di fine stagione. Da agosto in poi mi sono sempre sentito in forma, sono convinto che nel 2018 potrò essere più costante, non sprecando energie pensando che non sono al top della condizione, che sono grasso o chissà quali altre “fisse”. Dopo le feste andrò in ritiro a Calpe con la squadra visto che inizierò più tardi del solito a correre, penso al Tour of Dubai e di Oman. Probabilmente sarò nella squadra del Giro d’Italia, al Tour non si scherza, ci vogliono scalatori e passisti di peso per portare Vincenzo a rivestire la maglia gialla. Io sarò utile al fianco di Pozzovivo e potrò giocarmi qualche possibilità sulle strade della corsa rosa. Sono anche in scadenza di contratto, motivo in più per dare il massimo».

Giulia De Maio
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
I professionisti devono essere di esempio a tutti coloro che li guardano, ciclisti o semplici appassionati che siano. E quindi l'Uci emana una nuova disposizione che vieta gli abbracci al termine di una corsa. Dopo i divieti sulle posizioni aerodinamiche,...


Il Gip del Tribunale di Alessandria ha deciso: è stato archiviato il fascicolo per la morte di Giovanni Iannelli, il ciclista di 22 anni che ha perso la vita nella volata della gara del Trofeo Bassa Valle Scrivia a Molino dei...


Non si fa tempo a salutare l'elezione del neo presidente federale Cordiano Dagnoni, che le carte bollate cominciano a volare nelle stanze della Seconda Sezione del Tribunale Federale (presieduta dall'avocato Adriano Simonetti ). Ieri sera, attorno alle 20, Angelo Francini...


Domenica la caduta alla Kuurne-Bruxelles-Kuurne, ieri la mancata partecipazione al Trofeo Laigueglia, oggi il verdetto emerso dopo approfondite analisi: Gianni Moscon ha riportato la frattura di un polso. A confermarlo è stato lo stesso corridore trentino della Ineos Grenadiers con...


La Zalf Euromobil Désirée Fior si appresta a vivere un'altra domenica decisamente intensa: oltre al già programmato appuntamento a Lucca per il 1° Trofeo One Penny che vedrà protagonisti Edoardo Faresin, Stefano Gandin, Federico Guzzo,  Alex Tolio, Riccardo Verza, Edoardo Zambanini e...


Terzo impegno agonistico per la EOLO-KOMETA Cycling Team in terra italiana, in soli quattro giorni. Dopo il debutto al Trofeo Laigueglia e il giorno dopo aver affrontato il debutto in una gara di categoria WorldTour nelle Strade Bianche, il team...


Il ciclismo e la caccia erano le due passioni di Aldo Manetti, morto a seguito di un improvviso malore mentre si trovava nella sua abitazione a Caserana di Quarrata. Aveva compiuto 77 anni due mesi fa. Per tantissimi anni ragioniere...


Sono arrivati insieme ieri a Bologna alcuni degli attesi protagonisti della Strade Bianche di sabato prossimo. Dall’aeroporto olandese di Schiphol con il volo delle 14:20 della KLM, Mathieu van der Poel e la sua Alpecin-Fenix sono saliti sull’aereo che li...


Dopo il primo trionfo stagionale nell’UAE Tour, la formazione emiratina guarda con fiducia alla prossima sessione di gare composta dalla classica italiana delle Strade Bianche (6 marzo) e dalla Parigi-Nizza (7-14 marzo). Alle Strade Bianche l’UAE Team Emirates schiererà una...


Gara di livello il Trofeo Laigueglia di ieri, che ha aperto la stagione italiana. E Androni Giocattoli Sidermec protagonista. Ad animare la corsa, infatti, tra gli altri fin nel circuito finale di Colla Micheri anche Mattia Bais. In fuga, prima...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155