Riccò: adesso sogno la Freccia Vallone

| 31/03/2007 | 00:00
Si era presentato al grande pubblico un anno fa, sullo stesso traguardo. Sassuolo, ultima tappa della Settimana Internazionale Coppi e Bartali edizione 2006, 1° Riccò, 2° Bettini. Un anno dopo, sembra di assistere alla stessa scena. Ancora sprint a due, ma dietro al corridore di Formigine, questa volta c'è Michele Scarponi che grazie all'azione decisiva maturata nel corso dell'ultima ascesadell'asperità di Fazzano, è andato ad aggiudicarsi la classifica generale di questa edizione. È felice il corridore della Saunier Duval, ma sollecitato dalle domande, non nasconde qualche rimpianto: «Forse a Faenza ho concesso troppi secondi a Scarponi. Michele adesso è molto in forma, non è facile staccarlo. Sull'ultima salita ho preso qualche metro ma ho capito che non sarei riuscito ad arrivare da solo sul traguardo. Ho ritenuto allora, che sarebbe stato meglio aspettarlo e continuare di comune accordo verso Sassuolo». Dopo il bis alla Tirreno, la Coppi e Bartali aveva riservato per Riccò, due piazzamenti: Faenza e Serramazzoni. «I due piazzamenti potevano lasciarmi anche un po' di amaro in bocca. Bisogna dire però, che Scarponi è andato fortissimo e si è ampiamente meritato questo successo. Da parte mia, questa vittoria a Sassuolo ed il 2° posto nella generale mi rendono soddisfatto e fiducioso per il futuro e per la campagna delle Ardenne in particolare». Il programma di Riccò prevede infatti, la partecipazione domani alla Gran Fondo del Sale a Cervia dopodichè, seguirà un periodo di riposo, per preparare al meglio Amstel, Freccia e Liegi. Una di queste, in particolare, sembra stuzzicare le simpatie del corridore emiliano: «Credo che la Freccia, con il Muro di Huy, abbia un finale che si addica alle mie caratteristiche. In quelle gare, sarò uno dei leader della squadra. Difficile dire che cosa farò. Sono corse che non ho mai disputato e che ho visto soltanto alla TV. Effettueremo dei sopralluoghi un paio di giorni prima della gara». Un corridore così scoppiettante e con uno spirito agonistico al di fuori del comune, suscita le fantasie di molti tifosi ed appassionati, in previsione Giro d'Italia. Il vincitore di Sassuolo ha però le idee chiare: «Al Giro il mio compito sarà quello di aiutare Gibo. Qui alla Coppi e Bartali mi ha dato una grande mano. Sarà mio dovere contraccambiare. Dico addirittura ai suoi avversari di stare molto attenti. Lo vedo già molto forte e concentrato. Credo che quest'anno sarà davvero dura per i suoi avversari». Roberto Sardelli
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Filippo Ganna ha un sorriso grande così quando scende dal podio e racconta: «Questa è stata una trasferta importante, cinque prove nelle quali ci siamo migliorati tanto. Col quartetto abbiamo mostrato che siamo in corsa per ottenere qualcosa di grande...


Marco Villa sorride per la seconda sera di fila di fronte alle prestazioni dei suoi ragazzi: «Direi che anche stasera siamo andati bene. Quarto mondiale per Filippo con record del mondo in qualifica, quarto posto per Milan a soli 19...


Jonathan Milan è al settimo cielo nonostante la sconfitta subita da Corentin Erfmenault nella finale per il bronzo mondiale: «Questo mondiale è stata un’esperienza più che positiva per me, ho cercato di dare il massimo per il quartetto e nel...


Che spettacolo, che emozione! Filippo Ganna non tradisce le attese e conquista il suo quarto titolo di campione del mondo dell'inseguimento individuale (2016, 2018 e 2019 i precedenti). In finale il piemontese volante ha sgretolato lo statunitense Ashton Lambie dal...


È scesa la notte ad Abu Dhabi, notte illuminata dalle luci artificiali che disegnano le avveniristiche skyline. È scesa la notte ma non ci sono novità per gli oltre 500 membri della carovana dell'UAE Tour. Da 24 ore sono chiusi...


Inizia con un colpo di scena l’omnium donne: la favorita, l’olandese Kristen Wild, è stata retrocessa nello scratch per aver causato una caduta a due giri dalla fine. Ma andiamo con ordine: gara che non dice assolutamente nulla fino a...


Un conto è sentire che il record è nell'aria, un altro è vedere la sensazione che si traforma in realtà. Filippo Ganna approda alla finale del torneo dell'inseguimento segnando il nuovo recordo del mondo con il tempo di 4'01"934 alla...


Il Presidente della Federazione Danese e vice Presidente UEC, Henrik Jess Jensen ci ha confermato che ieri lui e i suoi collaboratori sera sono venuti a conoscenza del "caso" UAE Tour mentre Michael Morkov stava raggiungendo l'hotel della squadra a...


I rappresentanti delle squadre al momento negli hotel dell'Isola di Yas ad Abu Dhabi fanno sapere che la situazione è in via di miglioramento, almeno per quato riguarda la situazone logistica. «Avremo alle 15 ora italiana i risultati dei test....


La notizia rimbalza da Berlino: Micheal Morkov, che non era partito ieri nella quinta tappa dell'UAE Tour per volare a Berlino e disputare i mondiali su pista, al suo arrivo in Germania è stato chiuso nella sua camera d'albergo. La...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155