ALÈ CIPOLLINI. CHLOE HOSKING RINNOVA

DONNE | 27/06/2017 | 07:32
Il Team Alè - Cipollini - Galassia ha annunciato lunedì il rinnovo di contratto con Chloe Hosking. L'ingaggio dell'atleta australiana è stato un grande colpo di mercato per il 2017, il suo contratto le permetteva di dividere i propri impegni stagionali tra Europa e Australia, tornando poi a correre a tempo pieno nel Vecchio Continente il prossimo anno.

"E' stato davvero facile prendere la decisione di rinnovare" - ha detto Hosking - "Sto davvero benissimo con la squadra: le ragazze, lo staff, i materiali e l'organizzazione. Un ambiente libero da stress per me, in modo da potermi rivedere qui per un altro anno."

"L'anno scorso dissi che avrei preso decisioni di anno in anno e va bene. Non sono abituata con il dividermi tra Europa e Australia" - ha aggiunto Chloe - "Sono davvero grata al Team che mi ha permesso tutto ciò. Quest'anno ne ho avuto bisogno, così come ho potuto capire quando era necessario farlo."

"Parlando del prossimo anno, vorrei compiere un altro passo nella mia carriera" - continua Hosking - "Il miglior modo per farlo è venire in Europa per gareggiare a tempo pieno. Immagino che dovrò far venire la mia famiglia e il mio compagno più spesso purché tutto vada per il meglio."

Una vittoria di tappa al Giro Rosa e La Course by Le Tour de France sono state le sue vittorie principali nel 2016, e quest'anno ha già trionfato per tre volte con i colori Yellow Fluo dell'Alè - Cipollini. Ha vinto una tappa all'OVO Women's Tour a giugno, la Drentse 8 a marzo e una tappa al Santos Women's Tour a gennaio.

"Ho solo tre vittorie quest'anno, molti podi ma solo tre vittorie. Non è terribile, ma sicuramente avevo maggiori ambizioni." - ha detto Hosking - "Il mio numero massimo di vittorie stagionali è di 6, sono già a metà e mancano ancora diverse gare da correre."

"Questa stagione è stata molto più dei risultati" - ha fatto notare Chloe - "Sono entrata nel Team con un ruolo da leader che non ho mai avuto prima. Le mie compagne si prendono cura di me, mi rispettano. E' una nuova pressione che si aggiunge. Penso che mi sento come quando Ina [Teutenberg] mi faceva da mentore."

"Chloe è una vera leader, dentro e fuori le gare" - ha detto il Direttore Sportivo del Team Alè Cipollini Galassia Fortunato Lacquaniti - "E' molto professionale, determinata, esigente e disponibile con le sue compagne. Ho apprezzato il suo approccio al team importante contributo allo sviluppo della squadra come gruppo."

Hosking definisce i suoi primi sei mesi con il Team Alè Cipollini Galassia come una "felice sorpresa". La ventiseienne ha speso gran parte della propria carriera facendo consolidati programmi in lingua inglese.. E' diventata professionista nel 2010 con il Team Columbia, rimanendo con lo stesso outfit anche quando si trasformò prima in HTC - Highroad nel 2011 e poi in Specialized - Lululemon nel 2012. Da qui passò due anni nel Team norvegese Hitec Products per poi fare un altro biennio con la Wiggle Honda"Wiggle High5.

"Ero arrivata a un punto della carriera in cui avevo bisogno di lasciare la Wiggle, una squadra con tante brave atlete, per avere le mie chances" - ha detto Chloe - "Lì ho vinto delle gare, così come ne ho vinte qui, ma mi voglio dare delle opportunità come persona e come atleta dell'Alè Cipollini Galassia. Se fossi restata in Wiggle questo non sarebbe successo.

"Cambiare squadra l'anno scorso non è stata una decisione facile" - ha aggiunto - "Ero nervosa. Ci sono tanti pregiudizi sulle squadre italiane, mi sento fortunata ad essere in un team organizzato, professionale e appassionato."

Il Team Alè Cipollini è italiano fino al midollo. Gli sponsor, la dirigenza e lo staff è tutto italiano, ma l'organizzazione ha fatto un grosso cambiamento alla propria rosa di atlete, ingaggiando prima Hosking e poi Romy Kasper (Germania), Janneke Ensing (Olanda) e Anisha Vekemans (Belgio).

"La squadra vuole promuovere il suo profilo internazionale e la rosa di quest'anno lo conferma - ha detto Hosking - "La squadra è senza dubbio italiana, ma aveva e continua ad avere un sapore internazionale. Siamo spesso a cena e al tavolo c'è solo una atleta italiana."

Il rinnovo di contratto permette a Chloe di focalizzarsi sulla seconda parte della stagione. E' motivata a vincere ancora una tappa al Giro Rosa, e ci sono ancora due gare favorevoli alle sprinters, come la Ride London Classic e la Madrid Challenge, e altre corse a tappe in Olanda e Norvegia.

"Dopo il Giro tornerò in Australia" - ha fatto notare - "E' il mio ultimo periodo in Australia e spero di terminare la stagione in Norvegia ai Campionati del Mondo. Da lì, tornerò a casa, resetterò e ripartirò nuovamente."

"Il team ha reinvigorito la mia passione per lo sport" ha detto Hosking - Non solo perchè mi ha dato l'opportunità di sprintare per me, ma anche per avermi dato un ruolo da leader con maggiori responsabilità. Amo vincere, ma se potessi aiutare a far crescere il ciclismo femminile e le giovani ragazze per farle diventare delle atlete migliori, significherebbe molto per me, più di una vittoria al Women's Tour."
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Appena cominciato e già così strano. Que­sto 2019 passa alla storia, subito all’inizio, come il primo anno in cui non sentiremo le litanie strazianti di quelli che al Giro non viene nessuno, al Giro mancano i campioni stranieri, il Giro...


La Nazionale Colombiana si prepara al via del Tour Colombia 2.1 e il seleccionador nacional Carlos Mario Jaramillo, ha annunciato la sue scelte per quella che si annuncia una formazione in cui si fondono gioventù ed esperienza. Non potendo convocare...


Una moneta dedicata al 100 anni della nascita di Fausto Coppi: la Zecca dello Stato ha annunciato che dedicherà al Campionissimo una moneta speciale del valore facciale di cinque euro. La moneta sarà realizzata in bronzital e cupronickel e non sarà...


Gino Bartali sarebbe stato spietato: “Troppo bello per fare il corridore”. L’uomo di ferro li avrebbe voluti, se possibile, brutti e vecchi. Invece Roberto Mancini, c.t. della Nazionale italiana di calcio, è bello ed eternamente (ha 54 anni) giovane, l’ideale...


Lo chiamano il nuovo Merckx, ma lui si presenta come «un semplice ragazzo belga, che sta facendo quello che vuole». Vale a dire: pedalare in sella alla sua bici. Gli crederemmo anche guardando quella sua faccia da bambino, se non...


Colle San Leonardo di Variano di Basiliano è stato la prestigiosa cornice all’atto finale del 39° Trofeo Triveneto di ciclocross. Quasi 300 atleti hanno gareggiato nell’11^ tappa del prestigioso circuito su uno spettacolare tracciato ricco di rampe, scalinate e contropendenze...


Inutile nascondersi,  fuori fa un gran freddo e coprirsi bene è doveroso. Molti si concentrano sul completo, riponendo nella barriera esterne le massime aspettative mentre rimane basilare investire sull’intimo, la prima risorsa con cui si mantiene caldo il corpo. SIXS, azienda...


Giuseppe e Carlo Sala hanno completato la formazione Junior di Bike Cadorago inserendo nel mosaico un altro tassello di valore: Matilde Bertolini.Nata il 24 settembre del 2002, Bertolini, che risiede a Calci in provincia di Pisa, ha iniziato a praticare...


La passione non ha età e una nuova conferma ce la regala Giuseppe Dal Grande, Bepo il Vecjo. Nato il 26 marzo 1962, vive a Puja di Prata, corre con la G.S. Cicli Olympia … colleziona maglie tricolori. In questo...


Ion Izagirre si prepara ad affrontare la sua prima stagione in maglia aAstana nel pieno dela sua maturità ciclistica. Trent’anni, dieci da professionista e una nuova avventura che avrà come obiettivo le corse a tappe di una settimana e una...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy