ORICA. Verona: voglio diventare un uomo squadra

PROFESSIONISTI | 05/01/2017 | 13:22
Ha solo 24 anni ma alle spalle ha già sei stagione da professionista, quattro delle quali nel WorldTour. Carlos Verona, madrileno che ora vive ad Andorra, è pronto ad un'altra sfida da affrontare con la maglia della Orica Scott, con l'ambizione di diventare un uomo fidato per Esteban Chaves e i fratelli Adam e Simon Yates.

Dopo il passaggio in estate dalla Etixx alla Orica, come è stato il suo inverno?
«Ho lavorato con maggior calma rispetto al passato, ho trascorso un buon inverno. Ad Andorra ho fatto sci, ginnastica e un po' meno bici del solito».

Ad Andorra c'è una vera e propria colonia della Orica Scott…
«Siamo in sei, c'è anche un allenatore e quando serve arriva anche un massaggiatore. E il resto della squadra ha base a Girona, che in fondo non è lontano da qui».

Quale sarà il suo calendario?
«Inizierò ad Abu Dhabi il 23 febbraio, poi penso di disputare le corse del calendario spagnolo, anche se attendo ancora la conferma da parte della squadra. Nel parleremo nei ritiri che svolgeremo prima a Valencia, dal 10 al 24 gennaio, e poi in Sudafrica nel mese di febbraio. Mi piacerebbe seguire il calendario previsto per l'anno scorso, con Giro d'Italia e poi la Vuelta, sì mi piacerebbe affrontare due grandi giri per la prima volta in una stagione».

Quali sono i suoi obiettivi?
«Diventare un uomo di riferimento per la squadra, essere un uno fidato per Chaves e i fratelli Yates, dimostrare il mio valore e se possibile togliermi qualche bella soddisfazione».

Perché ha scelto la Orica?
«Spevo che è una squadra con ambizioni per i grandi giri e credo che presto arriverà a vincerle tutte e tre. C'è un buon ambiente, ci sono campioni forti, è una grande squadra. Lo scorso anno mi sono trovato di fronte ad un bivio: o restare fermo dal Giro fino a fine stagione oppure cambiare subito squadra. La Orica mi ha aperto le porte, anche se ovviamente la seconda parte di stagione non ha potuto essere come l'avrei desiderata».

Ha lanciato anche VeronaVlog…
«È un modo diverso di raccontare il ciclismo, un modo che mi piace e che non mi occupa molto tempo. E poi mi aiuta la mia fidanzata Esther. Penso che sia un modo divertente di raccontare il ciclismo agli appassionati».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

LA PROMESSA. La speranza è che non sia una promessa da marinaio, perché a farla non è un nostromo, ma un politico, quindi è pure peggio. Però è una promessa, fatta sotto la pioggia torrenziale di Frascati, zone di Marco Porcio...


  Spettacolo nello spettacolo con i futuri campioni del pedale: è questo il leit-motiv della 33°edizione del Meeting Nazionale dei Giovanissimi FCI tra Matera e Metaponto sotto la regia organizzativa della Re-Cycling Bernalda e il coordinamento con la struttura tecnica...


Dominio colombiano sulle strade del Giro d'Italia Under 23 con Andres Camilo Ardila che ha vinto entrambi gli arrivi in salita ed è saldamente in testa alla classifica generale della corsa. Ma le fatiche sono tutt'altro che finite...per seguire la...


Con l’accensione del tripode collocato all’ingresso del Santuario del Boden si è concluso il primo semestre di celebrazioni per il 70° di consacrazione della Madonna del Ghisallo quale Protettrice dello sport ciclistico. Domenica di buon mattino, dopo la Santa Messa...


«Un lungo viaggio per una lunga stoira» è un evento ciclistico dedicato alla memoria dei dimenticati della Grande Guerra e all’opera umanitaria della marchesa Gemma Guerrieri Gonzaga. Un viaggio della memoria in bicicletta organizzato dalla Società Ciclistica di Avio...


Il Col de la Madaleine e il Col de la Croix de Fer sono due ascese “leggendarie” che solitamente sono palcoscenico del Tour de France. In questi giorni invece queste durissime asperità saranno sicuramente due dei punti chiave del Tour...


Il più breve è il giro del Parco regionale Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, in Toscana: 11 km (più, eventualmente, altri 15 per la visita guidata), partenza e arrivo al centro visite Cascine Vecchie, in parte su strade di bonifica, rettilinee e asfaltate,...


Domenica 7 luglio i migliori scalatori del panorama nazionale della categoria Elite e Under 23 si daranno appuntamento alla Pessano-Roncola – 37° Trofeo MP Filtri – Bruno Pasotto a.m., una tra le più prestigiose classiche in salita per la categoria...


Mi ha ovviamente emozionato leggere di un Bartali, non di un Coppi, come riferimento per la Maturità. Tempo di un paio di flashback mentali e poi, una volta ancora - ma dubito che interessi tanto a me, quanto ad altri - ...


Jos Van Emden ha vinto a Yerseke il prologo serale dello ZLM Tour coronando il dominio della Jumbo Visma che ha piazzato Mike Teunissen al secondo posto e Tony Martin al terzo. ORDINE D'ARRIVO 1 Jos Van Emden (Ned) Team...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy