NIPPO FANTINI. Il primo colpo è Arredondo

MERCATO | 29/09/2016 | 09:04

Julian Arredondo, talento colombiano in forza al team Trek Segafredo ha deciso di ripartire dalla NIPPO Vini Fantini. Il vincitore della maglia azzurra di miglior scalatore al Giro d’Italia 2014 e vincitore di una tappa epica in montagna, arriverà a supporto di chi nel 2016 quella maglia l’ha sfiorata giungendo secondo nella speciale classifica, Damiano Cunego, capitano d’esperienza del team #OrangeBlue. 


La firma ha avuto luogo presso la sede di Sun-TIMES, l’agenzia di comunicazione fondata da Francesco Pelosi e Nicholas Figoli da cui è nata la NIPPO Vini Fantini. L’entusiasmo da parte di entrambi è alto. Julian Arredondo arriva infatti da una stagione difficile in termini di risultati a causa di alcuni problemi posturali al bacino, proprio in quello che avrebbe potuto essere l’anno della sua consacrazione, ma Francesco Pelosi e lo staff medico e di osteopatia del team è sicuro di aver già individuato la soluzione al problema ed è pronto a rilanciare un corridore che ha dimostrato di avere la vera stoffa del campione.


Per Julian Arredondo si tratta di un “ritorno in famiglia”, nelle stagioni 2012 e 2013 infatti il corridore colombiano si è infatti fatto conoscere dal grande pubblico nell’allora team Continental NIPPO - De Rosa, grazie a un’intuizione dell’attuale Team Manager Giapponese Hiroshi Daimon. Al termine del 2013 dopo aver vinto il Tour de Langkawi ha fatto il grande salto nel World Tour con il team Trek vincendo due tappe al Tour de San Luis, una tappa al Giro d’Italia, e la maglia azzurra del Giro d’Italia 2014.

Il campione è ora in cerca del suo definitivo rilancio.

 


“Sono già motivatissimo in vista della prossima stagione.” Queste le prime parole del neo-acquisto #OrangeBlue “Ora voglio chiudere al meglio la stagione con la mia attuale squadra, poi mi metterò al servizio del mio nuovo team. Ci aspetta una grande stagione, sono sicuro che insieme a Damiano Cunego, ai suoi compagni attuali e agli altri ottimi nuovi arrivi che il team annuncerà nei prossimi giorni, potremo toglierci tante belle soddisfazioni. Anche a livello personale per me e la mia carriera sarà un anno decisivo, a 28 anni, ho voglia di confermare quanto di buono ho dimostrato in passato di poter fare. Ringrazio il General Manager e i direttori sportivi per aver creduto in me e in particolare Hiroshi Daimon per avermi riportato in famiglia.”

 


Francesco Pelosi accoglie così il suo primo nuovo colpo di mercato per la stagione 2017: “Julian è un campione, crediamo molto in lui e nel salto di qualità che può aiutarci a fare. Si tratta di un altro importante elemento che farà da faro e punto di riferimento per la squadra insieme a Damiano Cunego, ma non sarà l’unico nuovo arrivo tra le fila del team. Nei prossimi giorni sveleremo le altre nostre importanti novità in vista della nuova stagione nella quale vogliamo essere protagonisti.”


Julian Arredondo, Colombian talent of 28 years old decided to relaunch his career in NIPPO Vini Fantini team. He is coming from a World Tour team: the Trek Segafredo. 

He is the King of the Mountain of Giro d’Italia 2014, wearing the final Blue Jersey in that season. The same blue jersey that Damiano Cunego went really close to wear and win in 2016 season, with a final 2nd place in the special ranking dedicated to climbers.

Starting from 2017 Julian Arredondo will be a new and key rider of the #OrangeBlue team. The signature took place in Sun-TIMES, the communication agency founded by Francesco Pelosi and Nicholas Figoli, where also the NIPPO Vini Fantini team was born.
Julian Arredondo comes from a difficult season in terms of results, because of posture problems. But Francesco Pelosi supported by the medical and the osteopathic staff of the team is sure that these problems can be easily solved, with a fast and full recovery of the Colombian rider.
Julian Arredondo, will find in the team some people he already work with. In fact in 2012 and 2013 season he was riding for the NIPPO - De Rosa team. A continental team guided by Hiroshi Daimon, that today is the Japanese team manager of the Professional NIPPO Vini Fantini team. The great career of Julian has started in 2013, after the victory of the Tour of Langkawi, when he was noticed by Trek team. In 2014, wearing the Trek Jersey, he won the Giro d’Italia “King of the Mountain” jersey, one stage of the same Giro d’Italia and two stages of the Tour of San Luis.


These the first words, after the contract signature:

“I’m strongly motivated for next season.” said Julian Arredondo “I can’t wait to begin the new work with my new team. A great season is expecting us. I’m sure that together with Damiano Cunego we can win again and have great satisfactions. I know that some other important new riders will be announced during the following days and the team will keep on growing. Also from a personal point of view, it will be an important year of my career. I’m 28 years old, and I really want to demonstrate that I’m able to confirm all good things I made in my previous career. I want to thank the General Manager and the Sports Directors that believes in me, in particular way Hiroshi Daimon that gives me the chance to be there."

 Francesco Pelosi gives his personal welcome to the first new important arrival of 2017 season: 

“Julian is a champion. We strongly believe in the upgrade he can give to our team. He will be an additional leader to follow for youngest rider of the team, together with Damiano Cunego. During the following days we will announce some new riders that will complete the 2017 rooster with more experience and more quality.”

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il Team DSM ha accettato di rescindere il contratto con Tiesj Benoot. Durante la loro stagione 2021 - scrive il Team DSM in un comunicato ufficiale - è parso evidente che Benoot non era in grado di mantenere i suoi...


Si è chiuso lo stage di 3 giorni di casa Colpack Ballan. La formazione orobica, del Presidente Beppe Colleoni, per il 2022 presenta l'inserimento di 2 nuovi atleti stranieri. Si tratta dell'irlandese Ronan O'Connor e dello spagnolo Ruben Sanchez. Tocca...


Le previsioni meteorologiche annunciamo per mercoledì 8 dicembre una giornata caratterizzata dall’arrivo delle neve a Brinzio, classica località che accoglie ogni anno l’8 dicembre la Pedala con i Campioni – Memorial Michele Scarponi. E’ per questo motivo che gli organizzatori...


Mark Cavendish vestirà la maglia della Deceuninck Quick Step per un'altra stagione. Dopo essere arrivato all'inizio del 2021 per quella che si è rivelata una stagione storica, Mark rimane a far parte del Wolfpack, squadra con cui è tornato a...


Ventidue biciclette rubate, due dovranno presentarsi venerdì prossimo al Tribunale penale di Lilla. «Marcq-en-Baroeul disterà una decina di chilometri scarsi – racconta oggi Ciro Scognamiglio sulla Gazzetta dello Sport - : è lì che nella notte tra il 22 e...


Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi La...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


Immaginate la scena: è la sera del 22 ottobre, Ashton Lambie ha appena realizzato il suo sogno di vincere il titolo mondiale dell'inseguimento su pista e rientra nel suo albergo a Roubaix. Ha ancora addosso la maglia iridata, deve ancora...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI