NIBALI SARA' AL VIA DELLA SANREMO

PROFESSIONISTI | 16/03/2016 | 14:46
Sul Giro si è preso ancora un po' di tempo per rifletterci e discuterne con il suo staff tecnico e con il grande capo Vinokourov (“tra una settimana saprete tutto”, assicura Slongo), per la Sanremo però ha sciolto le riserve: Vincenzo Nibali sarà al via della 107a edizione della Milao-Sanremo.

Il campione d'Italia, sesto alla Tirreno, ha deciso di essere al via (ore 10.10 da Piazza Castello). «Vincenzo sta bene, ha un ottima condizione e, soprattutto, visto che la tappa regina della Tirreno non c'è stata - ci ha spiegato Paolo Slongo, tecnico e allenatore del siciliano -, abbiamo pensato che in ogni caso è una buona occasione per fare del lavoro importante. Poi si sa, Vincenzo non è uno che porta a spasso la bicicletta e se gli si dovesse presentare davanti l'occasione o magari riuscisse anche a crearsela...».

È chiaro ed è anche risaputo, che la Sanremo non è propriamente la corsa per Nibali. Però il campione d'Italia può in ogni caso mostrare con orgoglio un buonissimo terzo posto ottenuto nel 2012 (ritirato nel 2013 nella bufera di neve;  44° e  45°  nelle ultime due edizioni). Nibali sta bene, ha una buona condizione fisica e, soprattutto, ha voglia di scaricare un po' di rabbia accumulata. Non partirà con i favori del pronostico, ma partirà. E per chi ambisce alla vittoria finale, non è una buona notizia.

 a cura della redazione di tuttobiciweb.it
Copyright © TBW
COMMENTI
Giusto
16 marzo 2016 14:59 runner
Come sempre Vincenzo dimostra rispetto per il proprio lavoro e per i tifosi.
Anche se non è il suo percorso è giusto che partecipi e, sicuramente, darà il massimo.
Ricordiamoci che corridori come lui in Italia non ne nascono molti.

16 marzo 2016 15:30 foxmulder
Secondo me il GIro non lo fa... Punta deciso alle Olimpiadi e per le Olimpiadi ci vuole il Tour fatto in un certo modo. La buffonata di domenica gli torna utile...

Diciamoci la verità.
16 marzo 2016 15:43 canepari
Quando la Milano Sanremo prende il via ci sono almeno 30-40 corridori che possono vincere e qualcuno in più che in cuor suo spera di fare il colpaccio. Poi, con il percorso rimasto agli anni “80, chi può dire che non sia una lotteria. Quindi anche Vincenzo potrebbe arrivare quantomeno nei premi anche perché tante volte i favoriti ( una accanita accozzaglia di velocisti) si tolgono di mezzo da soli o sono eliminati da cadute o altri fattori imprevedibili. Una cosa pare prevedibile: alla luce delle previsioni meteo, finalmente si prevede BEL TEMPO.

Per foxmulder
16 marzo 2016 16:29 marcograz
E pensi davvero che l'Astana non mandi nessuno al Giro? Anzi sia Aru (che e' troppo indietro di condizione per presentarsi in forma) che Nibali al Tour come due polli nello stesso pollaio?

Per me ha poco senso.

In caso hanno pensato proprio male a come organizzare la stagione..avessero mandato Aru fin dall'inizio al Giro ora non avrebbero il problema di rimangiarsi la parola.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ogni giorno che passa Davide Ballerini si afferma sempre più ad altissimi livelli. Alla Omloop Het Nieuwsblad ha seguito gli attacchi nelle fasi concitate di gara e poi ha stravinto in volata la corsa, regolando un gruppo di circa 50...


Vincitore di prestigio per l’UAE Tour. Tadej Pogačar, re del Tour de France 2020, ha conquistato la corsa a tappe World Tour emiratina, regalando una grande gioia ciclistica alla propria squadra e agli appassionati sportivi degli Emirati Arabi Uniti. Lo sloveno...


Poderoso spunto del ventenne Tommaso Nencini e ciclismo fiorentino in trionfo nella 34^ Firenze-Empoli la classica di apertura della stagione per i dilettanti Under 23 in versione record per società presenti (31) e per numero di partenti (200), dal Piazzale...


David Gaudu si va affermando sempre più come capitando della Groupama FDJ e non è un caso che sia proprio lui a regalare il primo successo stagionale alla sua squadra. Gaudu ha vinto infatti la Faun Ardeche Classic superando allo...


Volata poderosa di Davide Ballerini alla Omloop Het Nieuwsblad 2021. La corsa si è conclusa un po' a sorpresa con uno sprint di 50 corridori, dominato dall'italiano della Deceuninck-QuickStep, con Jake Stewart (Groupama-FDJ) secondo e Sep Vanmarcke (Israel Start-Up Nation)...


Davide Persico, 19enne bergamasco di Cene, ha vinto la 97sima edizione della Coppa San Geo-Trofeo Caduti Soprazocco gara di apertura del calendario italiano dei dilettanti, partenza da Ponte San Marco e arrivo a San Vito di Bedizzole dopo 150 chilometri...


La graziosa e acculturata Erica Magnaldi ha vinto con grande merito la prima edizione del Trofeo Città di Ceriale riservato alle ragazze elite. Erica, classe 1992, laureata in medicina, ha battuto allo sprint la compagna di fuga Debora Silvestri, emergente...


È Caleb Ewan a portarsi a casa il successo nella tappa conclusiva dell'UAE Tour, la Yas Island Stage. Perfettamente supportato dalla sua Lotto Soudal, il velocista australiano ha letto benissimo la corsa, ha sfruttato la scia di Bennett sul rettilineo...


È trascorso qualche giorno, la rabbia si è tramutata in riflessione ma delusione e amarezza non si placano, soprattutto di fronte a quella che viene considerata una ingiustizia sportiva. E allora la Androni Sidermec affida i suoi pensieri ad una...


Tra i tanti messaggi ricevuti dal Presidente FCI, Cordiano Dagnoni, spicca anche quello del Direttore del Tour de France Christian Prudhomme. Il numero uno francesce (così come molte autorità internazionali) ha voluto far pervenire a Dagnoni il suo messaggio di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155