GINI. Domani l'ultimo saluto a Franco

LUTTO | 28/02/2016 | 09:50
La chiesa di Cenaia, paese dell'hinterland pisano famoso per le sue aziende vivaistiche, ospiterà domani alle 14,30 le esequie di Franco Gini. Il noto team manager toscano era nato in questa località il 29 febbraio 1948 e dunque sarà tumulato proprio nel giorno in cui avrebbe celebrato il 68°compleanno.

Un infarto, mentre si trovava in Colombia a seguire i giovani ciclisti andini in forza alla Movistar, ha messo fine alla vita ed alla brillante carriera di questo personaggio assai apprezzato del ciclismo toscano, che proprio nel 2015 aveva ricevuto il significativo premio Ammiraglia d'Oro come prestigioso apprezzamento per il suo impegno a favore del ciclismo, protrattosi per oltre 40 anni.

Da apprendista parrucchiere a sponsor e quindi a diesse  del ciclismo giovanile per seguire l'affermazione fino ai massimi livelli del suo primo pupillo, il ciclista di Migliarino Pisano, Alessio Di Basco. Poi l'incontro fatidico con Ivano Fanini e il suo staff, assolutamente essenziale per poter lanciare nel professionismo il sempre più vincente e convincente Di Basco. Da incorniciare la stagione 1988, quando Gini venne tesserato come diesse della Fanini-Seven Up e riuscì a centrare, grazie ai suoi combattivi atleti, due bersagli memorabili: la tappa di Marina di Massa al Giro d'Italia con il “solito”, incorreggibile Di Basco e soprattutto il campionato italiano su strada professionisti con l'esperto bresciano Pierino Gavazzi, vincitore sul traguardo della Coppa Placci a Imola della terza e ultima in carriera, gara valida per il tricolore.
Successivamente Gini rivestì con notevole successo il ruolo di team manager presso importanti squadre di livello internazionale, specializzandosi nei rapporti con gli sponsor e instaurando quel rapporto privilegiato con la Colombia che si è rinforzato negli anni, dopo il trionfo di Fabio Duarte nel campionato mondiale Under 23 a Varese e con la valorizzazione di Betancur, Sarmiento e di altri giovani talenti colombiani. Ma sotto l'egida di Franco Gini si sono affacciati al professionismo tanti atleti di nome, citiamo ad esempio Michele Bartoli e Mario Cipollini che vorranno raggiungere Cenaia per tributare al manager pisano l'ultimo saluto, insieme al tecnico-amico-per-la-pelle e compagno di tante battaglie Antonio Salutini, allo sponsor che più lo ha stimato, cioè Ivano Fanini, ad Alessio Di Basco e soprattutto agli amati figli Fabrizio, Claudia e alle due donne della sua vita, Lucia e Paola.

Stefano Fiori
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Giulio Ciccone, superbo vincitore del 57° Trofeo Laigueglia, dopo le infinite premiazioni si concede ai taccuini e microfoni e racconta la sua giornata: «Sono molto soddisfatto, questa gara l’ho già fatta diverse volte e mi trasmette ogni anno una grande...


E’ stato Diego Rosa, capitano del Team Arkea Samsic, a far saltare il banco della 57a edizione del Trofeo Laigueglia. E’ stato lui ad accendere la miccia nella seconda delle quattro ascese finali al Colla Micheri. Però l’ottima azione, e...


Ancora una fuga vincente sulle strade dela Provenza. L'ultima tappa del Tour ha visto infatti il sucesso del britannico Owain Doull che ha regalato la prima gioia di stagione al Team Ineos. Doull ha preceduto i compagni di fuga Brandle...


Un lampo azzurro a Laigueglia, in una giornata dal cielo bigio: Giulio Ciccone, abruzzese della Trek Segafredo oggi in gara con la maglia azzurra, ha dominato il Trofeo Laigueglia firmando un'azione bellissima sull'ultimo passaggio a Colla Micheri. La corsa esplode...


L'iridata Ceylin Del Carmen Alvarado conquista anche l'ultima prova dell'Ethias Cross che oggi si è disputata ad Hulst, in Olanda. La campionessa del mondo, portacolori della Alpecin Fenix, si impone allo sprint superando la rivale di sempre Annemarie Worts. Completa...


Prova di forza di Eli Iserbyt nell'Ethias Cross di Hulst, in Olanda. Il belga della Pauwels Sauzen domina la prova dal primo all'ultimo metro trionfando nettamente davanti all'inglese Tom Pidcock (Trinity) e al connazionale Toon Aerts (Telenet Baloise).


Uno dei papabili alla vittoria è il trevigiano Andrea Vendrame. Subito dopo il foglio di firma il portacolori della AG2R La Mondiale non ha nascosto il suo obiettivo. “La condizione è buona, arrivo da un bel periodo in Australia dove...


Andrea Piccolo, il milanese classe 2001, è uno dei più attesi corridori della corazzata Team Colpack Ballan. Anche per lui la prima stagionale è tra i professionisti sulle strade della Riviera di Ponente. “Tanta emozione essere qui al via di...


Una squadra solida forte di 16 atleti in grado di imporsi su qualsiasi traguardo, due direttori sportivi abili ed esperti, un team manager di comprovata serietà e professionalità, sponsor appassionati, entusiasti e che amano il ciclismo. Non manca veramente nulla...


L’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani è nata nel 1946 ed è la più antica associazione sportiva di categoria a livello mondiale. Ha lo scopo di promuovere gli interessi professionali, morali e materiali dei suoi soci, vale a dire i ciclisti...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155