ETIXX. Sabatini: «Con Kittel cerchiamo il riscatto»

PROFESSIONISTI | 03/01/2016 | 08:30
In partenza per il ritiro di Calpe, Fabio Sabatini ci svela le sue ambizioni per il 2016. Il toscano classe '85 della Etixx Quick Step dopo essere stato uno degli uomini del treno di Mark Cavendish da quest'anno sarà uno dei vagoni fondamentali che lanceranno lo sprint di Marcel Kittel.

Come hai trascorso l'inverno Fabio?
«Tranquillamente, per lo più a casa, a giocare con mio figlio Jacopo, che ha 3 anni e mezzo. Anche per le feste mi sono goduto soprattutto la famiglia. Il bel tempo degli ultimi mesi mi ha permesso di allenarmi bene, nella preparazione tutto è andato liscio come l'olio, ora al caldo della Spagna finalizzeremo il lavoro svolto per arrivare alle prime gare con una buona gamba».

Primo numero sulla schiena?
«Al Tour de San Luis in Argentina e successivamente al Dubai Tour. Correrò praticamente sempre con Kittel, faccio parte del suo gruppo. Con Maximiliano Richeze saremo deputati a tirargli le volate insieme ai nostri compagni belgi. Sono tutti alti un metro e novanta perciò per qualità e potenza ci siamo, dovremo solo affinare i meccanismi del treno per essere impeccabili e permettergli di esprimere tutte le sue qualità».

Che impressione hai avuto di Marcel?
«Ci ho trascorso solo 10 giorni insieme in occasione del primo ritiro della squadra, ma mi è parso subito un ragazzo dal carattere molto forte. Si vede che ha voglia di riscattarsi dopo una stagione sottotono, è davvero motivato e non vede l'ora di iniziare a gareggiare. Stiamo lavorando per creare un bel gruppo attorno a lui. Mi ha stupito vederlo in allenamento già molto teso e concentrato, ho pensato "se è già così a dicembre, chissà come sarà in corsa..."».

Un desiderio per il 2016?
«Mi auguro di andar bene sia io che la squadra. Finalmente ho ritrovato la serenità dopo un paio di anni tribolati. Due anni fa in inverno ho dovuto sottopormi a un intervento alla schiena dopo la rottura di due vertebre, l'anno scorso sono tornato sotto i ferri per togliere il metallo che mi era stato applicato per saldare la frattura, così nelle ultime due stagioni non mi sono presentato al via al 100% ma ho dovuto trovare la condizione strada facendo. Quest'anno non ho avuto intoppi perciò mi aspetto un anno super».

Giulia De Maio


Copyright © TBW
COMMENTI
4 gennaio 2016 09:37 Melampo
Mi ricordo ancora, 1992, quando ti firmai la prima tessera da G1.

Tanti "in bocca al lupo", Fabio ...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Filippo GANNA. 10 e lode. Una freccia nel cuore, che annienta e ci porta via. Una freccia che fa centro, al primo colpo, come un anno fa, a quasi sessanta all’ora, con la consueta eleganza e quella potenza che su...


Kasper Asgreen è tornato! Il danese, vincitore del Giro delle Fiandre, mette la sua firma sulla quarta tappa della Volta ao Algarve, una cronometro individuale di 20, 3 chilometri che oggi si è svolta attorno alla località di Lagoa. L'atleta...


Ganna&Affini. Sembra la ragione sociale di una premiata ditta. E' quanto di meglio l'Italia possa aspettarsi, con l'aria che tira. Ma sì, prendiamoci questo simpatico aperitivo con Ganna e il suo degnissimo rivale, cercando di assaporarlo in tutto e per...


Filippo Ganna è tornato e lo ha fatto con quella potenza che ha sempre messo nelle sue vittorie. E’ felice, il campione mondiale delle prove contro il tempo, adesso è più sereno, anche se sa che prima o poi questa...


Onore a Ganna, ma in chiave vittoria nel Giro d'Italia come sono andate le cose in questa crono? Il migliore di tutti è stato Joao Almeida, quarto al traguardo con 17 secondi di ritardo da Ganna, seguito ad un solo...


Nel Giro della ripartenza, l'Italia sorride. Una freccia iridata sulle strade di Torino, una festa straordinaria per iniziare il Giro d'Italia 2021. Era il più atteso, Filippo Ganna, e non ha deluso le attese: li ha messi tutti in fila con...


Buon momento per Francesco Romano. Il corridore del Velo Racing Palazzago vince il Trofeo Menci per dilettanti, che si è corso stamane a Castiglion Fiorentino nell'Aretino. Il siciliano, che aveva già vinto la prima tappa del Giro di Romagna per...


B come Bellino. Nel senso di Paolo, direttore generale di Rcs Sport. E’ un cognome, non un complimento. Da non confondere con l’omonimo comune a un passo dalla Francia: piemontesi entrambi, ci si ferma lì, al massimo si passa il...


E' il colombiano Jhonatan Restrepo a firmare la prima vittoria per la Androni Sidermec al Tour du Rwanda. Il corridore di Gianni Savio, ha vinto infatti la breve cronometro individuale di Kigali (4, 5 km) coprendo la distanza di 6'27"....


Secondo posto di Francesca Barale nella Nations Cup in Francia. La campionessa italiana delle juniores, portacolori della Vo2 Team Pink, ha sfiorato il successo nella prima tappa del Tour du Gevaudan Occitanie in svolgimento sulle strade francesi. La Barale ha...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155