TOUR. Cambia la 20a tappa: no al Galibier, sì alla Croix de Fer

PROFESSIONISTI | 25/06/2015 | 18:32
Il percorso dellaventesima tappa del Tour de France, la Modane - Alpe d'Huez è stata modificata: il gruppo salirà il Col de la Croix-de-Fer al posto del Galibier prima di affrontare la salita della Alpe d’Huez.
Allertati dopo la chiusura del tunnel Chambon a causa di una frana nel mese di aprile, gli organizzatori del Tour de France sono stati informati dalle autorità dell'Isère della impossibilità di ripristinare la circolazione prima del passaggio della gara, in programma il 25 luglio. Nonostante la determinazione di tutte le parti coinvolte di conservare il percorso originale, ma soprattutto per consentire alla popolazione delle comunità interessate di tornare alla loro normale mobilità, è stato deciso che il percorso di stage 20 sarà modificato, pur mantenendo inalterate la partenza a Modane Valfréjus e l’arrivo all'Alpe d'Huez.

Gli organizzatori del Tour de France hanno optato per un percorso con la stessa distanza di 110,5 km. Il gruppo partirà Modane alle 13:15 come da programma, quindi si pedalerà in direzione nord verso Saint-Michel-de-Maurienne: da qui, niente più col du Galibier ma nuovamente il Col de la Croix de Fer, anche se da un versante diverso rispetto a quello che sarà scalato il giorno precedente nel corso della diciannovesima tappa. Dalla vetta, discesa nella Valle d'Oisans e arrivo a Bourg-d'Oisans (km 94 5) dove si riprenderà l'itinerario originale  prima di iniziare la salita verso l'Alpe d'Huez.

Come risultato di questo cambiamento di percorso, il premio Henri Desgrange, che premia il corridore che transita nel punto più alto del Tour, sarà assegnato al Col d'Allos (2.250 m), salità che sarà affrontata nel finale della 17a tappa, che porterà a Pra -Loup.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Tutto è pronto per l’arrivo dei primi corridori sudamericani in Europa, con Richard Carapaz e Jhonatan Narváez, che sarebbero già su un aereo in volo verso la Spagna. Mentre, i corridori colombiani Egan Bernal, Nairo Quintana, Rigoberto Uran e molti...


È un Vincenzo Nibali estremamente motivato, quello che sta pedalando a Passo San Pellegrino. Il campione siciliano affida i suoi pensieri ai social network e twitta: «Pedalare finalmente insieme ai miei compagni di squadra mi fa sentire più forte: mi...


Questa volta si parte davvero. Il team Casillo Petroli Firenze Hopplà avrà un bel pò da fare. Sette gare in quattro giorni. Finalmente un pò di adrenalina. Si comincia a pedalare sul serio. Insomma, c'è tanto da correre e va...


Torna questa sera il tradizionale appuntamento con Radiocorsa, la rubrica di Raisport dedicata al ciclismo. Appuntamento fissato per le 19.30: vedremo, finalmente, le immagini della prima gara italiana post covid, una cronometro in Veneto vinta, in ambito femminile, dalla piemontese...


Stasera a Seregno, in Piazza Italia, a partire dalle ore 18, Gianni Bugno presenterà "Bugia" la nuova linea di biciclette che prende il nome dall'acronimo BUgnoGIA, ovvero Bugno Gianni ex campione delle due ruote vincitore di un Giro d'Italia, del...


Bruno Reverberi, in accordo con i tre main sponsor del team, ha definito il rinnovo contrattuale di Mirco Maestri, decisione maturata il giorno stesso del suo infortunio per permettere all’atleta e “uomo...


Ve lo avevamo antcpato qualche giorno fa, oggi arriva l'ufficializzazioneJ: asper Stuyven ha firmato un prolungamento di due anni del suo contratto e indosserà la maglia della Trek-Segafredo fino alla fine del 2022. Il belga, specialista delle classiche, è in...


Puntata a tinte rosa, quella di «Ciclismo Oggi» in onda questa sera alle ore 20.30: lo storico programma dedicato alle due ruote in onda su Teletutto (canale 12) punta infatti la sua attenzione su Paolo Zanni, imprenditore appassionato che si...


Finalmente. Con un guizzo degno del migliore sprinter, il 13 luglio il presidente FCI Renato di Rocco ha firmato la delibera che prevede l'entrata in vigore del protocollo di attuazione della Federazione Ciclistica italiana, di cui alle Linee guida della Presidenza...


Tra i boschi e i passi delle Dolomiti, c'è un lupacchiotto che lavora per crescere e, perché no?, studia da campione. Andrea Bagioli, infatti, è in ritiro con la squadra, la Deceuninck - Quick-Step, al Passo San Pellegrino in Val...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155