COLOMBIA. Escarabajos in evidenza alla Route du Sud

PROFESSIONISTI | 22/06/2015 | 07:50
Il Team Colombia-Coldeportes saluta la Route du Sud con un nuovo piazzamento sul podio: dopo aver concluso il Giro del Lussemburgo sfiorando il successo nell’ultima frazione, Leonardo Duque è andato ancora vicino al bersaglio grosso nella tappa conclusiva della corsa a tappe francese, Revel-Gaillac (166 km). A portare a casa il successo è stato Bryan Coquard (Europcar), superando un altro francese, Lorenzo Manzin (FDJ) e lo stesso Duque. Edwin Avila ha concluso la tappa in 12a posizione, Miguel Angel Rubiano in 16a.

La volata di Duque è stato l’ultimo highlight di una quattro giorni  dalla quale gli Escarabajos tornano con due risultati da sottolineare: il sesto posto di Miguel Angel Rubiano in classifica generale, a 1.31 dal vincitore Alberto Contador (Tinkoff-Saxo), e la maglia di miglior scalatore (la settima della stagione per il team) che ha premiato Daniel Martinez, l’atleta più giovane del circuito UCI Pro Continental, che a 19 anni e due mesi ottiene la prima soddisfazione di una carriera professionistica ancora agli inizi.

Prima di Duque, Fabio Duarte aveva tentato l’assalto al successo nell’ultima tappa, entrando nella fuga di 10 atleti partita dopo pochi chilometri di corsa. Duarte, Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale), Francis Mourey (FDJ), Christian Mager (Cult Energy), Mikel Bizkarra (Murias), Romain Hardy (Cofidis), Pierrick Fedrigo (Bretagne-Séché), Julien El Fares (Team Marseille 13-KTM), Jérome Cousin (Europcar) e Ricardo Vilela (Caja  Rural) hanno guadagnato un massimo di 3 minuti sul gruppo tirato prevalentemente da Tinkoff-Saxo e Cannondale-Garmin, un margine che è andato gradualmente riducendosi nell’avvicinamento alla sede di arrivo.

Duarte ha rotto gli indugi ai -5 tentando una coraggiosa azione solitaria, che però non ha impedito al gruppo di rifarsi sotto per disputare uno sprint emozionante, nel quale Duque si è lanciato con grande coraggio, arrivando ancora una volta a poca distanza dal risultato pieno. Dopo aver dato battaglia in salita ad Alberto Contador e Nairo Quintana nella tappa di ieri, Miguel Angel Rubiano ha conservato senza problemi un sesto posto di valore, mentre Fabio Duarte ha terminato la corsa al 20° posto finale

Certamente positivo il bilancio del DS Valerio Tebaldi: “Abbiamo disputato un’ottima Route du Sud, dal principio alla fine. Abbiamo conquistato un sesto posto di grande valore e un’altra maglia di miglior scalatore: in sede stanno diventando sempre di più, chissà che non siamo in corsa per un piccolo record. In particolare, quest’oggi Duarte ha corso una grande tappa: è stato lui a portare via la fuga, con un’azione di forza sull’unica salita di giornata, mostrando quella determinazione e l’approccio di tutta una squadra che sta dando il massimo per centrare il successo. Anche Leonardo ha disputato un ottimo finale: una volta ancora, dobbiamo dire che ci è mancata soltanto la vittoria. Ma la prestazione dei ragazzi merita un voto alto.

Ad attendere gli Escarabajos è ora il rientro in Colombia per un prolungato periodo di allenamento in altura, proiettato alla ripresa dell’attività nel mese di Agosto e alla Vuelta a Espana, che prenderà il via Sabato 22 Agosto 2015.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

La Manzana Postobon si ferma qui. Con un comunicato ufficiale la formazione Professional colombiana ha annunciato di considerare chiusa a partire da oggi la sua avventura agonistica e dal 1° giugno i corridori sono liberi da ogni vincolo contrattuale. La...


  Cento anni dalla nascita: 15 settembre 1919. E sessanta dalla morte: 2 gennaio 1960. Sono i giorni di Fausto Coppi - il mito, la leggenda, la storia, le storie -, innanzitutto al Giro d’Italia, e anche in libreria. “1919-2019...


È una grande giornata, quella di oggi, per la Guerciotti: viene inaugurato oggi il suo nuovo negozio online: www.guerciottistore.it aperto solo per il mercato italiano. per leggere tutto l'articolo vai su tuttobicitech.it


È scattata in Norvegia la Hammer Series di Stavanger con la disputa della prima prova delle tre in programma, la "Climb". Ad imporsi è stata la Jumbo Visma che ha preceduto in classifica la Lotto Soudal e la Bora Hansgrohe....


Banca Mediolanum, sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna dal 2003, organizza in Val d’Aosta “un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora. Sul percorso...


Una nuova partnership è pronta per essere protagonista nella scena Downhill. Negli ultimi mesi le leggende del Downhill Rachel, Gee e Dan Atherton hanno lanciato il proprio marchio di biciclette per il DH, con cui correranno durante la Coppa del...


Trek ha presentato oggi un nuovo design della sua richiestissima bici da cross country Full Suspended, ottenuto aggiornando la Top Fuel con un’escursione maggiore e una geometria completamente rinnovata, adatta alle gare e molto altro ancora. per leggere tutto l'articolo...


Liam Bertazzo e Francesco Lamon, vincitori l’anno scorso della 6 Giorni delle Rose, si ripresenteranno in coppia alla prossima edizione della gara internazionale al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), in programma dal 6 all’11 giugno, per cercare...


Ilnur ZAKARIN. 10. Parte perché deve partire, resta perché deve restare, dice di non stare benissimo, ma poi fa quello che deve fare più che bene. Mikel NIEVE. 8. Viene promosso sul campo capitano dalla Mitchelton Scott dopo la deblacle...


Scene da dopo tappa del Giro d'Italia, scene di un duello appena cominciato. Nibali sul minivan, alla guida c'è Michele Pallini. Vincenzo si fa passare la classifica generale del Giro e legge. «Roglic, Zakarin, Mollema... Bene, così almeno gli altri...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy