COLEDAN. Come ti difendo la maglia nera...

GIRO D'ITALIA | 30/05/2015 | 19:41
«Guarda là, c'è un corridore che aspetta e non taglia il traguardo». E scatta il clic dal palco del Giro per inquadrare Marco Coledan che. aggrappato alle transenne, aspetta. E resta lì per qualche minuto, aspettando l'arrivo di Roger Kluge. Per arrivare ultimo e difendere così la sua maglia nera, il suo ultimo posto nella classifica generale.
Non siamo agli agguati, alle fughe verso i cespugli e i cascinali di Pinarello, Carollo e Malabrocca, ma poco ci manca. Con nonchalance, Coledan ha aspettato il suo rivale diretto, l'ha fatto passare e ha difeso la sua posizione.
Copyright © TBW
COMMENTI
stranezze
30 maggio 2015 22:34 angelofrancini
La vicenda triste di questo scatto é che COLEDAN é stato oggi sanzionato dalla Giuria con 500 FS di ammenda per non aver difeso le proprie possibilità.
Ma come: ha difeso pienamente i suoi interessi.
Forse in modo ingenuo, ma secondo la Giuria avrebbe dovuto nascondersi a 2 km dall'arrivo in un bar?
I suoi interessi erano di arrivare ultimo al Giro d'Italia ed essere ricordato negli annali allo stesso modo dei primi classificati.
Se fosse arrivato penultimo chi se lo filava Marco Coledan?
Sicuramente di questa Giuria nessuno si ricorderà.......
Ma é strano che una Giuria che non vede e rileva e sanziona i rifornimenti irregolari negli ultimi 10 km della tappa dell'Aprica che tutti abbiamo visti in TV, fatti ai primi tre gruppetti in testa alla corsa rilevi questa cosa.

la maglia nera per passione
30 maggio 2015 22:37 Rockins
Conosco personalmente l\'ultima maglia nera vera e ufficiale del 79 Bruno Zanoni che è una persona straordinaria con una passione sconfinata e quella maglia è stata per sua stessa ammissione la sua fortuna e ne va fiero. Se un corridore moderno ha ancora lo spirito di voler arrivare ultimo per lasciare a modo suo un segno nella storia del giro allora secondo me c\'è ancora passione anche nel ciclismo professionistico che sembra averla persa...

31 maggio 2015 09:41 pincopallo
1.2.081 - I corridori devono difendere sportivamente le loro possibilità. Sono vietati ogni intenzione o comportamento tendenti a falsare o nuocere all’interesse della competizione.

Ecco l'articolo che questo imbarazzante Collegio di Giuria ha applicato per sanzionare Coledan.
È sempre più facile prendersela con i più deboli anzichè con i più forti, come ha correttamente fatto notare nel suo post Angelo Francini.
Si è trattato certamente di una goliardata, una gesto ingenuo al termine di tre settimane di fatica immonda per giungere ogni giorno al traguardo col gruppetto. Un gioco tra colleghi di fatica che nulla ha a che vedere col "falsare o nuocere all'interesse della competizione".
Non te la prendere Marco. Complimenti per aver portato a termine il tuo Giro d'Italia. L'anno prossimo andrà meglio vedrai...
Evviva la Maglia Nera del Giro 2015!!!

stranezze
31 maggio 2015 13:53 20100
Sono d'accordo con Angelo Francini quando dice che i 500FS sono eccessivi soprattutto nella motivazione: non aver difeso le proprie possibilità!!!! Ma quali possibilità quelle di arrivare ultimo???????
Non mi trova molto d'accorso quando dice che la giuria non ha visto (o ha fitto finta di non vedere, e quindi non sanzionare) i rifornimenti negli ultimi 10 km della tappa dell'Aprica. L'ho già scritto in un altro commento; non può essere che la giuria abbia esteso la fine del rifornimento fino all'inizio dell'ultima salita e quindi non abbia sanzionato i corridori? Mi meraviglia soprattutto il fatto che Angelo Francini (che stimo soprattutto per i suoi interventi i n materia di regolamenti sempre precisi e puntuali) non preveda questo (lui che con Aldo Spadoni e Marco Bognetti qualche merito sulla stesura delle "regole di casistica" credo l'abbia) e si ostini a dar contro alla giuria sulla non applicazione delle regole...................... Per dirimere ogni dubbio; ebbene si sono un giudice di gara!

@20100
1 giugno 2015 11:13 angelofrancini
A scanso di equivoci: non ho scritto le regole di casistica, semmai alcune sono state modificate a seguito di alcuni fatti che mi hanno visto coinvolto (chiedere a Danilo Mugnaini). Vero che con Spadoni, Farulli e Meloni abbiamo scritto i Regolamenti Tecnici che ancora sono vigenti benché siano passati 15 anni....
Estensione fine rifornimento: nessuno lo ha comunicato in corsa.
Io invece sono un ex-giudice: ho smesso nel 1984....

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Caleb EWAN. 10. Esemplare. Esplosivo come pochi. Trafigge tutti danzando sui pedali, con agilità, potenza e colpo d’occhio. C’è poco da dire. Il folletto australiano porta a due le sue vittorie di tappa (vittoria stagionale numero 8): è chiaramente e...


Caleb Ewan firma il suo secondo successo di tappa al Tour de France, unico velocista ad eserci riuscito fino ad ora, e raggiunge quota otto in stagione: «Ad essere sinceri, oggi mi sono sentito male per tutto il giorno,...


Ancora un piazzamento per Peter Sagan, oggi quarto a Nimes. La maglia verde è sempre più saldamente sulle sue spalle ma nelle volate a ranghi compatti il campione slovacco non riesce a a trovare lo spunto vincente: «La tappa era...


Inizia bene la spedizione azzurra all'European Youth Olympic Festival di Baku, in Azerbajan. L'allievo Dario Igor Belletta, 15 anni milanese di Arluno della società Busto Garolfo, ha conquistato la medaglia d'argento nella cronometro individuale sulla distanza di 10 km che...


Scatta domani con la inusuale e brevissima cronosquadre di Mestre la seconda edizone della Adriatica Ionica Race. Ventitré squadre al via, otto delle quali appartententi al WordlTour, con un campo partenti di grande valore. Che unito ad un percorso che...


Caleb Ewan è il primo velocista che in questo Tour de France mette a segno una doppietta. Il piccolo sprinter australiano è partito come una palla di cannone sul rettilineo di Nimes e ha letteralmente impallinato Elia Viviani che, dopo...


La Adriatica Ionica Race si prepara a conquistare un posto al sole fra gli eventi della stagione ciclistica. La seconda edizione domani, mercoledì 24 luglio, scatterà con una sorpresa dell’ultimo minuto: Mark Cavendish (Dimension Data), Campione del Mondo 2011, si...


Disattenzione? Ma ne siamo sicuri? Poco dopo il 30esimo chilometro di gara, Geraint Thomas affronta una curva ma finisce pesantemente per terra. Abrasioni al gomito e al ginocchio - medicati con lo spray dai medici delal corsa - e una...


"Lorenzo Gobbo sta molto bene, è in ottime condizioni e sicuramente tornerà a gareggiare". A parlare così è Marco Scarci, primario del reparto di Chirurgia Toracica dell'Ospedale San Gerardo di Monza. "Le condizioni attuali del ragazzo sono più che buone...


C’era anche l’Androni Giocattoli Sidermec, che parteciperà all’Adriatica Ionica Race, ieri mattina alla presentazione Collezione 2020 "Stand Out" di Bottecchia. La casa di biciclette di Cavarzere nell’importante appuntamento annuale per presentare le novità della prossima stagione ai propri rivenditori italiani...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy