D'AMICO BOTTECCHIA. Rotta verso la Slovenia

CONTINENTAL | 27/02/2015 | 17:01
Continua la stagione di Area Zero-D’Amico-Bottecchia. Domenica 1 marzo la formazione continental italiana diretta dal team manager Ivan De Paolis sarà al via del GP Izola Butan Plin in Slovenia, corsa nella quale lo scorso anno Area Zero ottenne un ottimo secondo posto.

“Al di là del risultato che si può ottenere in questa fase ogni corsa rappresenta una nuova opportunità di crescita” spiega il direttore sportivo Massimo Codol. “In Slovenia mi aspetto di vedere un altro piccolo passo in avanti da parte di tutta la squadra, soprattutto da quei corridori che in questo momento possono contare su una condizione migliore. I più esperti come Paolo Ciavatta e Antonio Parrinello sono in crescita. Il Gp Izola non ha un percorso molto selettivo quindi sarà probabile un arrivo in volata e dei nostri i più adatti per un esito di questo tipo possono essere Silvio Giorni e Giorgio Bocchiola. La scorsa settimana al Trofeo Laigueglia, dove ci siamo confrontati con squadre e corridori di alto livello, ci siamo subito messi in evidenza entrando con Adriano Brogi nella fuga buona, che ha poi animato gran parte della corsa. E’ questo lo spirito giusto per migliorare e crescere. E’ in questo modo che dobbiamo interpretare le corse, vogliamo vedere sempre determinazione e grinta nei nostri ragazzi.”

In Slovenia farà il suo debutto stagionale in maglia Area Zero-D'Amico-Bottecchia Iltjan Nika. “E’ un ragazzo albanese classe 1995 che vive da molti anni in Italia, cresciuto ciclisticamente qui da noi” spiega il Ds Codol. “E’ un corridore molto promettente, nel 2013 da juniores è riuscito a conquistare la medaglia di bronzo al Mondiale di Firenze alle spalle di corridori importanti come l’olandese Mathieu Van Der Poel e il danese Mads Pedersen. Iltjan ha i numeri per fare bene e auspichiamo possa avere un ruolo importante nell’economia globale della nostra squadra.”

01/03 Gp Izola (Slo) UCI 1.2
Corridori: Giorgio Bocchiola, Adriano Brogi, Paolo Ciavatta, Silvio Giorni, Davide Leone, Iltjan Nika, Antonio Parrinello, Nicola Poletti. D.s.: Massimo Codol.



Area Zero-D’Amico-Bottecchia’s season is progressing. On Sunday, March 1st, the Italian continental formation led by Ivan De Paolis will be lining up for the start of the GP Izola Butan Plin in Slovenia, a race in which Area Zero obtained an excellent second place last year.

“Beyond the result that may be achieved in this phase, every race represents a new opportunity for growth,” explains Sports Director Massimo Codol. “In Slovenia I expect to see the entire team take another small step forward, especially those riders who can count on being in better shape at the moment. The more experienced riders like Paolo Ciavatta and Antonio Parrinello are growing. The Gp Izola doesn’t have a very selective route, so there will probably be a group sprint arrival and among our guys those most suited to this kind of arrival could be Silvio Giorni and Giorgio Bocchiola. Last week at the Trofeo Laigueglia, where we went up against teams and riders of the highest level, we managed to stand out right away with Adriano Brogi in the right break, which went on to light up a major part of the race. This is the right spirit in which to improve and grow. This is the way we should interpret the races, we always want to see this determination from our guys.”

In Slovenia, Iltjan Nika will be making his debut in the Area Zero-D'Amico-Bottecchia jersey. “He’s an Albanian guy, born in 1995, who has lived in Italy for many years, developing here as a cyclist,” explains Ds Codol. “He’s a very promising rider; in 2013 as a Junior he managed to capture the bronze medal at the World Cup in Florence behind riders such as the Dutchman Mathieu Van Der Poel and the Danish Mads Pedersen. We hope that he can play an important role in the global economy of our team.”

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Chi pratica ciclismo e si allena duramente anche in inverno lo sa bene, quando si fatica servono capi dinamici in grado di isolare bene ma anche di dare respiro quando il ritmo sale. Veloplus, marchio che ha una enorme esperienza nel...


È stato presentato ieri sera a Nizza il percorso del Tour des Alpes-Maritimes et du Var 2023. La prima delle tre tappe in programma si correrà il prossimo 17 febbraio con partenza da Saint-Raphaël ed arrivo a Ramatuelle. La frazione...


Il tempo scorre, l’inverno avanza, e Sacha Modolo ancora non è riuscito a trovare una sistemazione per la stagione 2023. La Bardiani-CSF-Faizanè non gli ha rinnovato il contratto e il 35enne di Vazzola sta sempre più prendendo in considerazione l’ipotesi...


Edoardo Zardini ha deciso di chiudere la sua carriera agonistica. Complici anche le difficoltà della Drone Hopper Androni, il trentatreenne veronese ha preso la sua decisione: «Durante il Giro d’Italia ho cominciato a maturare questa decisione, anche perché penso di...


Fino a un anno fa, la Velocità  italiana su pista era praticamente morta, abbandonata a se stessa e a quei pochi coraggiosi corridori che si arrangiavano a fare praticamente tutto. Dal cemento, però, sta nascendo un fiore e l’ultimo mondiale...


Antonio Mario Molteni è nato a Eupilio il 28 giugno 1944, e tuttora residente nel medesimo comune nella zona di Erba, in provincia di Como, piacevole località alle pendici del monte Cornizzolo, altitudine m. 1241, luogo frequentatissimo dagli amanti del...


E allora vorremmo di novembre, d’altronde è più che naturale con il clima che stiamo vivendo, che il maggio del 2023 fosse ciclisticamente già qui. Con la ratifica appena promulgata di ben tre-tappe-tre in Campania del Giro d’ Italia, nella...


In carriera ha vinto tutto quello che c'era da vincere (due Mondiali, un'Olimpiade, tre volte la Coppa del Mondo, cinque Classiche Monumento, e molto altro) in sella a molte biciclette diverse. Ma da quando ha iniziato la nuova avventura al...


Come lo scorso anno si è concluso con un nuovo successo organizzativo il Memorial Americo Severini di ciclocross che si è tenuto a Barbara, il rinomato borgo dell’entroterra anconetano noto per il suo Presepio Vivente. La partecipazione alla sesta prova...


Al convento di Santa Lucia alla Castellina sede del Centro Spirituale della Federciclismo e del Museo Filotex, un altro premio di prestigio in Toscana per i campioni ed i personaggi del pedale, organizzato dal gruppo “Gli Amici del Ciclismo” presieduto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach