I CERCA CONTRATTO. Angelo Pagani: spero di restare nell'ambiente

PROFESSIONISTI | 13/11/2014 | 08:00
«Dicono che quando si chiude una porta si apre un portone… Vedremo, di certo cambio vita». A parlare, tra dispiacere per quello che lascia e ottimismo per quello che lo aspetta, è Angelo Pagani, 26enne brianzolo da quattro anni nella massima categoria prima con la maglia della Colnago, poi con quella della Bardiani sempre alla corte di Bruno e Roberto Reverberi.

Come mai hai detto basta?
«Semplicemente non ho trovato squadra. Tutti ti rispondono “vediamo”, “aspetta ancora un po’”… ma non si può vivere così. Non si può convivere con la paura ogni anno di restare a piedi da un momento all’altro».

Ora che farai?
«Non lo so ancora, mi sto guardando intorno. Mi piacerebbe restare nell’ambiente, come meccanico o rappresentante di qualche marchio legato alle due ruote, ma se non troverò spazio mi adeguerò a ciò che offre il mercato. Sono consapevole di essere stato fortunato fino ad ora, di essere stato un privilegiato perché ho sempre fatto per mestiere ciò che desideravo, ma crescendo capisci come gira il mondo e devi adeguarti».

Con che spirito hai preso questa decisione?
«All’inizio ero veramente in crisi, ma ormai me ne sono fatto una ragione. Ho sempre pensato che avrei smesso quando volevo io, invece è successo il contrario: non hanno voluto gli altri che continuassi. Mi dispiace, non lo nego, ma la vita va avanti. Grazie alla bici ho vissuto tante belle esperienze. Ho imparato un mestiere, anche se ora temo servirà a poco. Stare via di casa mi ha fatto diventare grande. Con la squadra mi sono sempre trovato benissimo, con Roberto, lo staff e i compagni ho girato il mondo come con una famiglia. Sarebbe stato bello continuare con loro».

Il ricordo più bello di questi quattro anni?
«L’ultima tappa del Giro d’Italia 2012, la cronometro finale di Milano. Rivedere mia moglie, i miei genitori e gli amici dopo tre settimane di fatica e sogni è stata un’emozione forte».

Da domani?
«Andrò in palestra perché sto diventando una bestia (scherza, ndr). Dopo una vita di agonismo mi sono lasciato un po’ andare. Al momento ho zero voglia di uscire con la bici da strada, ma mi diverto un po’ con la mtb. Mi godo questo periodo, ma dopo anni “a tutta” non ce la fai a non far niente, quindi tra un colloquio di lavoro e l’altro cerco di tenermi in forma».

Giulia De Maio

I SENZA CONTRATTO
Valerio AGNOLI; Davide VIGANO'; Paolo LONGO BORGHINI; Francesco CHICCHI; Stefano LOCATELLI; Andrea PALINI; Antonino PARRINELLO; Roberto DE PATRE; Luca DODI; Alessandro PETACCHI; Omar BERTAZZO
Copyright © TBW
COMMENTI
13 novembre 2014 11:58 lele
Forza Angelino, sei giovane, intelligente e volenteroso la vita ti aspetta!
Ciao dai monti!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il team Mg.K-Vis VPM debutta mercoledì 3 marzo nel Trofeo Laigueglia gara di apertura del calendario italiano dei professionisti. La formazione Continental, guidata da Maurizio Frizzo, Floriano Torresi e Diego Cecchi, sarà in gara con sette corridori: Niccolò Salvietti, Raffaele...


Scatta Filippo Pozzato, è irresistibile e imprendibile per Eddy Merckx, Michele Dancelli, Franco Bitossi, Rolf Sorensen, Pierino Gavazzi, Moreno Moser e Francesco Ginanni. Pozzato trionfa. Con tre successi all’attivo “Pippo” Pozzato è il primatista nella storia del Trofeo Laigueglia e...


Per Sonny Colbrelli il primo weekend fiammingo non è andato come sperava, ma i segnali sono buoni ed il lombardo è certo di poter fare meglio nei prossimi appuntamenti. Sabato alla Omloop Het Nieuwsblad, Colbrelli è stato costretto a ritirarsi...


Riparte dal classico Trofeo Laigueglia (Uci 1.Pro) la stagione dell’Androni Giocattoli Sidermec, che aveva debuttato con successo a gennaio in Venezuela.Mercoledì la corsa ligure segnerà l’avvio della stagione italiana. Il team, che storicamente al Laigueglia ha sempre fatto buone cose...


L’atteso ritorno alle corse si svolgerà questo mercoledì 3 marzo con il debutto italiano del team al Trofeo Laigueglia e la gara per ruote veloci in Croazia. Due gare che daranno il...


Andrea Bagioli ha messo il suo sigillo sulla Royal Bernard Drome Classic, corsa di classe 1.Pro che si è disputata attorno alla località di Eurre nel dipartimento della Drôme della regione dell'Alvernia-Rodano-Alpi, in Francia. Il giovane valtellinese della Deceuninck Quick...


Un weekend di corse e un inizio di stagione positivo per il Team Iseo Rime Carnovali Sias. Gli atleti della Continental bresciana hanno partecipato sabato 27 febbraio alla San Geo e alla Firenze Empoli, domenica 28 al G.P. La Torre....


Sarà un mercoledì su due fronti quello della Vini Zabù che sarà impegnata nella prima corsa italiana dell'anno, il Trofeo Laigueglia, e in Croazia per il Trofej Umag. Luca Scinto dirigerà una squadra molto giovane per la corsa ligure, che...


La Trek-Segafredo in poche ore è passata dalle stalle alle stelle grazie a Mads Pedersen, l’ex iridato che con l’aiuto del compagno Jasper Stuyven ha fatto sua la Kuurne-Brussel-Kuurne. L’esordio in Belgio con la Omloop het Nieuwsblad, sabato, non era...


Sono giorni frenetici per Sofia Bertizzolo che è fresca di debutto stagionale con il 21° posto alal Het Nieuwsblad. La ventitreenne veneta, in forza al team Liv Racing e al gruppo sportivo Fiamme Oro, negli scorsi anni ha dimostrato di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155