EX PROF TRIVENETO. Premi per sei campioni del mondo

PREMI | 30/10/2014 | 09:13
Sei ex campioni del mondo professionisti - il vicentino Marino Basso, iridato a Gap nel 1972; il trentino Francesco Moser (a San Cristobal nel 1977); il veneziano Moreno Argentin (a Colorado Springs nel 1986); il trentino Maurizio Fondriest (a Ronse-Renaix nel 1988); la vicentina Alessandra Cappellotto (a San Sebastian nel 1997 - prima donna italiana a vincere il titolo) ed il trevigiano Alessandro Ballan (a Varese nel 2008) - saranno alcuni dei protagonisti del 40° Convegno dell'Associazione Glorie del Ciclismo Triveneto in programma domenica 9 novembre, con inizio alle ore 12, nell'Hotel Antica Postumia di Vedelago, in provincia di Treviso. A sottolinearlo sono stati i dirigenti del sodalizio guidati dal presidente Mario Beccia.  
  Il grande evento, preparato per festeggiare i 40 anni di attività dell'Associazione che comprende i corridori delle regioni Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige, ha l'obiettivo di premiare le promesse ovvero i corridori del NordEst d'Italia delle varie categorie giovanili che si sono distinti nella stagione da poco conclusa e ha come slogan "I Corridori di ieri premiano le promesse di oggi".
A ricevere i riconoscimenti saranno i campioni di oggi ma anche del futuro come l'Europeo veronese Edoardo Affini (Contri Autozai), tra gli Juniores; il veneziano campione italiano della pista, Leonardo Marchiori (Mirano), il tricolore su strada veronese Luca Mozzato (Cage Capes-Vc Silvana) e l'altoatesina e campionessa italiana Elena Pirrone (Mendelspeck), tra gli Allievi ed il friulano Elia Staffus (Vc Latisana), tra gli Esordienti. A ricevere il premio destinato alle società che svolgono con grande impegno e passione il lavoro nel settore giovanile sarà il Team Velociraptors di Torre di Mosto (Venezia) presieduto da Valter Prataviera. Il sodalizio è un'autentica scuola di vita e di sport per i ragazzi che si avvicinano al ciclismo ed in modo particolare al fuoristrada.
  I "Premi Fedeltà", destinati ai soci che hanno partecipato attivamente alla vita del club, andranno all'indomito Aldo Moser e, alla Memoria, a Vito Favero; mentre quello alla carriera sarà consegnato alla mitica "mamma volante", l'altoatesina Maria Canins. Un riconoscimento alla Memoria sarà consegnato alla famiglia di Giovanni Pinarello, fondatore e primo presidente dell'Associazione Glorie del Ciclismo Triveneto.
  Il 40° Convegno delle Glorie del Triveneto, patrocinato della Provincia di Treviso, è stato realizzato con la collaborazione di sponsor grandi amici del ciclismo come lo stesso "Hotel Ristorante Antica Postumia", la "Terre di Ger" di Gianni Spinazzé, il "Lago le Bandie", l'"Hotel Garden Beach", la "GSG-Global Sports Gear" di Simone Fraccaro, l'"Astoria", la "Northwave", l'"Azienda Agricola Moser", la "Fdb", il "Club 88 Maglierie Antonella", la "Sara Sport Line" e la "Safi".

Francesco Coppola

Il direttivo dell'Associazione:
Francesco Moser (presidente onorario); Mario Beccia (presidente); Simone Fraccaro (vice presidente vicario); Alessandra Cappellotto ed Aurelio Cestari (vice presidenti); Aldo Moser (vice presidente Trentino-Alto Adige); Italo Bevilacqua (vice presidente Veneto); Dino Borgobello (vice presidente Friuli-Venezia Giulia). Paolo Amadio, Andrea Barro, Attilio Benfatto, Aldo Beraldo, Bruno Carraro, Luciano Dalla Bona, Federico Galeaz, Renato Giusti, Lucillo Lievore, Sergio Toffoletto, Romano Tumellero e Giovanni Zanon (componenti). Revisori dei Conti: Renato Giusti (presidente); Dino Borgobello e Pier Antonio Bernardelli (componenti).

Gruppo Operativo:
Aurelio Cestari (presidente e pubbliche relazioni); Italo Bevilacqua (rapporti con la Federazione Ciclistica Italiana); Paolo Amadio, Attilio Benfatto, Aldo Beraldo, Adriano Filippi, Pietro Guerra, Rino Piccoli, Dino Netto, Giovanni Zanon, Sergio Toffoletto, Lucia Pizzolotto e Stefano Zanatta (componenti).
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
A seguito di alcune note stampa riguardanti il Velodromo di Spresiano la Federciclismo, per voce del Segretario Generale Marcello Tolu, tiene a precisare che: “Il Velodromo di Spresiano è sicuramente strategico all'interno delle progettualità federali. A tal proposito ci pare...


Il Team DSM ha accettato di rescindere il contratto con Tiesj Benoot. Durante la loro stagione 2021 - scrive il Team DSM in un comunicato ufficiale - è parso evidente che Benoot non era in grado di mantenere i suoi...


Si è chiuso lo stage di 3 giorni di casa Colpack Ballan. La formazione orobica, del Presidente Beppe Colleoni, per il 2022 presenta l'inserimento di 2 nuovi atleti stranieri. Si tratta dell'irlandese Ronan O'Connor e dello spagnolo Ruben Sanchez. Tocca...


Le previsioni meteorologiche annunciamo per mercoledì 8 dicembre una giornata caratterizzata dall’arrivo delle neve a Brinzio, classica località che accoglie ogni anno l’8 dicembre la Pedala con i Campioni – Memorial Michele Scarponi. E’ per questo motivo che gli organizzatori...


Mark Cavendish vestirà la maglia della Deceuninck Quick Step per un'altra stagione. Dopo essere arrivato all'inizio del 2021 per quella che si è rivelata una stagione storica, Mark rimane a far parte del Wolfpack, squadra con cui è tornato a...


Ventidue biciclette rubate, due dovranno presentarsi venerdì prossimo al Tribunale penale di Lilla. «Marcq-en-Baroeul disterà una decina di chilometri scarsi – racconta oggi Ciro Scognamiglio sulla Gazzetta dello Sport - : è lì che nella notte tra il 22 e...


Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi La...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI