LEMOND. «Non portare Quintana al Tour è una follia»

PROFESSIONISTI | 10/06/2014 | 10:46
Greg Lemond non ci sta e va all’attacco della Movistar sulla decisione di non portare Nairo Quintana al Tour de France: «È una follia, non riesco davvero a capire la logica di questa squadra. Nairo è una delle grandi stelle del ciclismo, ha vinto il Giro, è stato secondo al Tour e non lo portano: roba da cambiare subito squadra» spiega lo statunitense che è commentatore di Eurosport.
E aggiunge: «Tutto il mondo del ciclismo dovrebbe indignarsi per questa scelta, il Tour merita di avere al via i migliori del mondo e Nairo è il secondo o terzo miglior corridore del mondo. Anche perché non si affronta una gara simile con un solo capitano: se dovesse accadere qualcosa come successo a Martin nella prima tappa del Giro, cosa farebbe la Movistar? Mi piacerebbe sapere cosa raccontano allo sponsor...».

Copyright © TBW
COMMENTI
WODKA LEMOND
10 giugno 2014 11:52 tonifrigo
E' ormai giallo come la maglia che ha indossato indebitamente, perfino il cognato gli ha sparato, appartiene a un'epoca non inossidabile del ciclismo e ogni tanto viene ancora fuori con queste robe? Quintana va dove vuole e non dove preferisce il signor wodka lemond, immagino. Quanto alla Movistar, magari preferisce avere un Q., in forma anche per il prossimo anno...


sapientone greg
10 giugno 2014 13:20 devis
Da che pulpito viene la predica..visto che lui al giro e' sempre venuto per fare una scampagnata di piacere, basta controllare piazzamenti ottenuti a ore dal primo!Quintana a 23 anni ha tempo e modo per vincere Tour senza essere bruciato in due mesi tanto per far piacere a Lemond!!!

vocine..
10 giugno 2014 16:10 verita
dicono che quintana e la sua squadra abbiano preso un bel regalo per partecipare al giro....

Tre Tour e Due Mondiali
10 giugno 2014 18:56 Walterone
condivido l'opinione di Lemond. Mi e' sempre piaciuto vedere i corridori più' forti nell'arena del Tour. A mio parere Lemond e' stato un atleta Superlativo ed e' stato negli anni '80 l'ariete che ha spalancato le porte del ciclismo negli Usa. Sempre protagonista nelle prove iridate, dove lottava senza squadra, e' riuscito a "risorgere" e tornare vincente dopo un tragico incidente che lo ha minato nel fisico. Uomini del suo calibro meritano rispetto. Walter Brambilla

Lemond...
10 giugno 2014 20:28 The rider
Concordo con quello che ha scritto Walter Brambilla, ma non su quello che ha detto Lemond.
Secondo me Quintana è ancora troppo giovane per fargli fare due grandi giri, soprattutto di seguito.
Per verita: La Movistar fa parte del worldtour, di conseguenza ha l'OBBLIGO di partecipare al Giro, eventualmente si possono discutere le scelte sui corridori, ma chi vince h sempre ragione!

Pontimau.

Povero LeMond
10 giugno 2014 23:34 Monti1970
Me lui lo Saa quanti anni ha Quintana? 24 . Ebbene non solo non deve fare il tour ma nemmeno la vuelta!!! Sempre che non lo vogliono bruciare

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Wout VAN AERT. 10. Come un anno fa, chi porta a casa la Strade Bianche ha la strada spianata verso Sanremo. Percorso vecchio, nuovo o quasi nuovo, contano le gambe e una resistenza non comune. Il belga...


Allupati dopo interminabile astinenza, caricati a pallettoni perchè quest'anno bisogna fare tutto in fretta, tutto e subito, li abbiamo ritrovati proprio veri, come li avevamo lasciati e come temevamo di non rivederli per un po'. Evviva anche questa roba qui,...


Una fantastica, solitaria impresa iniziata ad una cinquantina di chilometri dalla linea del traguardo ha permesso a Remco Evenepoel di vincere la quarta tappa del Tour de Pologne che oggi impegnava il gruppo da Bukovina Resort a Bukovina Tatrzanska. Il...


C'è un sorriso quasi incredulo sul volto di Wout Van Aert che abbraccia la fidanzata prima di rispondere alle domande dei cronisti: «Sul Poggio sono arrivato al limite, Alaphilippe è partito molto presto e ha fatto un grande numero. Per...


Julian Alaphilippe prova a cercare un motivo per sorridere nonostante l'amarezza per il secondo posto odierno: «Sapevo che sarebbe stato difficile e che Wout sarebbe stato molto forte, dopotutto era il principale favorito, ma ho dato il massimo e...


Vincenzo Nibali e la sua Trek Segafredo hanno provato ad inventarsi qualcosa, come il siciliano aveva promesso:«Van Aert aveva già dimostrato di essere il favorito di giornata, alla Strade Bianche era andato fortissimo. Io sono soddisfatto per quanto fatto. Forse...


Brilla la stella di Wout Van Aert a Sanremo, brilla la stella di un corridore che in questo inizio di nuova stagione si è confermato campione di spessore autentico. Una settimana fa la Strade Bianche vinta da dominatore, oggi la...


Con un allungo ai mille metri finali Davide Bauce ha vinto la seconda semitappa della terza e ultima tappa del Tour of Szeklerland (Romania) che si è concluso a Miercurea Ciuc. Bauce ha preceduto il polacco Stanislaw Aniolkowski (CCC Development)...


Volata a due nel Trofeo Luigi e Davide Guerci prima prova della Challenge GranMonferrato per dilettanti, e successo di Luca Colnaghi. Il lecchese, portacolori della Zalf Euromobil Désirée Fior, sul traguardo di Fubine ha superato Matteo Zurlo della Casillo Petroli...


Seconda volata vincente consecutiva per il belga Jordi Meeus sulle strade del Czech Tour. Dopo il successo di ieri, il portacolori della SEG Racing Acadcemy si è ripetuto oggi precedendo nell'ordine il tedesco Kanter e l'estone Laas. ORDINE D'ARRIVO 1...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155