LEMOND. «Non portare Quintana al Tour è una follia»

PROFESSIONISTI | 10/06/2014 | 10:46
Greg Lemond non ci sta e va all’attacco della Movistar sulla decisione di non portare Nairo Quintana al Tour de France: «È una follia, non riesco davvero a capire la logica di questa squadra. Nairo è una delle grandi stelle del ciclismo, ha vinto il Giro, è stato secondo al Tour e non lo portano: roba da cambiare subito squadra» spiega lo statunitense che è commentatore di Eurosport.
E aggiunge: «Tutto il mondo del ciclismo dovrebbe indignarsi per questa scelta, il Tour merita di avere al via i migliori del mondo e Nairo è il secondo o terzo miglior corridore del mondo. Anche perché non si affronta una gara simile con un solo capitano: se dovesse accadere qualcosa come successo a Martin nella prima tappa del Giro, cosa farebbe la Movistar? Mi piacerebbe sapere cosa raccontano allo sponsor...».

Copyright © TBW
COMMENTI
WODKA LEMOND
10 giugno 2014 11:52 tonifrigo
E' ormai giallo come la maglia che ha indossato indebitamente, perfino il cognato gli ha sparato, appartiene a un'epoca non inossidabile del ciclismo e ogni tanto viene ancora fuori con queste robe? Quintana va dove vuole e non dove preferisce il signor wodka lemond, immagino. Quanto alla Movistar, magari preferisce avere un Q., in forma anche per il prossimo anno...


sapientone greg
10 giugno 2014 13:20 devis
Da che pulpito viene la predica..visto che lui al giro e' sempre venuto per fare una scampagnata di piacere, basta controllare piazzamenti ottenuti a ore dal primo!Quintana a 23 anni ha tempo e modo per vincere Tour senza essere bruciato in due mesi tanto per far piacere a Lemond!!!

vocine..
10 giugno 2014 16:10 verita
dicono che quintana e la sua squadra abbiano preso un bel regalo per partecipare al giro....

Tre Tour e Due Mondiali
10 giugno 2014 18:56 Walterone
condivido l'opinione di Lemond. Mi e' sempre piaciuto vedere i corridori più' forti nell'arena del Tour. A mio parere Lemond e' stato un atleta Superlativo ed e' stato negli anni '80 l'ariete che ha spalancato le porte del ciclismo negli Usa. Sempre protagonista nelle prove iridate, dove lottava senza squadra, e' riuscito a "risorgere" e tornare vincente dopo un tragico incidente che lo ha minato nel fisico. Uomini del suo calibro meritano rispetto. Walter Brambilla

Lemond...
10 giugno 2014 20:28 The rider
Concordo con quello che ha scritto Walter Brambilla, ma non su quello che ha detto Lemond.
Secondo me Quintana è ancora troppo giovane per fargli fare due grandi giri, soprattutto di seguito.
Per verita: La Movistar fa parte del worldtour, di conseguenza ha l'OBBLIGO di partecipare al Giro, eventualmente si possono discutere le scelte sui corridori, ma chi vince h sempre ragione!

Pontimau.

Povero LeMond
10 giugno 2014 23:34 Monti1970
Me lui lo Saa quanti anni ha Quintana? 24 . Ebbene non solo non deve fare il tour ma nemmeno la vuelta!!! Sempre che non lo vogliono bruciare

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Un mese fa ha annunciato che gli è stato diagnosticato un cancro alla tiroide ed è stato subito operato e oggi Matthew Glaetzer ha conquistato quello che definisce «il traguardo più importante della sua carriera». Tanto vale, infatti, per il...


Una delibera storica per più motivi. Intanto perché è la prima assegnazione di contributi pubblici stabilita dal cda di Sport e Salute e poi perché c’è la decisione di erogare 25 milioni al “sociale”. In linea con gli indirizzi del...


Seconda vittoria per il belga Quinten Hermans all'Ethias Cross. Dopo il trionfo di nella quarta prova di Beringen, il belga della Telenet Fidea Baloise, ha concesso il bis stamane a Essen, in Belgio, dominando la gara maschile della categoria Elite....


Battesimo di gran successo per Marianne Vos. La campionessa olandese, alla sua prima uscita stagionale nel Ciclocross, domina la scena dell'Ethias Cross che si è svolto a Essen in Belgio.Vos ha subito cambiato marcia fin dalla partenza scremando le sue...


L'Astana Women's Team è orgogliosa di annunciare che anche nel 2020 la cubana Arlenis Sierra difenderà i colori della squadra in quella che sarà la sua quarta stagione con la formazione italo-kazaka. Era stata proprio l'Astana ad aprire le porte del ciclismo femminile...


Nessuna medaglia ma buone prove per i colori azzurri nella penultima giornata della prova di Coppa del Mondo in svolgimento a Cambridge, in Nuova Zelanda. Le giovanissime Martina Fidanza e Vittoria Guazzini hanno colto il sesto posto nella madison vinta...


È sempre così, la festa dell'Andrea Vendrame Fans Club regala grandi emozioni. Sono stati davvero in tanti, ieri sera, a ritrovarsi presso il Mobilificio Granzotto a Santa Lucia di Piave con l'obiettivo di festeggiare il grande 2019 di Vendramix e...


Una piccola storia - quella del 2019 del ciclismo - in una grande storia come quella della bicicletta, che ha compiuto i suoi primi 200 anni. A raccontarci - attraverso le immagini e le parole - il 2019 del ciclismo,...


Ci sarà anche Marco Frigo a pedalare con la Deceuninck Quick Step in quel di Calpe, nel raduno che il team nuero uno del mondo sta per cominciare. A darne l'annuncio è stato lo stesso corridore vicentino in occasione della...


Laureando in Scienze Storiche dei Beni Culturali all'Università di Siena, Tommaso Fiaschi pedala verso la sua quinta stagione tra i dilettanti, la prima con la categoria degli Elite. Toscano di Poggibonsi, dove è nato Alberto Bettiol, vincitore quest'anno del Giro...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy