LEMOND. «Non portare Quintana al Tour è una follia»

PROFESSIONISTI | 10/06/2014 | 10:46
Greg Lemond non ci sta e va all’attacco della Movistar sulla decisione di non portare Nairo Quintana al Tour de France: «È una follia, non riesco davvero a capire la logica di questa squadra. Nairo è una delle grandi stelle del ciclismo, ha vinto il Giro, è stato secondo al Tour e non lo portano: roba da cambiare subito squadra» spiega lo statunitense che è commentatore di Eurosport.
E aggiunge: «Tutto il mondo del ciclismo dovrebbe indignarsi per questa scelta, il Tour merita di avere al via i migliori del mondo e Nairo è il secondo o terzo miglior corridore del mondo. Anche perché non si affronta una gara simile con un solo capitano: se dovesse accadere qualcosa come successo a Martin nella prima tappa del Giro, cosa farebbe la Movistar? Mi piacerebbe sapere cosa raccontano allo sponsor...».

Copyright © TBW
COMMENTI
WODKA LEMOND
10 giugno 2014 11:52 tonifrigo
E' ormai giallo come la maglia che ha indossato indebitamente, perfino il cognato gli ha sparato, appartiene a un'epoca non inossidabile del ciclismo e ogni tanto viene ancora fuori con queste robe? Quintana va dove vuole e non dove preferisce il signor wodka lemond, immagino. Quanto alla Movistar, magari preferisce avere un Q., in forma anche per il prossimo anno...


sapientone greg
10 giugno 2014 13:20 devis
Da che pulpito viene la predica..visto che lui al giro e' sempre venuto per fare una scampagnata di piacere, basta controllare piazzamenti ottenuti a ore dal primo!Quintana a 23 anni ha tempo e modo per vincere Tour senza essere bruciato in due mesi tanto per far piacere a Lemond!!!

vocine..
10 giugno 2014 16:10 verita
dicono che quintana e la sua squadra abbiano preso un bel regalo per partecipare al giro....

Tre Tour e Due Mondiali
10 giugno 2014 18:56 Walterone
condivido l'opinione di Lemond. Mi e' sempre piaciuto vedere i corridori più' forti nell'arena del Tour. A mio parere Lemond e' stato un atleta Superlativo ed e' stato negli anni '80 l'ariete che ha spalancato le porte del ciclismo negli Usa. Sempre protagonista nelle prove iridate, dove lottava senza squadra, e' riuscito a "risorgere" e tornare vincente dopo un tragico incidente che lo ha minato nel fisico. Uomini del suo calibro meritano rispetto. Walter Brambilla

Lemond...
10 giugno 2014 20:28 The rider
Concordo con quello che ha scritto Walter Brambilla, ma non su quello che ha detto Lemond.
Secondo me Quintana è ancora troppo giovane per fargli fare due grandi giri, soprattutto di seguito.
Per verita: La Movistar fa parte del worldtour, di conseguenza ha l'OBBLIGO di partecipare al Giro, eventualmente si possono discutere le scelte sui corridori, ma chi vince h sempre ragione!

Pontimau.

Povero LeMond
10 giugno 2014 23:34 Monti1970
Me lui lo Saa quanti anni ha Quintana? 24 . Ebbene non solo non deve fare il tour ma nemmeno la vuelta!!! Sempre che non lo vogliono bruciare

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Fuga tutta africana nella quarta tappa della Tropicale Amissa Bongo, protagonisti il burkinate Abdul Aziz Nikiema, il camerunense Clovis Kamzong, il marocchino El Houcaine Sabbah ed il ruandese Joseph Areruya. Ad imporsi sul traguardo di Mouila, al termine di 190...


  Oggi, presso la sede della Regione Lombardia, Mapei riceve l’Alta Onorificenza di Bilancio nell’ambito della 4^ edizione del Premio Industria Felix – La Lombardia che compete, la ricerca condotta dal trimestrale Industria Felix Magazine, in collaborazione con l’Ufficio Studi...


Mentre la stagione su strada 2020 sta iniziando proprio in questi giorni, quella su pista si appresta alle battute finali. Da oggi a domenica 26 gennaio, infatti, il velodromo canadese di Milton ospiterà la sesta e...


«Dopo la tempesta arriva il sole», Tony Monti risponde al primo colpo e il suo eloquio si distende come un velocista lanciato verso il traguardo, solo che in questo caso non è nemmeno necessario tirargli la volata con una domanda,...


L'economia della bicicletta e della mobilità sostenibile cresce e sono sempre di più i benefici dei pedalatori che vanno al lavoro in bici. Come è facile intuire in primis si ha un vantaggio in ternini di salute e, fortunatamente, pure...


CINQUE. Come i marchi di casa nostra che equipaggeranno quest’anno cinque team di World Tour. Cinque aziende di casa nostra non sono poche e per noi dev’essere motivo di orgoglio, uno dei pochi in questo interminabile periodo di vacche magre....


Per il terzo anno consecutivo, De Rosa fornirà le sue biciclette al team Professional Caja Rural-Seguros RGA. E quest’anno ci sarà la novità dell'arrivo dei componenti Full Speed ​​Ahead e Vision che porteranno ulteriore qualità alle bici della squadra spagnola....


Richie Porte è al settimo cielo dopo la prima vittoria della stagione, ottenuta nella terza frazione del Tour Down Under: «In primo luogo, devo togliermi il cappello davanti ai compagni di squadra. Oggi hanno riposto tutta la loro fiducia in...


Alla fine Elia Viviani ce l'ha fatta: «Rattoppato e un po 'sofferente, sono riuscito a completare la tappa di oggi. Andiamo avanti di giorno in giorno» ha scritto il veronese sui social al termine della frazione odierna. Il campione europeo...


Pronti per l’avventura? La gravel è la vostra passione e vi state muovendo per pianificare nel dettaglio le prossime gite? Le borse Adventure di Bontrager offrono un sistema di trasporto basato su qualità realizzativa e prezzi molto interessanti. per leggere...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155