Sette italiani più Serpa per il Gp Lugano

LAMPRE MERIDA | 27/02/2014 | 13:06
In riva al lago, nel 2012 la LAMPRE-MERIDA colse il 2° posto con Cunego; lo scorso anno, la gara non si disputò a causa della neve. I blu-fucsia-verdi proveranno a conquistare il Gp Lugano (corsa mai conquistata dalla formazione dei patron Galbusera) nel 2014, con una formazione completa e competitiva: saranno sette gli italiani che, domenica 2 marzo, vestiranno le divise fornite da Champion System, ovvero Bonifazio, Bono, Cunego, Mori, Palini, Ulissi e Wackermann, ai quali si aggiungerà il colombiano Serpa, recente vincitore del Trofeo Laigueglia.
Toccherà al tecnico ticinese Simone Pedrazzini dirigere la formazione dei patron Galbusera, contando sul supporto dei massaggiatori Della Torre, Capelli e Santerini, dai meccanici Romanò e Coelho e dal dottor De Grandi. Il percorso, 169,4 km con un giro iniziale di 33,4 km e 4 successivi giri di 34 km ciascuno, si presenta come adatto a corridori reattivi quali Ulissi e Cunego. La coppia della LAMPRE-MERIDA può garantire certamente un finale ad alta competitività, ma si deve anche tenere in considerazione il colombiano Serpa, galvanizzato dalla vittoria di Laigueglia. Spazio ai giovani Bonifazio, Palini e Wackermann, pedine importanti per il ds Pedrazzini, al pari degli esperti Bono e Mori.
La corsa sarà trasmessa su Raisport 2 a partire dalle 13,25.


 
On the lake shore, in 2012 LAMPRE-MERIDA obtained the 2nd place thanks to Cunego; past edition of the race was deleted because of the snow. In 2014, blue-fuchsia-green team will try to conquer Gp Lugano (2 March), a race that the team never won. The selected riders for the Swiss race are seven Italian cylists and one Colombian: Serpa, who recently won Trofeo Laigueglia, will join Bonifazio, Bono, Cunego, Mori, Palini, Ulissi and Wackermann.
Swiss sport director Simone Pedrazzini will direct the team, with the support by masseur Della Torre, Santerini and Capelli, by mechanics Romanò and Coelho and by doctor De Grandi. Riders will cover a course of 169,4 km (one lap of 33,4 km in addition to 4 laps of 34 km each) that could fit the characteristics of Ulissi and Cunego. LAMPRE-MERIDA duo can assure to be in the head of the race in the final kilometers, but also Serpa could be a protagonist.
Another target for the team is to give value to the young riders Bonifazio, Palini and Wackermann, also thanks to the experience of Bono and Mori.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Pascal Ackerman firma il bis alla Clasica de Almeria ripetendo il successo conquistato lo scorso anno. Il tedescod ella Bora Hansgrohe è stato il primo a lanciare una volata lunghissima e ha saputo contenere molto bene il tentativo di rimonta...


Giulio Ciccone, superbo vincitore del 57° Trofeo Laigueglia, dopo le infinite premiazioni si concede ai taccuini e microfoni e racconta la sua giornata: «Sono molto soddisfatto, questa gara l’ho già fatta diverse volte e mi trasmette ogni anno una grande...


E’ stato Diego Rosa, capitano del Team Arkea Samsic, a far saltare il banco della 57a edizione del Trofeo Laigueglia. E’ stato lui ad accendere la miccia nella seconda delle quattro ascese finali al Colla Micheri. Però l’ottima azione, e...


Ancora una fuga vincente sulle strade dela Provenza. L'ultima tappa del Tour ha visto infatti il sucesso del britannico Owain Doull che ha regalato la prima gioia di stagione al Team Ineos. Doull ha preceduto i compagni di fuga Brandle...


Un lampo azzurro a Laigueglia, in una giornata dal cielo bigio: Giulio Ciccone, abruzzese della Trek Segafredo oggi in gara con la maglia azzurra, ha dominato il Trofeo Laigueglia firmando un'azione bellissima sull'ultimo passaggio a Colla Micheri. La corsa esplode...


L'iridata Ceylin Del Carmen Alvarado conquista anche l'ultima prova dell'Ethias Cross che oggi si è disputata ad Hulst, in Olanda. La campionessa del mondo, portacolori della Alpecin Fenix, si impone allo sprint superando la rivale di sempre Annemarie Worts. Completa...


Prova di forza di Eli Iserbyt nell'Ethias Cross di Hulst, in Olanda. Il belga della Pauwels Sauzen domina la prova dal primo all'ultimo metro trionfando nettamente davanti all'inglese Tom Pidcock (Trinity) e al connazionale Toon Aerts (Telenet Baloise).


Uno dei papabili alla vittoria è il trevigiano Andrea Vendrame. Subito dopo il foglio di firma il portacolori della AG2R La Mondiale non ha nascosto il suo obiettivo. “La condizione è buona, arrivo da un bel periodo in Australia dove...


Andrea Piccolo, il milanese classe 2001, è uno dei più attesi corridori della corazzata Team Colpack Ballan. Anche per lui la prima stagionale è tra i professionisti sulle strade della Riviera di Ponente. “Tanta emozione essere qui al via di...


Una squadra solida forte di 16 atleti in grado di imporsi su qualsiasi traguardo, due direttori sportivi abili ed esperti, un team manager di comprovata serietà e professionalità, sponsor appassionati, entusiasti e che amano il ciclismo. Non manca veramente nulla...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155