DONORATICO. Esordio italiano per il Yellow Team

NERI SOTTOLI | 30/01/2014 | 19:03
Rafael Andriato, Daniele Colli, Francesco Failli, Andrea Fedi, Mauro Finetto, Jonathan Monsalve, Simone Ponzi e Matteo Rabottini. Questi gli otto Neri Sottoli #YellowFluo boys chiamati a difendere i colori del team #MadeInTuscany all'esordio Italiano, nella "classica" di Donoratico, con la sicurezza di voler ben figurare da subito.
"Siamo pronti ed emozionati - ammette Luca Scinto - perchè portiamo per la prima volta il nome di uno sponsor con cui siamo cresciuti negli anni e che oggi rappresenta una delle aziende leader in Italia, nel proprio settore alimentare. Speriamo di fare bene e continueremo a correre come sempre, all'attacco e cercando di essere protagonisti".

Il team per altro sarà protagonista già domani sera, con la presentazione ufficiale della squadra, in programma alle Terme Tettuccio (Montecatini Terme) per una evento - festa serale aperto a tutti.



Rafael Andriato, Daniele Colli, Francesco Failli, Andrea Fedi, Mauro Finetto, Jonathan Monsalve, Simone Ponzi and Matteo Rabottini. These are the eight Neri Sottoli # YellowFluo boys chosen to defend the colors of the #MadeInTuscany team for the italian debut in the "classic" race in Donoratico, with the security to want to do well from the beginning.
"We are ready and excited - Luca Scinto says - because we bring for the first time the name of a sponsor with which we have grown over the years and that now is one of the companies leader in Italy, in the sector of food. We hope to do well and we will continue to run as always we have done, at the attack and trying to be protagonists".

Moreovere, the team will be protagonist also tomorrow night, with the official presentation of the team, scheduled at Terme Tettuccio (Montecatini Terme) for an event - party evening open to all.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Un autentico colpo a sorpresa, quello annunciato da Marc Madiot nel corso della presentazione ufficiale della Groupama FDJ: i due sponsor principali hanno infatti sottoscritto insieme il prolungamento dell'accordo con il team fino al 2024. Questo ovviamente consentirà a Madiot...


È come se avesse tirato per l’ultima volta un salvagente al movimento ciclistico italiano. Un ultimo e estremo gesto di disponibilità e apertura, ma in ogni caso definitivo, ultimo e finale. È difficile che ce ne siano ancora in futuro....


Un nuovo prestigioso sponsor si unisce al team Bardiani CSF Faizanè per la stagione 2020. Si tratta di CLIQUE, marchio di abbigliamento del gruppo New Wave, che fornirà alla squadra tutto l’abbigliamento...


Si terrà lunedì 9 marzo (ore 19, 30) presso il Grand Hotel Leonardo da Vinci di Cesenatico (via G. Carducci 7) la presentazione della Settimana Internazionale Coppi e Bartali che si correrà dal 25 al 29 marzo con partenza come...


Il ciclista spagnolo Juan Camacho del Fresno ha confermato il suo ritiro dal ciclismo professionistico a poche settimane dall'inizio ufficiale della stagione 2020. Il portacolori della Kometa-Xstra Cycling Team ha preso questa decisione come conseguenza di ricorrenti problemi al ginocchio...


Un anno da incorniciare. Julian Alaphilippe nel 2019 ha vinto tanto e bene. Pronti via ha conquistato due tappe alla Vuelta a San Juan, quindi una al Tour Colombia, la Strade Bianche, due tappe della Tirreno-Adriatico, la Milano-Sanremo, una tappa...


Caro Direttore, ricordo con simpatica nostalgia una trasmissione radiofonica della mia (nostra ?) gioventù: portava il nome di Alto Gradimento ed era condotta da due altrettanto giovani Renzo Arbore e Gianni Boncompagni. Uno dei bizzarri personaggi che la animavano usava...


  Lo chiamavano “Mano Santa”. Perché prese in mano, nelle mani, fra le mani, il ciclismo, quello del Novecento, dall’epoca eroica fino all’epoca moderna, da Guerra a Bugno attraverso Coppi e Baldini, Adorni e Moser, e lo benedì, lo beatificò,...


Trentacinque anni fa si chiudeva una pagina distoria e si apriva una ferita che da allora non si è più sanata. Quella notte, infatti, Milano perdeva il suo Palazzo dello Sport e con esso anche la sua mitica Sei Giorni...


«La prima Apocalisse»: così Egan Bernal racconta il suo primo allenamento “lungo” dell’anno, accompagnando la foto del suo Garmin postata sui social. Sette ore e 51 secondi impiegati per percorrere 269, 4 knm alla media di 38, 4 km orari....


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155