Standing ovation per Giorgio Albani

STORIA | 10/10/2013 | 09:00
Standing ovation, anzi, una serie di standing ovation, per Giorgio Albani nella sua Monza nella serata di mercoledì 9 ottobre nella grande sala dello spazio Binario 7 che, come si suole dire, era gremita in ogni ordine di posti. Così Monza, e con Monza il ciclismo tutto, ha decretato un ulteriore e giusto riconoscimento al suo concittadino, monzese purosangue, un “giovanotto” del 1929 che ha interpretato il ciclismo dapprima come valente corridore, poi come direttore sportivo, infine, come direttore di corsa del Giro d’Italia e delle altre classiche della Gazzetta dello Sport, sempre con connotazioni d’eccellenza assoluta.

Al microfono di Auro Bulbarelli che dialogava con Albani, si sono succedute le testimonianze di vari e prestigiosi protagonisti presenti in sala. L’amico fraterno Ernesto Colnago, Ercole Baldini, Felice Gimondi, Gianni Motta, Michele Dancelli, Davide Boifava, Giuseppe Fezzardi, Mario Anni, Marino Vigna, Franco Cribiori, Mario Dagnoni e vari altri dei suoi ragazzi della mitica Molteni (era presente Mario Molteni con la sorella) con momenti salienti della carriera di Giorgio Albani e dei suoi amministrati rappresentati da bellissimi filmati che scorrevano sullo schermo.

Momenti d’intensa commozione di vibranti applausi sono stati i colloqui telefonici con Alfredo Martini e Eddy Merckx e il ricordo del “capo” per definizione, ossia il grande Fiorenzo Magni (molti suoi famigliari erano in sala insieme al presidente del Coni Lombardia Pierluigi Marzorati), a quasi un anno dalla sua scomparsa del 19 ottobre 2012, con il quale Albani, si può ben dire, ha condiviso la vita e i valori della dedizione per la famiglia, in piena comunione d’intenti. E sono riaffiorati i ricordi del glorioso Pedale Monzese, del “maresciallo” Luigi Sardi, dei personaggi dei verde-ramarro della Legnano, di Isaia Steffàno – molto di più di un “masseur” -, delle medaglie olimpiche di Roma del 1960 Luigi Arienti e Giacomo Fornoni, di Alcide Cerato che recentemente, in occasione della Milano-Torino, con Antonio Bertinotti della A.C. Arona, ha premiato Albani in ricordo anche dei suoi trascorsi alla Molteni.

Mauro Vegni, direttore del Giro d’Italia, con Stefano Allocchio, ha ricordato - ringraziandolo - le speciali qualità di Albani nella direzione di corsa coordinata con un altro amico, Giacomo Fini, con il cartografo Cesare Sangalli e con Vito Mulazzani alla guida della moto. Rosella Bonfanti, che ha ereditato il posto di Giorgio Albani in corsa, ha espresso con belle e sentite parole la sua ammirazione e il suo ringraziamento per il “maestro” Giorgio Albani. E’ stata anche l’occasione per ricordare un altro monzese d.o.c., amico di Albani: Mario Fossati, un fuoriclasse del giornalismo e grande competente di ciclismo.

Chiusura, vien da dire in punta di penna, con il peculiare stile, anche oratorio, del giornalista Claudio Gregori con un “cammeo”, un ritratto, preciso e affettuoso, del personaggio che è un simbolo della competenza, della capacità e della serietà sia nello sport e, anche e soprattutto, nella vita.

Bella, riuscita iniziativa quella posta in essere dalla municipalità di Monza, dal Pedale Monzese e dal G.S. St. Joseph che con l’auspicio del Lion’s Club Monza, aveva la finalità d’aiutare, come ha spiegato l’appassionato Federico Gerosa, negli anni ’80 speaker del Giro d’Italia, le attività dell’Associazione Gianluca Strada Onlus.

da monza per tuttobiciweb.it Giuseppe Figini

foto di Carlo Monguzzi
Copyright © TBW
COMMENTI
Un gigante
10 ottobre 2013 21:07 TorrazzaForever
Un gigante in un mondo di nani.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Si parla di cerchi magici, ma viviamo tra gironi e cerchi dell’inferno. Tra lussuriosi e golosi, avari e iracondi. Sono i peccati del nostro tempo, che sanno più di zolfo che di zafferano. Per rimanere in ambito culinario, tempi grami...


Il 6 luglio, giorno in cui il Tour de France partirà da Bruxelles con la Grand Départ, Continental inizierà il suo primo anno in qualità di uno dei cinque Main Partner del Tour – insieme a LCL, E.Leclerc, Krys e...


Il "piccolo principe” Damiano Cunego, ciclista veronese classe 1981, ha saputo togliersi enormi soddisfazioni nel corso della sua carriera, aggiudicandosi oltre 50 corse tra i professionisti. Oggi, a meno di un anno dal suo ritiro, Damiano è sempre presente all’interno...


La Federazione Ciclistica Italiana insieme all’Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma si impegna per una città migliore, più pulita, sicura e a misura di bicicletta e lo fa, come è suo stile, partendo dall’educazione nelle scuole. Firmato, presso...


In questi anni il ruolo dell’Ambassador è diventato un fenomeno molto diffuso visto e considerato il suo ruolo nei social network e nelle varie community. LOOK è un marchio molto attento a questi fattori e dopo essersi mosso benissimo a livello internazionale,...


È arrivata per ultima, con nobile distacco dalle colleghe e si è posta al centro dell’attenzione come una diva. È la nuova moto, a disposizione della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia, presentata nei giorni scorsi presso la sede di...


Parte dalla Sala Consiliare del Comune di Carmignano la nuova avventura della Big Hunter Beltrami TSA Seanese nel mondo del pedale per quella che sarà la stagione n. 46 della sua splendida storia iniziata nel 1973. Parte con gli auguri...


Anche per la formazione più giovane del Team Wilier Breganze è ufficialmente iniziata la preparazione su strada e, tra meno di due mesi, anche per loro si aprirà ufficialmente il calendario delle gare. L'organico del 2019 presenta ben dieci atlete....


Riparte nel segno dei giovani la stagione della Ciclistica San Miniato-S.Croce sull’Arno dopo il patto di collaborazione siglato con il gruppo sportivo Stabbia Ciclismo dal quale sono arrivati a San Miniato alla corte del presidente Franco Biagini un bel gruppo...


La Delio Gallina Colosio Eurofeed si sta comportando molto bene alla Boucles du Haut Var in Francia. Dobbiamo riconoscere che i ragazzi guidati da Cesare Turchetti hanno tanta qualità e voglia di fare. Tant'è che nelle prime due tappe, compresa...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy