Visconti si arrende: «Niente campionato italiano»

PROFESSIONISTI | 17/06/2013 | 14:14
Giovanni Visconti si arrende ed è costretto a rinunciare al campionato italiano. Il tre volte tricolore scrive infatti sul suo blog: «l week end appena trascorso è stato duro; ho davvero dormito poco per i postumi della sfortunata caduta rimediata al Tour de Suisse. Dopo le medicazioni del caso, presso l’ospedale di Firenze,  al rientro quindi dalla Svizzera mi ero prefissato due, tre giorni di recupero; tuttavia la voglia di tornare al più presto alle gare mi ha spinto quasi da subito a risalire in bici.
Dolore e brutte sensazioni mi hanno però spinto ad approcciare con un pessimismo crescente ai prossimi appuntamenti agonistici. Ho provato e riprovato, ma vi garantisco che finanche il momento della doccia o del semplice relax sul divano è da cancellare, da non augurare neppure al peggior nemico.
Ad oggi le ferite agli arti fanno ancora male ed è davvero poco il tempo che rimane per recuperare. Il Campionato Italiano è una gara cui avrei voluto partecipare al pieno delle mie forze e con la mentalità ritrovata al Giro sentivo di poter far bene; ma a queste condizioni vedo davvero difficile potervi prendere parte…».

Contattato dalla nostra redazione, Giovanni aggiunge: «Le escoriazioni mi fanno ancora impazzire - spiega a tuttobiciweb.it -. Sono sotto antibiotici, ho dolori ad entrambe le gambe e braccia e, francamente, non è pensabile che io possa correre da protagonista una sfida importante come il campionato italiano. Mi spiace tremendamente, ma non posso rischiare di compromettere tutta la seconda parte di stagione. La gamba sinistra ha una profonda ferita, quella destra una bruttissima escoriazione: la seconda mi sta dando molti più problemi della prima. Le braccia sono messe male, e la mano sinistra ha un buco che non mi consente di tenere bene il manubrio. Sono davvero messo male, speravo di recuperare con qualche giorno di riposo, ma non mi è stato possibile. Quella caduta, a sessanta all'ora, al Giro di Svizzera mi ha davvero messo KO».

Infine una battuta sul suo futuro, in maglia Movistar. «Ho ricevuto un paio di buone proposte - ha spiegato Visconti -, ma sono a buonissimo punto con il rinnovo. Devo solo pazientare un momento, Unzue sta mettendo a punto le ultime cose con i vari sponsor e una volta ultimato, metteremo nero su bianco».
Copyright © TBW
COMMENTI
17 giugno 2013 17:36 Melampo
Coraggio Giovannino, ne hai già vinti tre. Pensa al finale di stagione. Un mondiale in casa è un'occasione ghiotta ...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Diceva il vecchio adagio «anno bisesto, anno funesto...». Beh, diciamo che finora il 2020 non ci ha fatto mancare davvero nulla, nemmeno oggi nel giorno della ripartenza delle corse. La crono di Roveredo di Guà, infatti, è stata sospesa a...


La seconda giornata del nostro bike tour in Romagna ci ha regalato un incontro a sorpresa davvero speciale. Il menù prevedeva 80 km con 800 mt di dislivello (la traccia è disponibile su Strava, ndr), da Riccione su e giù...


Grande prestazione di Vittoria Bussi alla prima uscita stagionale dopo la lunga pausa. La romana, classe 1987 del team Open Cycling, domina la cronometro di Roveredo di Guà (Verona) per donne elite e juniores, percorrendo i 10 km del tracciato...


Risultato a sorpresa nella terza tappa del Tour de France virtuale: ad imporsi è stato infatti il canadese Matteo Dal Cin della Rally Cycling che ha regolato, al termine di 48 chilometri, Stewart e Scotson. Tagliati fuori sin dalle prime...


Lorenzo Germani ha vinto la cronometro individuale a Roveredo di Guà, nel Veronese. La ripartenza dell'attività agonistica ha portato dunque bene al giovane ciociaro, 18 anni, del team Work Service Romagnano che si è imposto nella prova contro il tempo...


​Una due giorni nerissima per la Vini Zabù - KTM che dopo l'incidente occorso ad Andrea Di Renzo registra la seconda clavicola rotta in meno di 24 ore. Lo sfortunato protagonista è stavolta Edoardo Zardini che si stava allenando sulla...


È Tanja Erath la regina della terza tappa del Tour virtual che si è disputata oggi sulle strade virtuali del Nord Est della Francia. La portacolori della Canyon SRAM Racing ha recgolato allo sprint Chloé Dygert e April Tacey, che...


Il ciclismo italiano scalda i muscoli in vista dell'attesa e ormai imminente ripartenza. Si riparte dall'Emilia-Romagna, dal 17 al 26 luglio 2020, con un appuntamento all'insegna della multidisciplinarietà, con gare su strada, pista, mountain bike, cronometro, per E/Under 23...


A fine aprile ha preso la bici e, senza reclamizzare troppo l’impresa, ha scalato per 50 volte il Muro di Grammont, la mitica salita del Giro delle Fiandre. C’era anche il belga Remco Evenepoel, stella emergente del ciclismo mondiale, nella...


Regna il silenzio, anche lì, anche in “Sport e Salute”, che abbozza, cerca di prenderla con sportività, ma non l’ha prende bene. Nessuna reazione ufficiale, l’avvocato Vito Cozzoli (nella foto con il Ministro Spadafora, ndr), presidente-ad, e i suoi più...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155