AMSTEL. Bella impresa di Roman Kreuziger. LIVE

PROFESSIONISTI | 14/04/2013 | 09:19
Buongiorno da Maastricht, siamo in Piazza del Mercato da dove prenderà il via l’Amstel Gold Race, la classica della birra e delle colline. Sono ben 34, infatti, quelle disseminate lungo i 251,8 chilometri del percorso. Eccole in rapido elenco:
1 Slingererg
2 Adsteeg
3 Lange Raarberg
4 Bergseweg
5 Sibbergrubbe
6 Cauberg
7 Geulhemmerberg
8 Wolfsberg
9 Loorberg
10 Schweibergerberg
11 Camerig
12 Drielandenpunt
13 Gemmenicherweg
14 Vijlenerbos
15 Eperheide
16 Gulperberg
17 Plettenberg
18 Eyserweg
19 Huls
20 Vrakelberg
21 Sibbergrubbe (2e maal)
22 Cauberg (2e maal)
23 Geulhemmerberg
24 Bemelerberg
25 Loorberg (2e maal)
26 Gulperberg (2e maal)
27 Kruisberg
28 Eyserbosweg
29 Fromberg
30 Keutenberg
31 Cauberg
32 Geulhemmerberg
33 Bemelerberg
34 Cauberg

Ricordiamo che da quest’anno il traguardo non è più fissato in cima al Cauberg ma alle porte di Valkenburg, 1800 metri dopo lo scollinamento. E questa scelta degli organizzatori sulla carta sembra aprire lo spiraglio a diverse soluzioni.

9.30 Cielo coperto a Maastricht, temperatura piuttosto bassa ma atosfera delle grandi occasioni mentre le squadre hanno iniziato a sfilare sul podio del foglio firma davanti ad unba piazza del Mercato gremita di appassionati.

9.50 Mentre le operazioni di psrtenza si stanno completando - il via verrà dato alle 10.15 - vi sveliamo una curiosità: la password per il wifi della sala stampa è PETER SAGAN. Che ci sia aria di profezia sul nome del vincitore?

10.33 Numero uno per Enrico Gasparotto vincitore dell'ultima edizione. Corsa iniziata con il gruppo naturalmente compatto. Rircordiamo che nei passni di starter d'eccezione c'è stato Francesco Moser, invitato dall'organizzatore Leo Van Vliet.

10.43 Gruppo che si mantiene compatto con la corsa che viaggia verso il Slingerberg, primo dei 34 muri in programma.

10.46 Primo attacco della giornata ad opera del belga Johan Vansummeren (Garmin). Vantaggio 15 secondi.

10.53 Ricordiamo agli appassionati che negli ultimi dieci anni quattro sono state le vittorie degli italiani nell'Amstel Gold Race: 2012 Gasparotto; 2008 Cunego; 2005 Di Luca; 2004 Davide Rebellin

11.22 Nuova situazione. Sul fuggitivo Vansummeren si riportano De Troyer, Pliuschin, Astarloza e Vanoverberghe. 4'45" il gap sul gruppo

11.29 Prosegue l'azione dei cinque battistrada: Tim De Troyer (Accent Jobs), Alexander Pliuschin (Iam Cycling), Arthur Vanoverberghe (Topsport), Mikel Astarzola (Euskaltel) e Johan Vansummeren (Garmin Sharp). Percorsi finora 45 chilometri di corsa.

11.31 All'inseguimento dei fuggitivi si portano ora Nicolas Vogondy (Accent Jobs) e Klaas Sys (Crelan Euphony)

11.42 Aumenta il vantaggio del quintetto di testa che sale a 8 minuti

11.47 Sys e Vogondy inseguono con un passivo di 1'30"

11.52 Solo 20 secondi dividono i due inseguitori dalla testa. Si sta per formare al comando un gruppetto di sette atleti

12.00 Sette al comando dopo che Vogondy e Sys hanno raggiunto Vanoverberghe, Astarzola, Pliuschin, Vansummeren e De Troyer.

12.14 E' di 10'05" il divario tra i sette di testa e il gruppo, che inizia a reagire

12.33 Caduta di Kiryenka, Martens e Blugac tutti rientrati in gruppo. Intanto prosegue l'azione dei battistrada che hanno stabilizzato il loro vantaggio intorno a 11 minuti

12.52 La corsa ha superato la salita di Wolfsberg (8 di 34 muri) con i sette che guidano l'Amstel

13.00 Adesso è la Cannondale in testa al gruppo inseguitore. Sagan è il grande favorito e si fa carico di questa responsabilità

13.06 Dopo 100 chilometri di corsa il distacco dei fuggitivi rimane di 11 minuti

13.18 Nulla da segnalare sulla corsa. Sempre al comando sette corridori, 10'55" il vantaggio

13.44 La corsa affronta la salita di Eperheide, 15simo muro dei 34 previsti. Immutata la situazione

13.54 Nulla da segnalare se non la media finora sostenuta dai corridori: 39,300 chilometri orari

13.56 Ricordiamo i sette uomini di testa: Tim De Troyer (Accent Jobs), Alexander Pliuschin (Iam Cycling), Arthur Vanoverberghe (Topsport), Mikel Astarzola (Euskaltel), Johan Vansummeren (Garmin Sharp), Klaas Sys (Crelan) e Nicolas Vogondy (Accent Jobs)

14.02 Gruppo che si sta organizzando. Sotto i 10' il vantaggio dei sette

14.16 Caduta di Peter Velits (Omega Pharma Quick Step)

14.23 Cannondale e team Blanco conducono la rincorsa ai fuggitivi

14.30 Caduta a centro gruppo. Finiscono a terra tra gli altri Gilbert, Stortoni e Ten Dam. Il campione del mondo perde un minuto abbondante prima di ripartire. Anche Schleckimo rimane coinvolto e ora insegue con Gilbert.

14.35 I sette fuggitivi attaccano per la seconda volta il Cauberg. Impressionante il muro di folla che si assiepa dietro le transenne

14.40 Passaggio sul traguardo, 85 km all'arrivo, radiocorsa da un vantaggio di 8'13" sul gruppo. In testa al gruppo il Team Blanco tira a tutta, vogliono tagliar fuoti Gilbert e anche Sagan non fa parte del gruppo dei primi.

14.44 Trenta secondi di vantaggio per il gruppo dei 30-35 tirato dal Team Blanco sul grosso del gruppo tirato dagli uomini della BMC.

14.50 Ricongiungimento tra i due plotoni qando mancano 79 chilometri al traguardo: ottimo lavoro svolto dalla BMC di Gilbert.

14.55 Si sono calmate le acque in testa al gruppo, adesso è Imanol Erviti della Movistar a scandire il tempo.

15.07 Rilevamento a 70 km dal traguardo, sei minuti e mezzo il distacco del gruppo.

15.10 Un altro minuto guadagnato, i gps della tv segnano un vantaggio di 5'28". Intanto il sole continua a splendere e la temperatura si aggira sui 13-14 gradi. Da segnalare che Andy Schleck non è più riuscito a rientrare in gruppo dopo la caduta.

15.14 Il vantaggio dei sette uomini al comando - Tim De Troyer (Accent Jobs), Alexander Pliuschin (Iam Cycling), Arthur Vanoverberghe (Topsport), Mikel Astarzola (Euskaltel), Johan Vansummeren (Garmin Sharp), Klaas Sys (Crelan) e Nicolas Vogondy (Accent Jobs) - continua a calare vistosamente: 4'50" a 64 km.

15.24 Sessanta chilometri al traguardo, 4'14" il distacco del gruppo che continua a pedalare forte in lunghisima fila. Si stacca dal fondo, intanto, Lars Boom che prima aveva fatto il diavolo a quattro quando il gruppo sei era spaccato e il Team Blanco attaccava.

15.30 Losada e Vorganov in testa al gruppo  afare l'andatura: Joaquin Rodriguez muove le sue pedine

15.35 Scende ancora il distacco: 3'15" a 52 km. Si spacca in salita il gruppetto dei sette: restano al comando solo Vansummeren, Astarloza e Pliuschin. Ci avviciniamo al secondo passaggio sul Gulperberg, una delle salite più dure e più strette

15.41 Adesso tira l'Orica di Gerrans, il vantaggio scende sotto i tre minuti quando mancano 48 km

15.44 Astarloza se ne va tutto solo sul Gulperberg. Dietro tutte le squadre hanno portato i big nelle prime posizioni, un po' come accade ai piedi della Cipressa nella Sanremo

15.46 Caduta, caduta, a terra finisce anche Purito Rodriguez. Lo spagnolo riparte ma si tocca il ginocchio sinistro. Per oggi non potrà fre più nulla

15.53 Siamo sul Kruisberg: Astarloza è solo con una manciata di secondi su Vansummeren e Pliuschin, il gruppo è a 2'38", mancano 41 chilometri al traguardo di Valkenburg

15.56 Astarloza attacca la salita delle Antenne. Per il momento non si segnalano azioni o iniziative in testa al plotoncino, si registra solo la scrematura da dietri con corridori che si staccano uno dopo l'altro

15.58 Finalmente qualcuno si muove: attacca Pieter Weening della Orica GreenEDGE. Scende sotto i due minuti il vantaggio di Astarloza

16.05 Weening sta per rientrare su Pliuschin e Vasummeren a 45" dal battistrada. Dal gruppo esce anche l'uzbeko Lagutin. Dietro molti corridori rientrano in gruppo. Mancano 33 km e la corsa deve ancopra esplodere

16.07 Tanner e Nordhaug stanno per raggiungere Weening: il Team Blanco continua a pedalare forte

16.10 Comincia il Keutenberg (18% di pendenza massima) siamo a 30 km dal traguardo. Pliuschin stacca Vansummeren e si vede raggiungere da un Weening scatenato, nuova coppia quindi alle spalle di Astarloza

16.12 Esplode l'andatura in gruppo. Gli Ag2r, Gilbert e Sagan segnalati da radiocorsa nelle prime posizioni.

16.14 Situazione: Astarloza è solo con 45" di vantaggio su Weening, 1'00" su Tanner, Nordhaug e Grivko e 1'35" sul grosso del gruppo. Intanto weening si rialza e aspetta i primi inseguitori

16.18 Riprendiamo dopo una rapida pasua-caffè: 45" di vantaggio per il gruppetto formato da Tanner, Nordhaug, Grivko, Pliuschin e Weening. Azione pericolosa, questa, perché il gruppo ha rallentato l'andatura. Anche Cunego intanto cerca di uscire

16.22 Astarloza sta per raggiungere Valkenburg dove comincia la terza ascesa del Cauberg. Il gruppo deve muoversi adesso, altrimenti rischia di essere troppo tardi: mancano solo 23 chilometri.

16.23 Radio corsa annuncia il gruppo a 1'50", i gps della tv olandese sono decisamente meno attendibili, tanto è vero che scompaiono dagli schermi

16.25
Intanto arriva la notizia della frattura alla clavicola per Thomas Voeckler: Trentino e Liegi perdono un sicuro protagonista

16.26 Astarloza fatica molto affrontando il terzo passaggio del Cauberg. A 52 secondi lo inseguono in 5. 1'18" il distacco di Damiano Cunego ai pedi del Cauberg, dietro il gruppo rimonta a vista d'occhio trascinato dai BMC

16.28 Tutti i big sono davanti al gruppo e scatta in salita Marco Marcato. Accelerano anche Kreuziger, Giampaolo Caruso e Igor Anton. Sagan si trova un po' da solo in questo frangente

16.29 Astarloza passa sotto il traguardo quando mancano 19 chilometri alla fine. I cinque passano con 27" di distacco, inseguiti da Marcato, Caruso e Kreuziger, il grosso del plotone è a 57" tirato da un grande De Marchi

16.31 Caruso, Kreuziger e Marcato sono rientrati sui cinque: ora in otto inseguono Astarloza. Inizia una nuova salita

16.33 Sotto la spnta di Kreuziger, sta per essere annullata l'azione di Astarloza. Ripreso. Dietro parte bene Leukemns, tallonato da Fuglsang

16.34 I battistrada tornano sul circuito del mondiale, mentre Leukemans e Fuglsang sono a 15" dai primi e... si rialzano. Adesso sono Velits e Vanendert a muoversi, esce Simon Gerrans, la situazione cambia praticamente di pedalata in pedalata.

16.37
Ripreso il gruppetto di Leukemans, solo 27 secondi per i battistrada. Tredici i chilometri che mancano alla fine. Impressionante il lavoro di Alessandro De Marchi che sta tirando tutto solo da chilometri e chilometri

16.40 Ricordiamo che l comando ci sono Astarloza, Weening, Grivko, Nordhaug, Marcato, Caruso e Kreuziger. Mancano ancora due salite

16.41 Dieci chilometri e dieci secondi di vantaggio, incredibile come siano prive di fondamento le sovrimpressioni della tv olandese

16.43 Comincia il Bemelemberg, 7% di pendenza media. Attacca Nordhaug, cedono Marcato e Astarloza

16.43 Il gruppo riprende Astarloza, rimasto in fuga per quasi 220 chilometri

16.45 Dal gruppo esce Hesjedal, che raggiunge in un batter d'occhio Marcato

16.46 Tra i battistrada non c'è accordo e Roman Kreuziger se ne va tutto solo. Bella azione davvero. Mancano sette chilometri

16.48 Sei chilometri al tragurado, Kreuziger ha 14 secondi su Caruso e compagni e poco più di 20 sul gruppo dei migliori

16.50 Hesjedal rientra su Caruso, Grivko e c.

16.51 Kreuziger inizia il Cauberg. Intanto Hermansd è uscito dal gruppo

16.52
Il gruppo risale a velocità doppia, parte Gilbert comn Gerrans e Valverde a ruota

16.53 Impressionante Gilbert che riesce a staccare tutti tranne Gerrans e Valverde. I tre iseguono Kreuziger. Sagan è in ritardo

16.54 Gilbert insegue da solo Kreuziger, ma giochi sembrano fatti

16.55 Ultimo chilometro per Kreuziger, che sembra imprendibile

16.56. Roman Kreuziger vince l'Amstel Gold Race. Al secondo posto Valverde regola un gruppetto di una quindicina di uomini con Gerrans terzo davanti a Gilbert e Kwiatkowski (e non Meersman come radiocorsa aveva indicato in un primo momento). Il miglior italiano è Enrico Gasparotto, vincitore un anno fa, nono, due posizioni davanti a Giampaolo Caruso. Solo 36° Peter Sagan. Vi ringraziamo per l'attenzione con la quale ci avete seguito e vi diamo appuntamento per la prossima diretta, quella della Freccia Vallone. Continuate a seguirci, tra poco vi proporremo l'ordine d'arrivo completo e le prime reazioni a caldo.

a cura di Danilo Viganò

ORDINE D'ARRIVO

1 CZE19860506 Kreuziger, Roman Team Saxo - Tinkoff CZE 6:35:21
2 ESP19800425 Valverdo Belmonte, Alejandro Movistar Team ESP + 0:00:22
3 AUS19800516 Gerrans, Simon Orica - Greenedge AUS m.t.
4 POL19900602 Kwiatkowski, Michal Omega Pharma - Quick Step POL m.t.
5 BEL19820705 Gilbert, Philippe BMC Racing Team BEL m.t.
6 COL19871210 Henao, Sergio Sky Pro Cycling COL m.t.
7 BEL19770701 Leukemans, Bjorn Vacansoleil - DCM Pro Cycling Team BEL m.t.
8 NED19810405 Weening, Pieter Orica - Greenedge NED m.t.
9 ITA19820322 Gasparotto, Enrico Astana Pro Team ITA m.t.
10 NED19861126 Mollema, Bauke Blanco Pro Cycling NED m.t.
11 ITA19800815 Caruso, Giampaolo Katusha ITA m.t.
12 GER19800620 Wegmann, Fabian Team Garmin- Sharp GER m.t.
13 BEL19850219 Vanendert, Jelle Lotto - Belisol Team BEL m.t.
14 DEN19750514 Sorensen, Nicki Team Saxo - Tinkoff DEN m.t.
15 NOR19840514 Nordhaug, Lars Petter Blanco Pro Cycling NOR m.t.
16 BEL19850517 Van Avermaet, Greg BMC Racing Team BEL m.t.
17 DEN19850322 Fuglsang, Jakob Astana Pro Team DEN + 0:00:25
18 GER19860313 Geschke, Simon Team Argos Shimano GER + 0:00:36
19 RUS19810504 Kolobnev, Alexandr Katusha RUS m.t.
20 ITA19840801 Gavazzi, Francesco Astana Pro Team ITA m.t.
21 ESP19810905 Moreno Fernandez, Dani Katusha ESP m.t.
22 FRA19820105 Vaugrenard, Benoit FDJ - Big Mat FRA m.t.
23 FRA19870727 Berard, Julien Ag2R - La Mondiale FRA m.t.
24 JPN19840922 Arashiro, Yukiya Team Europcar JPN m.t.
25 ITA19890715 Ulissi, Diego Lampre - Merida ITA m.t.
26 CAN19801209 Hesjedal, Ryder Team Garmin- Sharp CAN + 0:00:38
27 GER19860326 Voss, Paul Net App Endura GER + 0:00:47
28 UZB19810114 Lagutin, Sergey Vacansoleil - DCM Pro Cycling Team UZB m.t.
29 BEL19860608 Hermans, Ben Team Radioshack - Nissan BEL m.t.
30 GER19831026 Martens, Paul Blanco Pro Cycling GER m.t.
31 ESP19830302 Anton Hernandez, Igor Euskaltel - Euskadi ESP m.t.
32 KAZ19810418 Iglinsky, Maxim Astana Pro Team KAZ m.t.
33 ITA19800711 Pietropolli, Daniele Lampre - Merida ITA m.t.
34 SVK19850221 Velits, Peter Omega Pharma - Quick Step SVK + 0:00:57
35 UKR19830807 Grivko, Andriy Astana Pro Team UKR m.t.
36 SVK19900126 Sagan, Peter Cannondale SVK m.t.
37 ITA19870117 Ponzi, Simone Astana Pro Team ITA + 0:01:07
38 DEN19840905 Sorensen, Chris-Anker Team Saxo - Tinkoff DEN m.t.
39 FRA19880524 Gallopin, Tony Team Radioshack - Nissan FRA + 0:01:11
40 ITA19800809 Mori, Manuele Lampre - Merida ITA m.t.
41 FRA19860317 Cherel, Mikael Ag2R - La Mondiale FRA m.t.
42 ITA19860829 Armador Bikkazakova, A Movistar Team ITA m.t.
43 ITA19810919 Cunego, Damiano Lampre - Merida ITA m.t.
44 NED19801113 Ten Dam, Laurens Blanco Pro Cycling NED m.t.
45 FRA19800102 Pineau, Jerome Omega Pharma - Quick Step FRA + 0:01:31
46 AUS19860718 Clarke, Simon Orica - Greenedge AUS m.t.
47 ESP19770401 Zulbeldia Aguirre, Haimar Team Radioshack - Nissan ESP m.t.
48 FRA19901109 Bardet, Romain Ag2R - La Mondiale FRA m.t.
49 ESP19791117 Astarloza, Mikel Euskaltel - Euskadi ESP m.t.
50 SUI19780923 Elmiger, Martin I AM Cycling SUI + 0:01:45
51 RSA19841206 Impey, Darryl Orica - Greenedge RSA + 0:01:48
52 AUS19840930 Tanner, David Blanco Pro Cycling AUS m.t.
53 BEL19850405 Vandewalle, Kristof Omega Pharma - Quick Step BEL m.t.
54 ITA19840211 Marcato, Marco Vacansoleil - DCM Pro Cycling Team ITA + 0:02:13
55 SUI19801220 Albasini, Michael Orica - Greenedge SUI + 0:02:16
56 GER19830630 Burghardt, Marcus BMC Racing Team GER + 0:05:01
57 BEL19881121 Serry, Pieter Omega Pharma - Quick Step BEL m.t.
58 BEL19860606 Jacobs, Pieter Topsport Vlaanderen BEL + 0:05:27
59 FRA19820202 Moinard, Amaël BMC Racing Team FRA m.t.
60 BEL19860308 Vantomme, Maxime Crelan - Euphony BEL m.t.
61 ITA19830113 Visconti, Giovanni Movistar Team ITA m.t.
62 NED19901111 Dumoulin, Tom Team Argos Shimano NED m.t.
63 BEL19830114 Monfort, Maxime Team Radioshack - Nissan BEL m.t.
64 SUI19850822 Hollenstein, Reto I AM Cycling SUI m.t.
65 USA19850509 Busche, Matthew Team Radioshack - Nissan USA m.t.
66 ITA19871012 Caruso, Damiano Cannondale ITA m.t.
67 ITA19860519 De Marchi, Alessandro Cannondale ITA m.t.
68 FRA19881126 Vichot, Arthur FDJ - Big Mat FRA + 0:06:29
69 ITA19840106 Montaguti, Matteo Ag2R - La Mondiale ITA m.t.
70 BEL19860826 De Clercq, Bart Lotto - Belisol Team BEL m.t.
71 MDA19870113 Pliuschin, Alexandr I AM Cycling MDA m.t.
72 NED19861112 Ruijgh, Rob Vacansoleil - DCM Pro Cycling Team NED m.t.
73 NED19760129 Kroon, Karsten Team Saxo - Tinkoff NED m.t.
74 NED19870815 Kreder, Michel Team Garmin- Sharp NED + 0:06:34
75 AUS19890312 Haas, Nathan Team Garmin- Sharp AUS + 0:09:12
76 CAN19820427 Parisien, François Team Argos Shimano CAN m.t.
77 NED19880616 Ligthart, Pim Vacansoleil - DCM Pro Cycling Team NED m.t.
78 AUT19891207 Brandle, Mathias I AM Cycling AUT m.t.
79 AUT19870920 Denifl, Stefan I AM Cycling AUT m.t.
80 FRA19841126 Jerome, Vincent Team Europcar FRA m.t.
81 ITA19870803 Benedetti, Cesare Net App Endura ITA m.t.
82 BEL19821129 Delfosse, Sébastien Crelan - Euphony BEL m.t.
83 LTU19880408 Juodvalkis, Egidijus Crelan - Euphony LTU m.t.
84 POL19860912 Paterski, Maciej Cannondale POL m.t.
85 NED19890701 Slagter, Tom Jelte Blanco Pro Cycling NED m.t.
86 NED19840906 Dekker, Thomas Team Garmin- Sharp NED m.t.
87 NED19791227 Curvers, Roy Team Argos Shimano NED m.t.
88 NED19900831 Lammertink, Maurits Vacansoleil - DCM Pro Cycling Team NED m.t.
89 BEL19851205 Meersman, Gianni Omega Pharma - Quick Step BEL m.t.
90 AUS19780420 Hayman, Mathew Sky Pro Cycling AUS m.t.
91 FRA19820625 Bonnet, William FDJ - Big Mat FRA m.t.
92 NED19781203 Tankink, Bram Blanco Pro Cycling NED m.t.
93 NED19850613 Timmer, Albert Team Argos Shimano NED m.t.
94 BEL19810204 Van Summeren, Johan Team Garmin- Sharp BEL m.t.
95 BEL19851210 Armee, Sander Topsport Vlaanderen BEL m.t.
96 GBR19920706 Edmondson, Josh Sky Pro Cycling GBR + 0:13:16
97 BEL19850212 Devillers, Gilles Crelan - Euphony BEL + 0:13:17
98 FRA19770808 Vogondy, Nicolas Accent Jobs - Wanty FRA + 0:13:19


Copyright © TBW
COMMENTI
...in dialetto...sperom!!!
14 aprile 2013 11:23 LUCA
sperare non costa nulla!!!speriamo nella vittoria di un italiano o per lo meno vedere qualcuno dei nostri sul podio!!!in bocca al lupo a tutti!!!

Grande....
14 aprile 2013 17:18 vanny
Speriamo che questo meritatissimo successo sia l'inizio di una grandissima stagione te lo meriti...Grande Roman!

Roman
14 aprile 2013 19:21 scheriffo
Vittoria di classe, poche parole e molti fatti, al contrario dei nostri ITALIANI

mah
15 aprile 2013 12:18 geo
percorso mediocre = gara mediocre

Geo
16 aprile 2013 00:44 Monti1970
Ma quale mediocre? Ha ricalcato il percorso mondiale del 2012

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Sante Giovanni Gaiardoni, “Gianni” per gli amici, è un’eccellenza assoluta delle due ruote, sia in ambito italiano, sia in quello internazionale. L’attribuzione di eccellenza travalica comunque il settore ciclismo per fissarsi, a pieno titolo, in quello più ampio dello sport...


  Il Tour de Suisse è una corsa molto particolare, è un po’ lo spartiacque della stagione, ma sicuramente un importante occasione per testare se stessi in vista dei grandi appuntamenti come il Tour de France. Erano molti gli italiani...


Maximilian Sciandri ha da poco concluso il suo primo Grande Giro con la Movistar. E l’ha vinto. Dopo otto anni in BMC, il direttore sportivo italo-britannico si è tolto la soddisfazione di vedere un suo corridore trionfare al Giro d’Ita­lia....


  Nel nome di Coppi. Nei pedali, nel manubrio, nella sella di Coppi. Nel ricordo, nell’omaggio, nell’esempio di Coppi. Nelle terre, sulle montagne, sulle strade di Coppi. Nei paesaggi, nell’atmosfera, con la gente di Coppi. La Fausto Coppi e La...


Manca poco più di una settimana al via ufficiale del “Giro Rosa Iccrea”, la gara a tappe più lunga e prestigiosa del panorama ciclistico internazionale, inserita tra le prove dell’U.C.I. Women’s World Tour 2019. 144 le atlete al via della...


Tutta colpa di Imerio. Che giocava a pallone come il fratello maggiore Damiano e poi a 8 anni scelse la bicicletta, trascinando con sé il fratellone. Tutto merito di Imerio, che nel 2018 a soli 21 anni è passato professionista...


  La vicentina Caterina Cornale (Ciclismo Insieme) e le trevigiane Elisa Tottolo (Industrial Forniture Moro) e Anna Testolina (Conscio Pedale del Sile), rispettivamente tra le Allieve e le Esordienti del Secondo e del Primo anno sono le nuove campionesse venete...


Vasil Kiryenka si esalta sulle strade di casa e conquista la medaglia d'oro nella prova a cronometro degli European Games. Il bielorusso del Team Ineos ha vinto precedendo il portoghese Nelson Oliveira di 28" e il ceco Jan Barta di...


È la svizzera Marlen Reusser a salire sul gradino più alto del podio della prova a cronometro degli European Games. L'elvetica ha nettamente sbaragliato il campo precedendo l'olandese Chantal Blaak e la britannica Hayley Simmonds. Non brillante la prestazione di...


La Lotto Soudal ha ufficializzato la sua formazione per il prossimo Tour de France: al via da Bruxelles ci saranno Tiesj Benoot, Jasper De Buyst, Thomas De Gendt, Caleb Ewan, Jens Keukeleire, Roger Kluge, Maxime Monfort e Tim Wellens. Il...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy