Fosche nubi sul futuro del Giro del Veneto

PROFESSIONISTI | 01/02/2013 | 11:26
Le sorti del Giro Ciclistico del Veneto 2013 (edizione numero 84) saranno decise nel corso di un consiglio direttivo straordinario della Società Ciclisti Padovani che si terrà a Teolo, nella sede della Polo, l'azienda del presidente Galdino Peruzzo. Visto come sono andate le cose la passata edizione il numero uno della gloriosa società biancoverde vuole vederci chiaro e valutare se ci sono tutti i presupposti, soprattutto dal punto di vista economico, per evitare il bagno di sangue.

«La passata edizione della corsa è costata 135 mila euro anziché 165 mila», spiega Peruzzo. «Abbiamo contenuto i costi soprattutto per quanto riguarda la logistica delle squadre di corridori. La cifra, dopo l'accordo con gli organizzatori della Coppa Placci si è deciso di dividerla in parti uguali tra la Padovani e la Us Imolese. A oggi il bonifico dei 67.500 euro dalla Romagna non è ancora arrivato. So che abbiamo a che fare con persone serie e poi esiste un contatto firmato. Mi risulta che i colleghi della Imolese attendano l'erogazione del contributo promesso dalla multiutility Hera che nel frattempo si è fusa con Acegas-Aps. Non è ancora arrivato il contributo della Regione e mancano all'appello anche gli aiuti promessi da alcuni privati. Oltre ai 25 mila euro che abbiamo deciso di mettere noi come azienda Polo, lo scoperto sul 2012 è ancora corposo e la garanzia sul fido bancario l'ho messa io. Spero che gli impegni presi vengano mantenuti, però prima di imbarcarci su una nuova avventura è bene parlarci chiaro».

Peruzzo vorrebbe l’edizione 2013 con partenza e arrivo a Padova dopo l'inevitabile passaggio sugli Euganei. Lo scorso anno il Giro è partito da Abano ed è arrivato a Imola dopo 200 chilometri di sole cocente e pianura. Associazione Albergatori e consorzio Terme in fase di presentazione si erano esposti per ospitare nel 2013 nel cuore del centro termale anche l'arrivo.

«Non abbiamo nulla in contrario», assicura il presidente della Ciclisti Padovani. «Dipende da quanto le Terme sono disposte a spendere. Nel 2012 ci hanno dato una mano per quanto riguarda l'ospitalità dei team. Abano e Montegrotto hanno grosse potenzialità, se ognuno degli albergatori decidesse di investire 1000 euro sulla corsa in cambio potremo dare 20 minuti di trasmissione sulla Rai, con l'elicottero che riprende dall'alto l'area termale». Intanto arrivano proposte: circolano voci che il traguardo del Giro del Veneto 2013 abbia buone possibilità di essere posizionato in Prato della Valle. Ci sarebbe uno sponsor disponibile a mettere i soldi necessari per garantire ai tanti appassionati padovani di ciclismo lo spettacolo del 2009.

Dopo l’addio del Giro del Friuli, anche quello del Giro del Veneto sarebbe una mazzata davvero pesante per il ciclismo di casa nostra.

da Il Mattino di Padova a firma di Gianni Biasetto

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Si parla di cerchi magici, ma viviamo tra gironi e cerchi dell’inferno. Tra lussuriosi e golosi, avari e iracondi. Sono i peccati del nostro tempo, che sanno più di zolfo che di zafferano. Per rimanere in ambito culinario, tempi grami...


Il 6 luglio, giorno in cui il Tour de France partirà da Bruxelles con la Grand Départ, Continental inizierà il suo primo anno in qualità di uno dei cinque Main Partner del Tour – insieme a LCL, E.Leclerc, Krys e...


Il "piccolo principe” Damiano Cunego, ciclista veronese classe 1981, ha saputo togliersi enormi soddisfazioni nel corso della sua carriera, aggiudicandosi oltre 50 corse tra i professionisti. Oggi, a meno di un anno dal suo ritiro, Damiano è sempre presente all’interno...


La Federazione Ciclistica Italiana insieme all’Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma si impegna per una città migliore, più pulita, sicura e a misura di bicicletta e lo fa, come è suo stile, partendo dall’educazione nelle scuole. Firmato, presso...


In questi anni il ruolo dell’Ambassador è diventato un fenomeno molto diffuso visto e considerato il suo ruolo nei social network e nelle varie community. LOOK è un marchio molto attento a questi fattori e dopo essersi mosso benissimo a livello internazionale,...


È arrivata per ultima, con nobile distacco dalle colleghe e si è posta al centro dell’attenzione come una diva. È la nuova moto, a disposizione della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia, presentata nei giorni scorsi presso la sede di...


Parte dalla Sala Consiliare del Comune di Carmignano la nuova avventura della Big Hunter Beltrami TSA Seanese nel mondo del pedale per quella che sarà la stagione n. 46 della sua splendida storia iniziata nel 1973. Parte con gli auguri...


Anche per la formazione più giovane del Team Wilier Breganze è ufficialmente iniziata la preparazione su strada e, tra meno di due mesi, anche per loro si aprirà ufficialmente il calendario delle gare. L'organico del 2019 presenta ben dieci atlete....


Riparte nel segno dei giovani la stagione della Ciclistica San Miniato-S.Croce sull’Arno dopo il patto di collaborazione siglato con il gruppo sportivo Stabbia Ciclismo dal quale sono arrivati a San Miniato alla corte del presidente Franco Biagini un bel gruppo...


La Delio Gallina Colosio Eurofeed si sta comportando molto bene alla Boucles du Haut Var in Francia. Dobbiamo riconoscere che i ragazzi guidati da Cesare Turchetti hanno tanta qualità e voglia di fare. Tant'è che nelle prime due tappe, compresa...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy