TRE VALLI. Scelte le miss per l'edizione 2012

| 30/07/2012 | 14:10
In una  serata all’insegna dello sport e dello spettacolo al “Palacampodeifiori” sul lungolago di Gavirate, sono state elette le due miss che il prossimo 18 agosto premieranno a Luino i protagonisti  della Tre Valli Varesine. Barbara Roso, vincitrice della selezione, ed Alessandra Algeri, seconda classificata, oltre ad avere l’onore di baciare il vincitore della Tre Valli, saranno anche la diciassettesima e diciottesima prefinalista nazionale di Miss Ciclismo. Sul podio della selezione anche la ex ciclista professionista Rebecca Bertolo.
Barbara è una ventunenne di Ferno, nella vita lavora come impiegata contabile, si descrive come solare, socievole ed ironica ed il suo sogno nel cassetto è quello di specializzarsi nel suo lavoro.
Alessandra è invece una bergamasca di Torre de’ Roveri, ha 22 anni, studia lingue e lavora come hostess, dice di essere sognatrice, sensibile, allegra, per il suo futuro sogna di trovare un lavoro che la soddisfi e che le permetta di girare il mondo o avere contatti con l’estero e nello stesso tempo avere una famiglia con almeno due figli.
Le miss, che sono giunte a bordo di bellissime auto d’epoca, sono state votate da una giuria, presieduta dal presidente della “Binda” Renzo Oldani della quale hanno fatto parte anche l’assessore allo sport della Provincia di Varese Giuseppe De Bernardi Martignoni, il sindaco di Gavirate Felice Paronelli, l’assessore allo sport di Gavirate Nicola Tardugno e i corridori professionisti Daniele Callegarin del Team Type 1 e Giuseppe De Maria del Team Idea.
Le due ragazze, nel corso del ballottaggio tra le cinque più votate, hanno ottenuto lo stesso numero di punti, decisivo quindi, per la prima volta nella storia di Miss Ciclismo, il punteggio assegnato dal presidente di giuria, Renzo Oldani della S.C. Binda. L’organizzazione di Miss Ciclismo, anche in virtù dell’aumento da 24 a 30 prefinaliste, ha quindi deciso di andare a premiare, in via del tutto eccezionale, anche la seconda classificata con l’accesso alla prefinale.
La vincitrice della selezione, Barbara Roso ha dichiarato:“ Sono veramente emozionata, non me l’aspettavo proprio. Sono varesina e quindi per me è un grande orgoglio rappresentare questa gara che per ogni varesino ha un significato particolare, spero inoltre di riuscire a fare bene anche nella finale di Miss Ciclismo sperando magari di poter raggiungere la finalissima.”
La serata, curata da Sergio Gianoli e inserita nel progetto Ciclovarese  è stata allestita con la collaborazione della Pro Loco di Gavirate, ha registrato una presenza di pubblico superiore alle attese, pubblico che ha avuto la possibilità di votare, mediante appositi tagliandi, la propria miss preferita. La prescelta dal pubblico, anche qui per un solo voto, è stata la venticinquenne bresciana Claudia Florescu, premiata da Giuseppe Longhin, vicepresidente dell’Unione Sportiva Cavariese.
Il prossimo appuntamento con Miss Ciclismo è fissato per venerdì prossimo, 3 agosto, al Momà di Asolo dove sarà scelta la diciannovesima prefinalista.

comunicato stampa
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
DAVIDE REBELLIN ENNESIMA VITTIMA DI OMICIDIO STRADALE Art. 589 Bis Cod. Pen.   Il tragico evento che ha visto vittima il nostro amico Davide ha scosso tutto il mondo del ciclismo, ma non solo, poiché il fatto è stato talmente...


Il programma antidoping dell'UCI, uno dei più completi al mondo, è una priorità per l'UCI e per tutti gli stakeholder del ciclismo. Per aumentare l'indipendenza e la professionalizzazione del suo programma, l'UCI ha delegato tutti gli aspetti operativi antidoping all'ITA...


La carriera dei neoprofessionisti italiani parte dai banchi di scuola, nel ricordo di Davide Rebellin e di Ercole Baldini, presidente ACCPI per due stagioni. Un folto numero di ragazze e ragazzi hanno partecipato all'incontro formativo rivolto ai ciclisti neoprofessionisti e...


È stato individuato il camionista responsabile dell'investimento mortale dell'ex campione di ciclismo Davide Rebellin. Si tratterebbe di un cittadino tedesco di 62 anni, identificato grazie alla collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca. Dopo l'incidente, avvenuto l'altro ieri, l'uomo aveva...


Gianni Savio, manager di lungo corso del ciclismo italiano, dedica parole colme di emozione al ricordo di Davide Rebellin: «Provo una tristezza infinita pensando a quanto è successo a Davide Rebellin. Di Davide ricordo il sorriso buono e i modi...


Da oggi è ufficialmente in vigore il nuovo statuto del CPA – Cyclistes Professionnels Associés e per tutti i ciclisti e le cicliste della massima categoria si prospettano novità importanti. Lo scorso 21 novembre l'associazione mondiale dei corridori ha...


Caro Direttore, per chi ama il Ciclismo non possono certo questi definirsi giorni felici. Prima l'omicidio stradale in danno di Davide Rebellin e, dopo poche ore, il Padreterno che si porta via Ercole Baldini. Ce n'è ben a sufficienza per...


48 ore dopo la tragica morte di Davide Rebellin, è ancora complicato farsene una ragione. E lo è ancora di più per chi, come Davide Formolo, ne era amico, collega e compagno di allenamenti. I due vivevano nei pressi di...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi in provincia di Pistoia, e quindi a casa di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino presenti le figlie di Alfredo, Silvia e Milvia....


«Ridurre il numero di vittime della strada si può». Davide Cassani, già ciclista e ct della Nazionale, ha corso con Rebellin. Anche lui fa parte della categoria "mai senza bici": da ex, pedala regolarmente. Curiosamente, deve il suo ritiro dalle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach