TOUR. Ieri sono tornati gli scanner

| 10/07/2012 | 09:36
Invocati da più parti, anche con accenti polemici, sono tornati ieri al Tour gli ispettori dell'UCI armati di scanner, per analizzare le biciclette utilizzate durante la crono. Numerose sono state le biciclette esaminate subito dopo la prova.
Copyright © TBW
COMMENTI
Che dire
10 luglio 2012 12:28 Bufalino
Sono molto contento!
Vuol dire che quello che abbiamo scritto con Fanini è servito a qualcosa.

Michele Bufalino

Ottimo
10 luglio 2012 12:39 Bario75
Grande notizia! Un'altra vittoria per Bufalino e Fanini!

Ritirato Cancellara
10 luglio 2012 13:08 AndreaTino
Ho sentito che questa mattina si è ritirato Cancellara insieme a Tony Martin. Solo un caso?

Una domanda per Bufalino
10 luglio 2012 14:31 Monti1970
Siccome non ho seguito le puntate precedenti. Volevo sapere se l'anno scorso lei aveva fatto una denuncia generale sulle bici a motore o aveva accusato direttamente Cancellara?

Andreatino
10 luglio 2012 14:37 Monti1970
Ti vorrei informare che eventualmente si sono ritirati DOPO e non prima della crono. Quindi non capisco che discorsi fai

x Monti
10 luglio 2012 15:09 Bufalino
Ovviamente una denuncia generale, non ho mai accusato Cancellara.

Il mio libro tratta diverse questioni, dalla ricostruzione cronologica dei fatti ai vari filoni dell'inchiesta, come ad esempio la questione Varjas, i cuscinetti, le accuse provenienti dalla Francia, l'inchiesta di Guariniello, l'inchiesta dell'UCI, la pubblicità occulta di un noto costruttore italiano, e così via.

Michele Bufalino

X Andreatino
10 luglio 2012 15:23 velo
non correre troppo!!! Martin corre con lo scafoide rotto,Cancellara vuole essere vicino alla moglie prossima a partorire. Pertanto aspetterei a fare delle allusioni fuori luogo.

10 luglio 2012 15:39 Saligari
A parte un video in cui mostrava immagini di un ciclista non meglio identificato dicendo "qui fa qualcosa di strano vicino al manubrio", "certo, questo è proprio strano, ma non è che sta attivando un motore?",no... Non ha mai accusato nessuno...

10 luglio 2012 15:40 Saligari
Ad ogni modo, se le proteste che hanno fatto tornare gli scanner sono state le sue, sono comunque contento e la ringrazio. A prescindere dalla veridicità o meno riguardo Cancellara, il pericolo esiste ed è giusto tutelarsi.

X Saligari
10 luglio 2012 21:34 Bufalino
Caro sig. Saligari,

E torniamo a parlare di questo benedetto filmato, della bici ovviamente preferisco condannarne l'utilizzo, ma ancora di più la pubblicità occulta di Istvan Varjas, l'ex ciclista ungherese creatore del macchinario, che ha lavorato con la Carrera, produttrice italiana del macchinario.

Ho più volte dichiarato pubblicamente di non avere accusato Cancellara, ma anzi, nel mio libro, vincitore del Memorial Bardelli 2011, "per atti tangibili contro il doping nello sport" è riconosciuta la indimostrabilità dei fatti. Io e Ivano Fanini, le nostre vittorie in merito le abbiamo ottenute, ovvero Controlli severi da parte dell'UCI, costruzione di uno scanner da parte dell'UCI stessa che ha controllato tutte le biciclette nelle corse più importanti del calendario internazionale. Inoltre, l'omologazione dei telai e chissà, forse un ritorno alla punzonatura.

Nello stesso filmato, fin dal primo giorno, è sempre stato precisato da parte mia che non c'è mai stata alcuna accusa e non sono/siamo mai stati querelati né io, né la mia casa editrice. Mi sono già espresso più e più volte al riguardo. Ho invitato a riflettere, e l'UCI ha preso i provvedimenti che dovevano essere presi.

Io, per l'ennesima volta (è scritto sul filmato stesso, nel libro, e in decine di altre interviste) ho dichiarato, specificatamente che non ho accusato Cancellara. Se volete prendervela con qualcuno, prendetevela con Anthony Roux, il corridore che lo aveva accusato 2 mesi prima del filmato, e da cui sono partite le indagini su Cancellara di Eurosport (redazione francese), e che avevano ipotizzato alcuni particolari cambi di bicicletta di Cancellara e il suo Ex D.S. Bjarne Riis. In merito al libro, non ho assolutamente cavalcato l'onda, visto che l'ho pubblicato un anno dopo il filmato (e se avessi voluto cavalcare l'onda l'avrei fatto subito dopo) e l'ho scritto specificatamente come saggio riguardo il doping tecnologico per il Memorial Bardelli.

Io ho fatto un video dove si dimostrava la reale esistenza del doping tecnologico, insieme alle immagini di Cancellara (che già erano circolate settimane prima del filmato sulle tv nazionali). Ma pochi ricordano che le vere accuse a Cancellara risalgono al giorno dopo la fine delle classiche del Nord di Aprile, mentre invece il mio filmato è stato fatto alla fine di maggio. Purtroppo si ricorda solo quel filmato e non tutte le vere accuse dei due mesi precedenti. Pensate che il povero Cassani fu offeso anche da migliaia di tifosi di ciclismo, solo per aver fatto vedere la bici truccata (senza alcun riferimento allo stesso corridore svizzero). Io non ho niente contro Cancellara anche sportivamente parlando, non solo umanamente. Sono sempre stato disponibile a chiarire con lui, e l'ho fatto anche in uno scambio di battute attraverso Corriere della Sera e Ansa l'anno scorso. Tra l'altro verso aprile c'è stato una sorta di incontro tra me e la Radioshack, e gentilmente ci siamo scambiati diverse opinioni, anche per merito di Bennati, che mi ha permesso di poter parlare liberamente con la squadra, e Cancellara ha chiesto e ricevuto il mio libro in quell'occasione. Cosa posso fare di più? La vicenda Bici Truccata, e in pochi lo sanno, ha le sue radici in Ungheria, dove questo fantomatico inventore (proprio Varjas di cui parlavo prima) ha dichiarato più volte di aver consegnato questa bicicletta a corridori professionisti, ma purtroppo non è mai stato disponibile a farsi interrogare in Italia dal PM Guariniello, nè dall'UCI. Lui sì che ha cavalcato l'onda mediatica, mettendosi successivamente al servizio della Carrera, che ha realizzato sotto la sua guida mesi dopo il nuovo macchinario, fatto vedere in un servizio anche dalla Gazzetta dello Sport. Se poi siete interessati ad approfondire seriamente l'argomento, e non a parlare di questa sciocca storia, perché mi sono già spiegato, io so di non aver accusato Cancellara, lui stesso lo sa, e ne abbiamo dette davvero tante per spiegare la situazione, resto a disposizione.

Più che scrivere tutte le le note del filmato , spiegarmi tramite stampa, etc. non so che altro poter fare.

Michele Bufalino

Per Bufalino
10 luglio 2012 22:59 Monti1970
La ringrazio per la sua la sua gentilissima ed esauriente risposta

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Non da oggi, e forse già da troppo tempo, diverse sono le province, regioni e comuni, che per concedere l’autorizzazione allo svolgimento delle gare ciclistiche, pretendono in cambio una liberatoria firmata dall’organizzatore dove, oltre a confermare di aver preso visione...


La Sanremo non è andata come aveva sognato, ma Elia Viviani si mantiene ampiamente al comando della classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Vittoria. Il veronoese della Deceuninck Quick Step, che domenica andrà a caccia di rivincite nella Gand-Wevelgem, conserva un...


  Una bici per Raisi. Ne avevamo scritto 15 mesi fa proprio qui, su Tuttobiciweb. Una bici da corsa per un ruandese di Kigali – Raisi, appunto – appassionatissimo di ciclismo, di identità imprecisa, di età misteriosa, povero e senza...


Alla vigilia della “Classicissima”, una delle gare più emozionanti e spettacolari del calendario internazionale, primo grande appuntamento nella stagione delle due ruote, la grande famiglia del ciclismo si è ritrovata a Milano per un’occasione speciale, una di quelle circostanze in...


  Ieri, lunedì 25 marzo 2019, si sono svolti a Rozzano, grosso centro attaccato a Milano, nella zona sud, i funerali di Mario Radaelli, 84 anni, milanese nato in zona piazzale Loreto, scomparso nel fine settimana dopo breve malattia. Persona...


Se sull’arrivo di via Roma abbiamo assistito alla vittoria in volata di un grandissimo Julian Alaphilippe su un gruppo di attaccanti, un epilogo analogo si è consumato sull’arrivo virtuale della prima prova del Cyclissime Game. Nei panni di Alaphilippe, Martino...


Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato della società organizzatrice del Giro della Valle d'Aosta e della Young Cup Gentili società, è con rammarico che vi comunichiamo che la terza edizione della Young Cup in programma domenica 16 giugno non si farà....


La bici gravel nasce per essere libera, o ancora meglio, per farvi correre liberi su qualsiasi terreno. Uscire in bici e passare dall’asfalto allo sterrato con tutta la sicurezza del mondo è davvero fantastico e vi permette di passare ore...


''PEDALA... SICURO!'' Questo il titolo a doppio senso della rubrica di KOK srl New Time, centro multimediale con sede a Forli (FC) nel cuore dell’Emilia Romagna, struttura di produzione televisiva, cinematografica, service audio video d'eccellenza che si prefigge di diversificare...


  Si svolgerà, in occasione del 90° anniversario dalla sua fondazione, la Cerimonia inaugurale del XXXVI Congresso Nazionale della Federazione Medico Sportiva Italiana che verterà sul tema “Età biologica, età anagrafica”. La cerimonia inaugurale, che vedrà la partecipazione di più...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy