GIRO d'ITALIA. Ecco tutte le tappe

| 10/10/2011 | 09:02
Giochiamo d’anticipo, con tutti i rischi del caso, perché il Giro  
d’Italia 2012 che verrà presentato domenica prossima a Milano è ancora  
in fase di definizione. Mancano alcuni dettagli, come l’arrivo  
abruzzese a Rocca di Cambio o a Campo Imperatore; oppure la partenza  
umbra, Perugia o Santa Maria degli Angeli; o addirittura la fettuccia  
per rendere lo Stelvio la vetta europea del ciclismo, portando  
l’arrivo oltre quota 2800 metri; o alcune difficoltà nell’asfaltare  
un tratto dell’Alpe di Pampeago, che comunque alla fine dovrebbe  
essere percorsa due volte dopo il Manghen; o per finire la  
definizione dei tratti di strade bianche nella fase di risalita.

UMANO Sarà comunque un Giro d’italia più umano, con qualche  
trasferimento in meno e purtroppo con la necessaria rinuncia del Sud,  
vista la discutibile scelta di far partire la carovana dalla ricchissima Danimarca (lo scorso maggio fu folle l’approdo sino all’Etna e il successivo trasferimento di 700 km sino all’Abruzzo). Ci sarà qualche arrivo in più per i velocisti ma pochi chilometri a cronometro. L’ultimo week end sarà più logicamente più decisivo del penultimo, non come accaduto quest’anno. Verrà ricordato il povero Weylandt nella frazione da Seravezza a Sestri Levante e torneranno salite mitiche (Stelvio, Mortirolo, Pampeago) e località conosciute  in tutto il mondo (Cervinia e Cortina).

ASSENZE In attesa di entrare nel dettaglio nei prossimi giorni e  
precisando ancora una volta che qualcosa rispetto alle nostre  
anticipazioni potrebbe essere ritoccato o risultare diverso, veniamo  
al vero neo della corsa, che purtroppo dipende dal calendario e non  
tanto dal nuovo summit organizzativo, formato dalla coppia Acquarone-
Vegni: essendo il Giro pizzicato fra classiche del Nord e Tour de  
France, si rischia di avere più big alla presentazione di domenica  
che non al via, il prossimo 5 maggio da Herning. Già, perché la Rcs  
ha scelto di anticipare al massimo il vernissage per portare sul  
palco i reduci dal Giro di Lombardia di sabato prossimo. Ma a maggio  
non ci saranno i vari Contador, gli Schleck, Scarponi, Nibali,  
Rolland, Van den Broeck, Vanendert... In bilico Evans, Wiggins,  
Froome, Rodriguez e Cobo. Chi resta per la classifica? Basso, Cunego,  
Di Luca, S.Sanchez, Brajkovic, Gadret, Menchov, Fugslang, Gesink,  
Bruseghin, Uran. Come dire che Basso punterà al tris, come Brunero,  
Bartali, Magni, Gimondi e Hinault.

TAPPE Questo è il prospetto quasi definitivo del tracciato rosa.  
Sabato 5 maggio 2012, 1ª tappa Herning-Herning (cronoprologo di km  
8,7); domenica 6/5, 2ª Herning-Herning (in linea, km 206); lunedì  
7/5, 3ª tappa Horsens-Horsens (km 190); martedì 8/5 primo riposo dopo  
trasferimento aereo nella serata del 7/5; mercoledì 9/5, 4ª tappa  
Verona-Verona (cronosquadre); giovedì 10/5, 5ª tappa Modena-Fano;  
venerdì 11/5, 6ª tappa Urbino-Porto Sant’ Elpidio, sabato 12/5, 7ª  
tappa Recanati- Rocca di Cambio (o Campo Imperatore); domenica 13/5,  
8ª tappa Sulmona-Lago Laceno; lunedì 14/5, 9ª tappa S.Giorgio del  
Sannio (oppure Ariano Irpino o Grottaminarda)-Frosinone; martedì  
15/5, 10ª tappa Civitavecchia-Assisi; mercoledì 16/5, 11ª tappa  
Perugia (o S.ta Maria degli Angeli)-Montecatini; giovedì 17/5, 12ª  
tappa Seravezza-Sestri Levante; venerdì 18/5, 13ª tappa Savona-
Cherasco; sabato 19/5, 14ª tappa Cervere-Cervinia; domenica 20/5, 15ª  
tappa Busto Arsizio-Pian dei Resinelli; 21/5, secondo riposo con  
trasferimento; 22/5, 16ª tappa Limone del Garda-Falzes; 23/5, 17ª  
tappa Falzes-Cortina; 24/5, 18ª tappa San Vito Cadore-Vedelago; 25/5,  
19ª tappa Treviso-Alpe di Pamepago; 26/5, 20ª tappa Caldes-Passo  
dello Stelvio; 27/5, 21ª tappa Milano-Milano crono individuale.

da «Tuttosport» del 10 ottobre 2011 a firma Paolo Viberti
Copyright © TBW
COMMENTI
10 ottobre 2011 11:28 foxmulder
Bello!

Molto bello, anche senza il Sud.
10 ottobre 2011 11:52 valentissimo
Non credo che il Sud sia stato escluso a causa della partenza in Danimarca, si poteva facilmente riprendere dalla Siciclia anzichè farlo da Verona, i costi di trasferimento aereo non ne avrebbero risentito, ne lo stress per gli atleti a seguito di 40' di volo in più. Penso invece che il problema della mancata presenza al Sud sia legato principalmente a problemi di natura finanziaria, se non si è stati in grado di organizzare in campionato italiano degno di quel nome, come si sarebbero trovati i fondi per gli arrivi e partenze del Giro?
Indubbiamente il Giro deve coprire i suoi costi e per farlo deve scegliere le offerte più redditizie tra i comitati tappa candidati.

SE...
10 ottobre 2011 12:22 Fra74
fosse così e confermato..le MARCHE la farebbero da padrona!!!!!

I soliti errori
10 ottobre 2011 14:25 pickett
Prosegue l'assurda guerra alle cronometro.Dei big di cui si parla nell'articolo,Evans non é in bilico:ha già detto di no.E anche Sanchez non é affatto sicuro che venga,tutt'altro.Alla fine non ci sarà quasi nessuno.

Giro d' Itaglia
10 ottobre 2011 17:21 AleItalia85
C'è il rischio di non vedere la corsa rosa per anni nel sud!!!

La Sicilia al massimo può fare solo la tappa dell' Etna....

BELLO, MA....
10 ottobre 2011 17:49 stargate
...sempre più svalutato quanto a partecipazione. Pensare che, con tutto il rispetto, possa lottare per la classifica Bruseghin, e non solo lui, consente di valutarne il livello qualitativo. Peccato, la corsa rosa meriterebbe di più, ma raccoglie sempre meno. (Alberto Pionca - Cagliari)

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
E' morto questa mattina, proprio nel giorno della presentazione del Giro della Valle d'Aosta, Vasco Sarto, ex presidente della Società Ciclistica Valdostana che aveva preso in mano le redini della corsa a tappe dopo Giovanni “Nino” Ramires, morto venerdì scorso....


Sono in corso di svolgimento al velodromo Sacchi di Firenze i Campionati Italiani su pista juniores maschile e femminile. I primi titoli assegnati riguardano la velocità a squadre. In campo maschile medaglia d'oro alla Lombardia con Alessandro Bielli (Bmx Ciclistica...


Neve Bradbury sta vivendo un sogno che fa fatica a raccontare: oggi nella terza frazione del Tour de Suisse Women ha vinto la sua prima corsa da pro in un modo che sicuramente non avrebbe mai immaginato. A Champagne la...


Grande impresa delle ragazze della Canyon // SRAM nella terza tappa - la Vevey - Champagne di 125, 6 km - del Tour de Suisse Women. Splendida azione di squadra e arrivo in parata per Kasia Niewiadoma e Neve Bradbury...


Ieri pomeriggio a Faenza, Manuele Tarozzi ha sposato la sua Silvia. Il professionista della VF Group Bardiani CSF Faizanè è dunque convolato a nozze unendosi in matrimonio con Silvia Ceroni. Con i genitori degli sposi, parenti, amici non sono voluti...


L'Union Cycliste Internationale (UCI) e Warner Bros. Discovery (WBD) Sports Europe hanno scelato il calendario della UCI Track Champions League 2024. La quarta edizione della serie si disputerà su cinque round organizzati in tre prestigiose sedi. La competizione prenderà il...


Domani, martedì 18 giugno, alle 12.30 nella Galleria dei Presidenti di Montecitorio si inaugura la mostra dedicata alle maglie più rappresentative del ciclismo italiano. Partecipano: il Presidente della Camera dei deputati Lorenzo Fontana, il Ministro per lo Sport e i...


Il conto alla rovescia si sta ultimando e l’ora X si sta avvicinando rapidamente in casa Visma Lease a Bike. Mancano ormai 13 giorni al via del Tour de France e ancora meno al giorno dell’annuncio della formazione che affronterà...


Adam Yates è il re del Tour de Suisse: ieri a Villars Sur Ollon ha messo la ciliegina sulla torta in una settimana magica per la Uae Team Emirates che ha dominato le ultime 4 giornate. Eppure soltanto nella penultima...


Sabato l’avevamo visto arrivare in parata lasciando la vittoria al compagno di squadra Adam Yates, ma ieri al Tour de Suisse il protagonista numero uno è stato Joao Almeida che si è preso la cronometro conclusiva della corsa elvetica rispettando...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi