Ullrich: la mia sfida a Lance Armstrong

| 28/06/2004 | 00:00
Stavolta può essere la volta buona. Jan Ullrich, 30 anni, dopo essere diventato nel 1997 uno dei più giovani vincitori del Tour de France, ha collezionato nella corsa a tappe più famosa del mondo una serie infinita di secondi posti, l'ultimo lo scorso anno. Da sempre considerato uno dei più forti ciclisti del mondo, Ullrich si è dovuto spesso arrendere alla bravura di Lance Armstrong, che quest'anno darà la caccia alla sesta vittoria consecutiva alla Grande Boucle. Ancora una volta i favoriti sono loro due. Il percorso che porta Ullrich al Tour è una storia che si ripete. Un inverno da cui esce in soprappeso, una primavera fatti di duri allenamenti e un infortunio qualche settimana prima della corsa. Quest'anno l'incidente è avvenuto tre settimane prima l'inizio del Tour, complice il suo compagno di squadra Alexandre Vinokourov. I risultati degli ultimi tempi non sono stati particolarmente brillanti per Ullrich, che ha fallito l'Amstel Gold Race e la Freccia Vallone, e non si è presentato alla classica tedesca Henniger Turn e alla Liegi-Bastogne-Liegi. Ma nelle ultime settimane, anche grazie a un duro allenamento, Ullrich sembra essere tornato se stesso. Il settimo posto al Giro di Germania, a inizio giugno, fa ben sperare: "La mia forma sta migliorando - ha dichiarato - e sono tornato al giusto peso". La tendenza ad ingrassare è sempre stata una croce per il campione tedesco. Durante i mesi invernali non rinuncia alla buona cucina, e lui stesso ammette che "i fan vengono a casa solo per vedere se passo ancora dalla porta". Battute a parte, Ullrich lancia la sfida ad Armstrong: "Ho delle buone sensazioni. Quando raggiungeremo Alpi e Pirenei sarò al massimo della forma". Lo scorso anno tentò fino all'ultimo di rendere dura la vita allo statunitense, e solo una caduta nell'ultima cronometro gli tolse le chance di vittoria. I suoi connazionali, che lo hanno eletto sportivo dell'anno nel 2003 in Germania, non mancano di fargli sentire il loro calore. Sperando che possa aiutarlo nella salita più importante, quella per il gradino più alto del podio.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Telefonica, azienda proprietaria del marchio Movistar, ha annunciato ufficialmente di aver rinnovato la propria partnership con il team di Eusebio Unzue fino al 2021.In otto anni di partnership, Movistar è stata per quattro volte la squadra numero uno del mondo...


Il Veneto, "culla" del ciclismo italiano, ha festeggiato sabato pomeriggio nel Teatro Elios Aldò di Scorzè, in provincia di Venezia, i protagonisti di una stagione ad alto livello che hanno contribuito a fare dell'Italia il Paese con più medaglie in...


Per la prima volta il ciclismo per una cerimonia di premiazione, è entrato nel Museo del Calcio presso il Centro Tecnico di Coverciano. Sala gremita, applausi e soddisfazione per il Comitato Provinciale di Firenze della Federciclismo presieduto da Elisa Lari,...


Caro Direttore, l'avvicinarsi del Natale dovrebbe, tradizionalmente, renderci anche più buoni. All'evidenza non è così facile per tutti noi, almeno per poco tempo, cambiare abitudini censurabili e allontanare i cattivi pensieri. Se ciò non fosse sufficiente a renderci immeritevoli di...


Ventimila chilometri sopra le terre. Da Forlì a Capo Nord spaziando, fuggendo e inseguendo, divagando (per Santiago di Compostela), esagerando, esplorando, sbagliando (strada), anche un po’ soffrendo e molto godendo, e sempre pedalando. Perché i ventimila chilometri sopra le terre...


Che magnifica festa con i colori rosa, quelli del ciclismo femminile, protagonista anche nel 2018 con la Challenge che ha coinvolto sei regioni: Toscana, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo. Colore rosa anche i capelli di Maria Bruni, vice...


Celebrata nella notte italiana a Los Angeles, presso il ristorante "N.10" di proprietà di Alessandro Del Piero,  la candidatura all'Oscar del film documentario lituano "Wonderful Losers. A Different World", girato in gran parte al Giro d'Italia 2015.Alla presenza di una...


Davvero un bel successo per il I Trofeo Impermit Service Srl - Città di Foligno, gara di ciclocross valida come campionato provinciale di Perugia e Terni e come tappa del TU-Cross. La manifestazione si è svolta al ciclodromo “Giuseppe Casini”...


Stefano Sala, 21 anni, è il re del Master Ciclocross internazionale 2018-19. Il corridore della Selle Italia – Guerciotti-Elite oggi a Vittorio Veneto (Treviso) ha vinto per distacco la prova conclusiva a punteggio doppio. Grazie al successo ha anche trionfato...


Missione compiuta di Elia Viviani a Londra. Sceso in pista per migliorare il quinto posto di Berlino nell’omnium, l’azzurro ha conquistato il bronzo riportandosi al vertice mondiale della sua specialità. La vittoria è andata al britannico Matthew Walls con 131...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy