Classica Sarda. Pavel Brutt precede Sella e Peter Sagan

| 27/02/2011 | 14:01
La Classica Sarda (Barumini-Chiaramonte, 194 km ) finisce nella bacheca di Pavel Brutt, 30 enne russo della Katisha, che ha la meglio allo sprint su Emanuele Sella. Alle loro spalle, staccati di qualche secondo, Peter Sagan che ha la meglio su un gruppetto di supertisti.

Questa la cronaca. Giornata di leggera pioggia a Barumini: 102 atleti al via. Non partono: Edward King (Liquigas Cannondale), Alfredo Balloni (Lampre Isd), Robbie McEwen (Team Radioshack), Domenico Pozzovivo (Colnago Csf Inox), Vladimir Miholjevic (Acqua & Sapone), Svein Tuft (Team Spidertech Powered by C10), Will Routley (Team Spidertech Powered by C10), Lucas Euser (Team Spidertech Powered by C10), Roberto Cesaro (Miche Guerciotti), Edward Clancy (Great Britain).

Dopo 5 chilometri la corsa in pratica si
decide: dal gruppo escono 22 corridori. Sono: Daniel Oss (Liquigas Cannondale), Peter Sagan (Liquigas Cannondale), Paolo Tiralongo (Astana), Robert Kiserlovski (Astana), Damiano Cunego (Lampre Isd), Francesco Gavazzi (Lampre Isd), Matthew Busche (Team Radioshack), Benjamin King (Team Radioshack), Pavel Brutt (Katusha Team), Alexander Porsev (Katusha Team), Rafai Chtioui (Acqua & Sapone), Brent Bookwalter (BMC Racing), Chad Beyer (BMC Racing), Emanuele Sella (Androni Giocattoli), Jonathan Monsalve (Androni Giocattoli), Alessandro De Marchi (Androni Giocattoli), Roberto Ferrari (Androni Giocattoli), Costantino Zaballa (Miche Guerciotti), Thomas Geraint (Great Britain), Elia Favilli (Farnese Vini Neri Sottoli) e Oscar Gatto (Farnese Vini Neri Sottoli).

La corsa entra nella fase calda quando mancano 24 km all'arrivo: Ferrari, Zaballa e Favilli provano ad allungare. A questi si aggiungono Oss, Brutt e Thomas.
Poco dopo fora Daniel Oss, che viene tagliato fuori dai giochi, mentre rientrano sui cinque battistrada sette corridori: Nibali, Sagan, Kiserlovski, Cunego, Gavazzi, Sella e Gatto.

Otto chilometri dal traguardo, prova un attacco a sorpresa Emanuele Sella, che guadagna subito 11", ma dopo poche centinaia di metri il Salbaneo viene ripreso. Il vicentino però ci riprova, deciso come pochi. Cunego attivissimo, Nibali scatenato che si porta all'inseguimento di Sella, ma alle loro spalle arriva un supersonico Pavel Brutt che supera di slancio Nibali e aggancia la ruota di Sella. Il russo della Katusha, poi, ha gioco facile in volata: Sella è battuto. A Sagan la terza piazza.

ORDINE D'ARRIVO

1. Pavel Brutt (Katusha Team)
4h50'26" alla media di 40,698 km/h
2. Emanuele Sella (Androni Giocattoli) a 2"
3. Peter Sagan (Liquigas Cannondale) a 5"
4. Francesco Gavazzi (Lampre Isd) s.t.
5. Oscar Gatto (Farnese Vini Neri Sottoli) s.t.
6. Geraint Thomas (Great Britain) a 10"
7. Robert Kiserlovski (Astana) a 12"
8. Costantino Zaballa (Miche Guerciotti)
9. Vincenzo Nibali (Liquigas Cannondale)
10. Elia Favilli (Farnese Vini Neri Sottoli)


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Le previsioni meteorologiche annunciamo per mercoledì 8 dicembre una giornata caratterizzata dall’arrivo delle neve a Brinzio, classica località che accoglie ogni anno l’8 dicembre la Pedala con i Campioni – Memorial Michele Scarponi. E’ per questo motivo che gli organizzatori...


Mark Cavendish vestirà la maglia della Deceuninck Quick Step per un'altra stagione. Dopo essere arrivato all'inizio del 2021 per quella che si è rivelata una stagione storica, Mark rimane a far parte del Wolfpack, squadra con cui è tornato a...


Ventidue biciclette rubate, due dovranno presentarsi venerdì prossimo al Tribunale penale di Lilla. «Marcq-en-Baroeul disterà una decina di chilometri scarsi – racconta oggi Ciro Scognamiglio sulla Gazzetta dello Sport - : è lì che nella notte tra il 22 e...


Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi La...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


Immaginate la scena: è la sera del 22 ottobre, Ashton Lambie ha appena realizzato il suo sogno di vincere il titolo mondiale dell'inseguimento su pista e rientra nel suo albergo a Roubaix. Ha ancora addosso la maglia iridata, deve ancora...


A Vermiglio i cannoni non serviranno e ieri, dopo abbondanti nevicate, è stato ultimato il tracciato della tappa di Coppa del Mondo in Val di Sole che sabato e domenica accoglierà i big del ciclocross. Sarà un circuito di 3...


Prosegue il dibattito sullo stato del ciclismo giovanile. Dopo l’appello e le argomentazioni di Daniele Di Batte relativamente alla categoria Giovanissimi in provincia di Livorno, tuttobiciweb raccoglie ora l’intervento di Roberta Santini, vicepresidente provinciale della Federciclismo labronica che si fa...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI