Kreuziger: in Sardegna una vittoria di squadra

| 27/02/2010 | 17:34
Dopo la vittoria di Bennati nel 2009 un altro corridore verde-blu conquista il Giro di Sardegna: Roman Kreuziger. Il capitano della Liquigas-Doimo, che mercoledì aveva vinto la seconda frazione
 e si era portato al comando della classifica generale, ha mantenuto il vantaggio di 4’’ da Horner (RadioShack) e oggi è salito sul gradino più alto del podio.
«E’ una vittoria di squadra – spiega il giovane ceco – che ha evidenziato la compattezza del gruppo e la voglia di essere protagonisti, sempre e dovunque. La collaborazione di Nibali ne è un esempio, così come la condotta in corsa. Questo atteggiamento ci permetterà di raccogliere grandi soddisfazioni durante la stagione». Riguardo alla sua prestazione Kreuziger si dice soddisfatto: «Ero curioso di capire come avrebbero risposto le gambe dopo il duro lavoro svolto al Teide: nonostante la stanchezza si sia fatta sentire sono contento per il livello di forma raggiunto. Le sensazioni sono migliorate di giorno in giorno e ora mi sento pronto per affrontare la Paris-Nice con rinnovate ambizioni. Martedì farò un ultimo test con il diesse Slongo per confrontare i dati con quelli raccolti sul Teide: mi attendo un esito incoraggiante».
Altrettanto soddisfatto si dice il diesse Stefano Zanatta: «La squadra ha dimostrato di essere in salute e l’affiatamento tra compagni è stato un segnale molto positivo in vista dei grandi appuntamenti. Peccato non aver trovato fortuna negli arrivi in volata: sia Guarnieri sia Sabatini avevano mostrato una buona gamba». In ultimo Zanatta analizza la prestazione di Nibali e Kreuziger, prossimi protagonisti di Tirreno-Adriatico e Paris-Nice: «Il Giro di Sardegna è stato un test attendibile ed entrambi l’hanno superato bene. Hanno lavorato per acquisire ritmo di corsa e brillantezza nella pedalata: sono sulla buona strada per affrontare le due corse da protagonisti».
La trasferta sarda della Liquigas-Doimo si concluderà domani con la Classica Sarda Sassari-Olbia, corsa in linea di 187 chilometri.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
A seguito di alcune note stampa riguardanti il Velodromo di Spresiano la Federciclismo, per voce del Segretario Generale Marcello Tolu, tiene a precisare che: “Il Velodromo di Spresiano è sicuramente strategico all'interno delle progettualità federali. A tal proposito ci pare...


Il Team DSM ha accettato di rescindere il contratto con Tiesj Benoot. Durante la loro stagione 2021 - scrive il Team DSM in un comunicato ufficiale - è parso evidente che Benoot non era in grado di mantenere i suoi...


Si è chiuso lo stage di 3 giorni di casa Colpack Ballan. La formazione orobica, del Presidente Beppe Colleoni, per il 2022 presenta l'inserimento di 2 nuovi atleti stranieri. Si tratta dell'irlandese Ronan O'Connor e dello spagnolo Ruben Sanchez. Tocca...


Le previsioni meteorologiche annunciamo per mercoledì 8 dicembre una giornata caratterizzata dall’arrivo delle neve a Brinzio, classica località che accoglie ogni anno l’8 dicembre la Pedala con i Campioni – Memorial Michele Scarponi. E’ per questo motivo che gli organizzatori...


Mark Cavendish vestirà la maglia della Deceuninck Quick Step per un'altra stagione. Dopo essere arrivato all'inizio del 2021 per quella che si è rivelata una stagione storica, Mark rimane a far parte del Wolfpack, squadra con cui è tornato a...


Ventidue biciclette rubate, due dovranno presentarsi venerdì prossimo al Tribunale penale di Lilla. «Marcq-en-Baroeul disterà una decina di chilometri scarsi – racconta oggi Ciro Scognamiglio sulla Gazzetta dello Sport - : è lì che nella notte tra il 22 e...


Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi La...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI