Ciclocross: tutto pronto a Le Bandie per l'appuntamento di Coppa

| 29/09/2009 | 13:35
Si sta scaldando l’atmosfera a Spresiano (Treviso) dove domenica 4 ottobre saranno “scintille” in vista dell’apertura di stagione della Coppa del Mondo di ciclocross, sul collaudato circuito mondiale del Lago Le Bandie.
Ormai il percorso è pronto ed allestito per il grande evento, che dovrà essere un ulteriore biglietto da visita per la candidatura del nuovo appuntamento col Campionato del Mondo, nel 2013 o nel 2014, un tracciato molto selettivo per gli atleti quanto spettacolare per il pubblico, che potrà ammirare gran parte del circuito senza spostarsi, grazie alla tribuna naturale sulle rive del lago Le Bandie, sede di una struttura sportiva tra le più qualificate d’Italia.
Domenica sarà spettacolo, senza ombra di dubbio: ai nastri di partenza saranno rappresentate ben 16 nazioni, ed in tutto le varie federazioni hanno iscritto 182 atleti, numeri significativi ed importanti che vanno a sottolineare quanto la gara di Spresiano piaccia agli stranieri. A questi dati vanno aggiunti quelli dei tantissimi atleti nazionali impegnati nelle gare di contorno, per una giornata decisamente intensa.  
Ovvio che i riflettori sono puntati sulla Coppa del Mondo, per la quale sono iscritti 66 maschi èlite - sei dei quali sono riserve, 37 donne èlite, 52 under23 e 43 junior (questi ultimi due delle categorie maschili).
Ci sarà la “crema” mondiale con il campione del mondo in carica Niels Albert ed il vincitore della Coppa del Mondo Sven Nys, entrambi punte di diamante della squadra belga che può contare anche su Pauwels, Vantornout, Vanthourenhout e Vervecken, tanto per citare i più attesi, ma sarà presente anche il ceco Zdnek Stybar, secondo nel Campionato del Mondo e terzo nella Coppa del Mondo.
L’Italia si affida, ovviamente, ad Enrico Franzoi, ma tra gli èlite saranno schierati pure Bianco, Ursi, Visinelli, Gambino, Damiani, Ponta e Zampedri. Tra le donne in gara invece la campionessa italiana Eva Lechner accompagnata da Alessio, Bresciani, Cucciniello, Borgia, Staffler, Vecchio e Rinaldi. Convocati tra gli under 23 Calderan, Trentin, Cominelli, Silvestri, Tabacchi e Marcelli e tra gli junior Lorenzon, Todaro, Righettini, Lenti, Casagrande e Terzariol.
La macchina organizzativa di Remo Mosole sta davvero lavorando a tutta, sotto la direzione di Gloria Marton che sta facendo tesoro anche dell’esperienza “mondiale” 2008 - un evento che ha lasciato il segno in tutto il mondo del ciclocross, e con la direzione tecnica di Rudy Mosole.
Intanto anche le previsioni meteo stanno annunciando bel tempo per il fine settimana, un motivo in più di richiamo per il pubblico che avrà accesso “free” alla gara di domenica 4 ottobre, ma per il quale sono state predisposte anche le navette gratuite dalle stazioni ferroviarie di Treviso e Spresiano. Attenzioni speciali  anche per i camperisti, che avranno un parking riservato gratuito (segnalato in loco) con la navetta – pure gratuita - da e per il centro sportivo Le Bandie.
Per chi non potrà essere presente, c’è sempre la diretta su Rai Sport Più dalle 14.00 alle 17.00.
Info: www.bandieventi.com
 
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
DAVIDE REBELLIN ENNESIMA VITTIMA DI OMICIDIO STRADALE Art. 589 Bis Cod. Pen.   Il tragico evento che ha visto vittima il nostro amico Davide ha scosso tutto il mondo del ciclismo, ma non solo, poiché il fatto è stato talmente...


Il programma antidoping dell'UCI, uno dei più completi al mondo, è una priorità per l'UCI e per tutti gli stakeholder del ciclismo. Per aumentare l'indipendenza e la professionalizzazione del suo programma, l'UCI ha delegato tutti gli aspetti operativi antidoping all'ITA...


La carriera dei neoprofessionisti italiani parte dai banchi di scuola, nel ricordo di Davide Rebellin e di Ercole Baldini, presidente ACCPI per due stagioni. Un folto numero di ragazze e ragazzi hanno partecipato all'incontro formativo rivolto ai ciclisti neoprofessionisti e...


È stato individuato il camionista responsabile dell'investimento mortale dell'ex campione di ciclismo Davide Rebellin. Si tratterebbe di un cittadino tedesco di 62 anni, identificato grazie alla collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca. Dopo l'incidente, avvenuto l'altro ieri, l'uomo aveva...


Gianni Savio, manager di lungo corso del ciclismo italiano, dedica parole colme di emozione al ricordo di Davide Rebellin: «Provo una tristezza infinita pensando a quanto è successo a Davide Rebellin. Di Davide ricordo il sorriso buono e i modi...


Da oggi è ufficialmente in vigore il nuovo statuto del CPA – Cyclistes Professionnels Associés e per tutti i ciclisti e le cicliste della massima categoria si prospettano novità importanti. Lo scorso 21 novembre l'associazione mondiale dei corridori ha...


Caro Direttore, per chi ama il Ciclismo non possono certo questi definirsi giorni felici. Prima l'omicidio stradale in danno di Davide Rebellin e, dopo poche ore, il Padreterno che si porta via Ercole Baldini. Ce n'è ben a sufficienza per...


48 ore dopo la tragica morte di Davide Rebellin, è ancora complicato farsene una ragione. E lo è ancora di più per chi, come Davide Formolo, ne era amico, collega e compagno di allenamenti. I due vivevano nei pressi di...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi in provincia di Pistoia, e quindi a casa di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino presenti le figlie di Alfredo, Silvia e Milvia....


«Ridurre il numero di vittime della strada si può». Davide Cassani, già ciclista e ct della Nazionale, ha corso con Rebellin. Anche lui fa parte della categoria "mai senza bici": da ex, pedala regolarmente. Curiosamente, deve il suo ritiro dalle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach