BELGIO. EWAN, L'UCI E LO SCANDALO DEL FOTOFINISH AL GP MONSERE'

PROFESSIONISTI | 07/03/2023 | 10:26
di tuttobiciweb

Si fa sempre più accesa in Belgio la discussione sull'assegnazione della vittoria nel Gran Premio Jean Pierre Monseré di domenica. Dopo oltre dieci minuti di valutazione, la Giuria ha assegnato la vittoria a Gerben Thijssen della Intermarché Circus Wanty ai danni di Caleb Ewan della Lotto Dstny.


Ewan e la Lotto però non ci stanno, il corridore australiano è convinto di aver vinto e ha iniziato subito a chiedere di vedere le immagini. E qui nasce il problema: il fotofinish ha fornito solo un'immagine sfocatissima e, come potete vedere dalla foto, la linea di arrivo era posizonata in maniera a dir poco discutibile.


Gli organizzatori si difendono spiegando che il fotofinish è di competenza della federazione belga, la federazione risponde mettendo a disposizione l'unica immagine che ha che ha è sfocatissima al limite dell'illeggibile, Ewan ha postato foto scattate da tifosi nelle quali sembra netta la sua vittoria, la Lotto Dstny ha scritto addirittura all'UCI chiedendo la prova che Ewan non abbia vinto.

In questa lettera, la Lotto Dstny chiede che, se non è possibile dimostrare la sconfitta di Ewan, che l'australiano sia consdierato almeno vinctore ex aequo della prova.

Per ora l'Uci non ha risposto, sappiamo che nel ciclismo moderno ribaltare una decisione dei giudici è praticamente impossibile, ma tutto il Belgio - e non è poco, considerando che là il ciclismo è religione - che in tempi di iper tecnologia e massima professionalità non sia più accettable il vedere una linea d'arrivo come quella del Gp Monseré e un'immagine del fotofinish guardando la quale non c'è la certezza di nulla.

Copyright © TBW
COMMENTI
Controlli
7 marzo 2023 11:22 Albertone
Questo e' classico caso di chi controlla il controllore. Nessuno. Piu' che scandalo ( mi sembra eccessivo chiamarlo cosi ), mi sembra una leggerezza. Evidentemente chi ha montato e installato il sistema, non ha fatto tutte le verifiche del caso. Tutto qua

evidenza
7 marzo 2023 12:10 Mugica
se la foto a disposizione della giuria è quella riportata, non capisco dove ci sia l'evidenza della vittoria di uno piuttosto che dell'altro.
Tra l'altro non mi sembra possa essere la prima volta nell'attribuire una vittoria ex aequo

2023
7 marzo 2023 13:43 Stef83
Soprattutto, oggi basta un smartphone decente messo con cavalletto sulla linea per vedere nitidamente le immagini...Uci come al solito latitante...

senza immagini chiare
7 marzo 2023 17:29 Leonk80
è giusto dare l'ex aequo. si dividessero i premi a metà se è questo il problema. Non è che la giuria è infallibile.

Giorni fa
7 marzo 2023 20:04 Forza81
Giorni fa, uno spara ad un gatto. Nei titoli si è scritto quasi in sottotono. Qui si grida addirittura allo scandalo ! Ma vi rendete conto che è una corsa di ennesima categoria ? E questi sono i problemi ? Come dice Leonk80, ex equo senza fare tanti drammi. Mamma mia

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Tadej POGACAR. 10. “Gna fà”, non ce la fa a regalar tappe. È un agonista e come tale si comporta. Non è qui per fare le pierre, è qui per vincere il Tour de France, a viso aperto. I saggi...


Ancora una volta UAE Development Team conquista una Top 5 e ancora una volta la velocista Sara Fiorin ha ottenuto un buon risultato. Dopo il terzo posto conquistato nella seconda tappa del Baloise Ladies Tour oggi è andata in scena...


In questo Tour de France non ce n'è per nessuno, anche sulle Alpi Marittime Tadej Pogacar (UAE) va a prendersi il suo trionfo vincendo l'ennesimo duello di questa edizione con Jonas Vingegaard (Visma Lease a Bike). A completare il podio della...


Dopo 17 anni è tornato il ciclismo dilettanti sul circuito collinare empolese di Corniola ed al termine di una gara selettiva con soli 23 arrivati sui 94 partenti, è stato il valdarnese di Incisa Matteo Regnanti ad aggiudicarsi il Gran...


La legge della salita è una sola: chi ha le gambe vince. E questa è anche la legge di Jarno Widar (Lotto Dstny Development) che a Champoluc si prende tappa e maglia gialla di leader. Il belga, già vincitore del...


Doppio colpo per Erazem Valjavec al Giro del Veneto juniores. Il figlio d'arte della Autozai Contri trionfa nell'arrivo in salita a Passo Croce d'Aune dove lo sloveno si scatena rifilando 40" ad Andrea Bessega (Borgo Molino Vigna Fiorita) e 43"...


Questa settimana Radiocorsa va in onda oggi, sabato 20 luglio, alle 18 su Raisport. Per celebrare due donne, due cicliste, che hanno fatto grande il movimento azzurro negli ultimi tempi. La piemontese Elisa Longo Borghini, con la sua vittoria al...


Era un pistard e con la maglia gialloblu della nazionale ucraina aveva partecipato a diverse edizioni dei campionati europei stabilendo anche dei record nazionali nel km da fermo e nella velocità a squadre. Andreyi Kutsenko aveva studiato all'università di Leopoli,...


Le lacrime e il lungo abbraccio con la moglie Trine: questa è l’immagine di Jonas Vingegaard dopo il traguardo a Isola 2000. Il danese che il Tour lo ha vinto già due volte, nella diciannovesima tappa si è arreso, ammettendo...


Qualcuno lo ha definito il nuovo Cannibale, perché non ha lasciato vittorie a nessuno. Lo sloveno domenica a Nizza salirà sul podio del vincitore e per lui questo sarà il terzo successo finale al Tour de France. «Quando Simon Yates,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi