OSCAR CICLOTURISMO 2023, VIA ALLE CANDIDATURE! ABODI: «AL VOSTRO FIANCO SU MOBILITÀ SOSTENIBILE»

CICLOTURISMO | 13/02/2023 | 12:18
di Nicolò Vallone

Il ciclismo e il turismo sono sempre più uno yin e uno yang, due mondi che si compenetrano e creano un unicum: il cicloturismo. Una leva di promozione sia del territorio che della sana attività in sella a una bici, con tutti gli effetti benefici a cascata sulle persone, sull'immagine e sull'indotto del Paese. E così come esistono premi per ciclisti e cicliste che si distinguono in campo agonistico (ci si perdoni il riferimento autoreferenziale agli Oscar TuttoBici) esistono giustamente analoghi riconoscimenti cicloturistici: è il caso dell'Oscar Italiano del Cicloturismo, che dal 2016 va a insignire le migliori "vie verdi" d'Italia.


Le candidature agli Oscar 2023 sono ufficialmente aperte: c'è tempo fino al 14 maggio per inoltrarle e ogni regione può proporre massimo due percorsi. L'evento di lancio si è tenuto stamattina alla fiera BIT di Milano: a presentarlo sono stati l'ideatrice del premio Ludovica Casellati (direttrice di viagginbici.com, molto nota sui social come LadyBici) e Peppone Calabrese, volto della trasmissione Rai "Linea Verde".


Ad aprire la presentazione, un collegamento col Ministro dello Sport Andrea Abodi: «Do la mia totale e profonda adesione alla causa della ciclabilità e del ciclismo lento, che aiutano i rapporti armoniosi tra persone e luoghi. Si tratta di una modalità che consente di apprezzare ciò che nella vita troppo veloce di oggi quasi sempre ci perdiamo. Oltre alle implicazioni per la mobilità sostenibile e per le società sportive: noi sposiamo tutte queste cause, in un'ottica di interdisciplinarietà tra ministeri e strutture operative della squadra di governo. Io sarò sempre al vostro fianco per migliorare la qualità dell'offerta e aumentare il numero di praticanti. L'economia della bicicletta sta esplodendo, nel senso buono e pacifico del termine, e la "corsa leale" tra enti del territorio garantita da questo Oscar ribadisce quanto la mobilità sostenibile sia al centro dell'agenda politica delle amministrazioni locali. Grazie anche al Piano Generale per la Mobilità Ciclabile riusciremo e implementare la rete ciclabile nella maniera più ampia, fruibile e riconosciuta possibile.»

Poi il commento di Marina Lalli, presidentessa di Federturismo Confindustria: «L'attenzione per il cicloturismo non è giustificabile solo con l'attenzione per il turismo, ma anche con coinvolgenti iniziative come questa promossa da Ludovica Casellati e in generale con una sensibilità per la mobilità sostenibile, sottolineata dall'Unione Europea e incoraggiata dalla pandemia.

In rappresentanza infine della regione che ha vinto l'Oscar l'anno scorso col Grand Tour Valle del Savio, ha così parlato Andrea Corsini, Assessore Mobilità Infrastrutture e Turismo della Regione Emilia Romagna: «Siamo una terra che sostiene fortemente il connubio sport-turismo, siamo orgogliosi di aver vinto la scorsa edizione e di ospitare l'anno prossimo la partenza del Tour de France. Siamo una terra di grandi società sportive anche amatoriali e di piste ciclabili non solo lungo le strade ma anche lungo sentieri interni: una location ideale per vacanze in bici e "turismo lento", grazie anche ai nostri monumenti e alla nostra enogastronomia.»

Sarà proprio Cesena, città vincitrice uscente e Capitale 2023 del Cicloturismo, a ospitare il 3 giugno la proclamazione dell'ottavo Oscar Italiano del Cicloturismo. Un premio che può vantare partner di rilievo quali Banca Ifis («Il PNRR prevede oltre 600 milioni di euro per la rete ciclabile, si dovrà arrivare poi a un miliardo e 800 milioni per riuscire a coprire l'intero Paese» afferma Claudio Zirilli, responsabile Leasing e Noleggio della società finanziaria), Ferrovie dello Stato («Ad oggi ci sono 25mila posti bici sui nostri treni» dice Sabrina De Filippis, direttrice Business Regionale di Trenitalia), Legambiente e Istituto per il Credito Sportivo.

Ultima ma non ultima, la splendida maglia disegnata dall'illustratore lucano Giulio Giordano, attuale disegnatore di Diabolik: raffigura una bicicletta in movimento, tendente verso l'alto, in tonalità di azzurro. Una meraviglia che si è vista oggi a Milano e si rivedrà il 3 giugno a Cesena. 

LA GIURIA
Monsignor Liberio Andreatta (Fondazione FS), Antonella Baldino (Istituto Credito Sportivo), Rosalba Benedetto (Banca Ifis), Bernabò Bocca (Federalberghi), Peppone Calabrese (Linea Verde Rai), Carmela Colaiacovo (Confindustria Alberghi), Antonio Dalla Venezia (FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), Diana de Marsanich (Natural Style), Piergiorgio Giacovazzo (TG2 RAI), Ivana Jelinic (ENIT), Marina Lalli (Federturismo Confindustria), Marco Mancini (Gruppo FS Italiane), Giorgio Palmucci (Hotelturist), Enrico Rondoni (TG5), Guido Rubino (Cyclinside), Gianluca Santilli (Osservatorio Bikeconomy), Alessandra Schepisi (Radio 24), Antonio Ungaro (Federazione Ciclistica Italiana), Sebastiano Venneri (Legambiente). Presidente della giuria Ludovica Casellati, ideatrice del premio, direttore di viagginbici. com e founder di Luxury Bike Hotels.

PODIO 2022
1. Emilia Romagna - Grand Tour Valle del Savio
2. Marche - Strade di Marca
3. Lombardia - Ciclabile Valchiavenna
Menzioni speciali per Trento (Green Road Dolomiti) e Puglia (Ciclovia dell'Ofanto)

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Uno scatto a 25 km dal traguardo dopo aver chiesto a Gaia Realini di aumentare l'andatura e il quinto titolo italiano della corsa in linea per Elisa Longo Borghini è diventato realtà. La campionessa piemontese della Lidl Trek ha imposto...


Una tappa combattuta e bellissima da Casciana Terme a Chianni in un Giro della Valdera che rimane aperto ed incerto prima della frazione finale di oggi domenica, da La Rosa a Terricciola di 111 km e mezzo con partenza alle...


Giornata, quella di oggi, che in tanti Paesi viene dedicata al campionato nazionale in linea delle donne élite. Ecco una carrellata dei risultati: SPAGNA. Usoa Ostolaza Zabala conferma il suo grande stato di forma: la portacolori della Laboral Kutxa -...


L'Union Cycliste Internationale ha preso atto della dichiarazione rilasciata dal team EF Education–EasyPost, in cui annuncia la risoluzione immediata del contratto da parte della squadra con il corridore italiano Andrea Piccolo a causa del sospetto di traffico di ormone umano...


Una maglia gialla per Papa Francesco, una benedizione per il Tour de France e per tutto il mondo del ciclismo. È stato davvero un incontro speciale, quello che si è svolto questa mattina in Vaticano: il Santo Padre ha ricevuto...


Non ha mai corso, ma corre come un forsennato. Non sta mai fermo: è perennemente fuori comune e per uno che è vicepresidente vicario dell’ANCI (dal 2018, ndr), l’associazione dei Comuni d’Italia, è un bel paradosso. Roberto Pella è il...


Sarà il direttore di corsa delle tappe italiane del Tour, dopo che lo è da quasi venticinque anni al Giro d’Italia. Stefano Allocchio sorride e non gonfia il petto «non cambia nulla, è solo una piccola cosa in più…», minimizza...


Si chiude il caso di Michel Hessman, il corridore tedesco della Visma | Lease a Bike sospeso dalla squadra dopo che una minima quantità di clortalidone era stata trovata nelle sue urine durante un controllo fuori gara il 14 giugno...


È il Team Corratec - Vini Fantini a dare notizia dell'ennesimo incidente stradale occorso ad un ciclista. Un breve comunicato per dire che «Un brutto incidente stradale, causato da una manovra azzardata di un camion, mette KO il nostro Alessandro...


Lato corse a tappe, la Spagna sembra essere già ben coperta con Juan Ayuso e Carlos Rodriguez, due corridori che hanno tutte le carte in regola per puntare anche al podio nei Grandi Giri. Ma non sono i soli, perché...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi