MÄDER. «UNA VITTORIA PER LA SQUADRA DOPO LA DELUSIONE DI IERI»

GIRO D'ITALIA | 13/05/2021 | 17:32
di Francesca Monzone

Lo hanno fatto capire sin dal mattino, i corridori della Bahrain Victorious, che oggi avrebbero fatto la corsa. In tutti gli attacchi ci sono stati e alla fine sono entrati in due - Gino Mäder e Matej Mohoric - nella fuga che si è rivelata decisiva.


Lo sloveno si è sacrificato per la causa del compagno di squadra Mäder e lo svizzero, classe 1007, non ha tradito: «Sapevamo di avere più libertà dopo la caduta di Landa, quindi stamattina ci abbiamo provato sin dall'inizio: ho avuto la fortuna di avere davanti Mohoric che ha lavorato tanto ed è stato proeziosissimo. Quando siamo rimasti in tre con Mollema e Cataldo, ho avuto l'impressione che Bauke fosse molto forte, io non ho attaccato ma ad un certo punto mi sono trovato al comando da solo e allora ho tirato dritto. Vi confesso di aver avuto paura nel finale che accadesse come alla Parigi Nizza... (quando Roglic lo beffò a poche decine di metri dal traguardo, ndr). Dopo la delusione che abbiamo provato ieri per il ritiro di Landa, sono felicissimo di aver vinto per la squadra».


Lo spagnolo intanto, dopo aver trascorso una notte in ospedale, oggi grazie ad un volo organizzato dal Principe Nasser Bin Hamed è stato trasferito all’ospedale di Vitoria. «Sono riuscito a vincere grazie al lavoro incredibile fatto da Matej Mohoric. Nel finale avevo paura di essere ripreso come era successo già alla Parigi-Nizza. Fortunatamente è andata bene e ho conquistato un successo bellissimo».

E ancora: «Quando ero da solo davanti negli ultimi 500 metri, tutto quello a cui riuscivo a pensare era quella tappa della Parigi-Nizza. Ho continuato a farlo anche quando mancavano appena 100 metri al finale. Adesso il mio unico desiderio è quello di godermi questo successo». Tra le tante cose che accadono in questa corsa rosa, dobbiamo notare che dopo tanti anni, al Giro al primo posto è tornato il nome “Gino”. Naturalmente non è quello di Bartali, ma è proprio dai tempi del nostro toscano, che questo nome non appariva più nella classifica della corsa rosa. « È bello essere citati insieme, ma Gino Bartali è ovviamente una leggenda del nostro sport. Io non lo sono ancora».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il covid ridisegna gli spazi della 26. granfondo Sportful Dolomiti Race, la granfondo in programma a Feltre (BL) domenica 20 giugno con inizio delle operazioni preliminari venerdì e sabato. Abbiamo dovuto riorganizzare gli spazi dedicati all’evento creando delle zone GIALLE...


La svizzera Marlen Reusser non delude i pronostici e si conferma campionessa nazionale svizzera a cronometro. L’atleta del team Alé BTC Ljubljana, festeggia col titolo, la sua terza vittoria personale della stagione, conferma le sue grandi doti nelle prove contro...


È stato il padrone assoluto del Giro d'Italia Under 23 e tra pochi giorni Juan Ayuso farà il suo debutto tra i professionisti con la maglia della UAE Emirates. Lo spagnolo della Colpack Ballan ha accettato di raccontarsi al podcast...


Continua il momento magico di Lorenzo Fortunato. Il 16° posto finale al Giro d'Italia e il trionfo sullo Zoncolan non sono stati frutto del caso e sul Monte Grappa il giovane portacolori della Eolo-Kometa lo ha dimostrato ampiamente. Il bolognese...


È cominciata ufficialmente la settimana che assegna i titoli nazionali nella gran parte dei Paesi. E come sempre sono le cronometro ad aprire i giochi.Tornato alle corse la settimana scorsa dopo una pausa di riflessione, Tom Dumoulin ritrova in fretta ...


Quest'oggi si è alzato il sipario sul primo percorso regionale permanente in Italia dedicato alla bicicletta su strade asfaltate secondarie a basso traffico e su tratti “bianchi”. Via Romagna si accredita tra le ciclovie più interessanti a livello europeo con i suoi...


Si sta specializzando nella conquista delle cime più prestigiose: Lorenzo Fortunato ha vinto, con un finale incredibile, la seconda tappa dell'Adriatica Ionica Race 2021 che si è conclusa in vetta al Monte Grappa. La prima parte della tappa è stata caratterizzata...


Quest’anno l’Axion Swiss Bank – Gran Premio Città di Lugano si svolgerà domenica 27 giugno. L’elegante Casinò di Lugano ha ospitato oggi la presentazione della classica professionistica giunta all’edizione numero 74. L’egida organizzativa è sempre del Velo Club Lugano, società...


Al termine dell’udienza generale, il ciclista colombiano vincitore del Giro d'Italia ha incontrato Francesco e gli ha donato, a nome di tutti i connazionali, la maglia rosa e una bicicletta, una Pinarello bianca bordata d'azzurro. La bicicletta, fanno sapere fobti...


Nuovo nome - ma non nuovo sponsor - e nuova maglia, debutto previsto al Tour de France. La Total Direct Energie cambia nome in occasione della Grande Boucle e si chiamerà Team TotalEnergies, presentando una maglia nella quale il bianco...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155