GIRO D'ITALIA 2021. VELOCISTI, QUELLI DELL'ADRENALINA A MILLE

PROFESSIONISTI | 05/05/2021 | 08:11
di Francesca Monzone

Una grande corsa a tappe è fatta di tanti specialisti e tra questi ci sono i velocisti, quelli che attendono l’intera giornata per giocarsi la vittoria negli ultimi metri, andando ad altissima velocità per conquistare il successo in volata. Questo Giro d’Italia 2021 potrà contare su nomi eccellenti, che hanno già conquistato traguardi importanti.


Il primo uomo da controllare sarà l’australiano Caleb Ewan, che nel suo palmares conta 47 vittorie, di cui 6 conquistate nei grandi giri. Ewan in questo 2021 ha vinto la volata della settima tappa all’UAE Tour ed è riuscito a salire sul secondo gradino del podio della Milano-Sanremo. Tra i big c’è uno dei corridori più rappresentativi del ciclismo degli ultimi 10 anni, si tratta del tre volte campione del mondo Peter Sagan, che proprio lo scorso anno alla corsa rosa aveva interrotto un lungo digiuno di vittorie e che quest’anno, superato anche il Covid, è tornato a vincere al Giro di Romandia, nella tappa con arrivo a Martigny. Sagan è il corridore che sa stupire e con l’Italia ha un rapporto speciale. Lo slovacco e la sua Bora-Hansgrohe hanno voglia di vincere e le strade del Giro saranno lo scenario perfetto per una conquista importante.


Di sicuro al centro dell'attenzione ci sarà Dylan Groenewegen, al rientro dopo nove mesi di stop a seguito della scorrettzza commessa nella volata di Katowice, traguardo della prima tappa del Giro di Polonia 2020. Difficile dire quale possa essere la condizione dell'olandese e se lo vedremo gettarsi nella mischia sin da Novara, ma certo va seguito da vicino.

Tra i nomi illustri c’è quello di Fernando Gaviria, il colombiano dell’UAE Emirates che ancora non ha ottenuto vittorie in questa stagione. Lo scorso anno le cose non sono andate come sperava e in questo Giro d’Italia è alla ricerca del riscatto. Tra i favoriti troviamo anche un esordiente sulle strade della corsa rosa, si tratta del belga Tim Merlier, il velocista e specialista delle corse di un giorno della Alpecin-Fenix che, alla sua prima volta al Giro, sogna di conquistare la maglia della classifica a punti e mettere la firma su qualche tappa. Da non sottovalutare nemmeno Niklas Arndt che non è un velocista vincente ma sulle strade del Giro d'Italia ha già messo messo a segno la botta vincente.

Ma se ci sono molti stranieri favoriti, anche l’Italia potrà dire la sua con Elia Viviani che, al suo secondo anno con i colori della Cofidis, vuole tornare a vincere sulle strade di casa. Tra gli sprinter nostrani, troviamo il Campione Europeo e Italiano Giacomo Nizzolo che, dopo il successo alla Clasica de Almeida e il secondo posto alla Gent-Wevelgen, adesso vuole portare a casa la sua prima vittoria di tappa al Giro e riconquistare la maglia ciclamino.

Tra gli azzurri anche l'esperto Manuel Belletti, che è il punto di riferimento dell'esordiente Eolo Kometa, il figlio d'arte Riccardo Minali, il siciliano Filippo Fiorelli che ha fatto bene lo scorso anno al debutto, Davide Cimolai della Israel Start-Up Nation e Matteo Moschetti che proverà a regalare piazzamenti prestigiosi alla Trek Segafredo nelle volate concitate.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
C'è anche la Francia nel calendario della Vini Zabù che aprirà un mini ciclo di corse in terra francese con il Tour d'Eure et Loir in programma dal 14 al 16 maggio. Tre le frazioni che verranno affrontate dal team...


Joao Almeida non ci sta e questa mattina al villaggio di partenza di Piacenza ha avuto il suo bell'impegno: il portoghese ha incontrato la giuria per spiegare che ieri non ha commesso alcuna infrazione e quindi non meritava l'ammonizione (accompagnata...


Difficile marcare il campo d’azione di una gravel, del resto questa speciale bici intrappola il neofita, lo stradista e il biker in cerca di nuove emozioni. Tutto accade come una esperienza quasi ancestrale e per come la vedo io, vi...


Wout van Aert potrebbe essere costretto a cambiare i suoi programmi di avvicinamento al Tour de France. Il belga della Jumbo Visma, infatti, è stato operato per una appendicectomia. Scrive il quotidiano belga Het Laatste Nieuws che Van Aert era...


La stagione di Thibaut Pinot rischia davvero di trasformarsi in calvario. Lo si capisce chiaramente dalle parole del general manager della Groupama-FDJ Marc Madiot rilasciate ad Eurosport francese: «C'è una possibilità su un milione di vedere Thibaut al via del...


Tramite il canale del tam-tam sempre attivo, seppure assai stagionato, degli specialisti del mezzofondo - gli “stayer” di collaudata esperienza a livello internazionale che guidavano le mastodontiche cilindrate dei tempi che furono sulle piste di tutto il mondo - è...


E’ tappa tutta emiliana questa quarta frazione, la prima al di fuori del Piemonte per il Giro d’Italia n. 104, con un percorso che conduce dal cuore della Pianura Padana, Piacenza, a Sestola, sull’Appennino Modenese. L’altimetria propone una prima parte...


Davide Cimolai la vittoria l’ha cercata e l’arrivo a Canale lo aveva cerchiato sul suo Garibaldi come uno degli obiettivi possibili da raggiungere. Voleva vincere e dedicare il successo alla sua compagna, a casa, che tra pochi giorni darà alla...


Storie di corse e di corridori, di maglie e di mogli, di tappe e di toppe, di scatti e di cotte, e perfino di qualche vittoria. La seconda puntata è dedicata a Sandro Quintarelli: Ciamberle. Accadde al militare: gli fecero...


Geoffrey Bouchard della AG2r Citroen e Callum Scotson della BikeExchange nella seconda tappa, Samuele Zoccarato della Bardiani CSF Faizané e Joao Almeida della Deceuninck Quick Step nella terza tappa. Sono i quattro corridori sanzionati finora dalla giuria per lancio di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155