PATERNOSTER. «NATALE IN FAMIGLIA PER PREPARARE LA STAGIONE DEL RISCATTO»

DONNE | 23/12/2020 | 08:20
di Francesca Monzone

Il 2020 non è stato certo l'anno migliore per Letizia Paternoster. La campionessa trentina ha risentito molto del lockdown, che ha trascorso da sola nella sua casa, aggravato da un problema al ginocchio che l’ha costretta a fermarsi molti mesi. Il 2021 per lei sarà l’anno per ripartire, con tanti buoni propositi e la voglia di migliorarsi e naturalmente con il sogno di salire sul podio di Tokyo.


«Quest’anno per me le feste saranno diverse. Le trascorrerò in famiglia ma senza mia nonna, che proprio quest’anno è venuta a mancare. Sarò con i miei cari e questo per me è veramente importante».


Letizia Paternoster di anni ne ha 21 e, appena possibile, cerca sempre di tornare a casa, dalla sua famiglia, con la quale ha un legame molto forte. «Non faremo grandi cenoni, ci sarò io con i miei genitori e mio fratello, che sono il fulcro della mia vita e questo per me è quello che conta di più».

Una stagione difficile sulla strada per lei, dove però non sono mancate le soddisfazioni sulla pista. «Questa è stata una stagione veramente difficile sotto tanti punti di vista. Berlino resterà sicuramente il mio ricordo più bello, con l’argento e il bronzo conquistati in pista ai Campionati del Mondo. Poi ho attraversato il periodo più brutto della mia carriera, dove sono stata costretta a fermarmi per 5 mesi per un problema al ginocchio e per questo ho saltato tutta la stagione, compresi tutti quegli impegni importanti nei quali volevo fare bene».

Come abbiamo detto, per la trentina questa è una stagione da dimenticare, con incidenti e cadute. «Durante il primo allenamento stagionale sono stata investita da una macchina e poi a Madrid nell’ultima corsa dell’anno, sono caduta. Veramente per me questo è un anno dove sono pochi i momenti da salvare. Vorrei cancellare tante cose di questo 2020, purtroppo non è possibile ma tutte queste esperienze mi hanno portato ad avere una maggiore consapevolezza e maturità e dopo questo periodo sono certa che uscirò ancora più forte».

Anche se non ha partecipato a molte gare, Letizia non è rimasta con le mani in mano, si è rimboccata le maniche per poter recuperare. «Ho lavorato veramente tanto in questi mesi e mi sento molto motivata, sono maturata molto. Sto recuperando tutto il periodo perso e posso dire di essere molto determinata e da questo periodo uscirò sicuramente vincente».

La stagione è finita e il 2021 è alle porte e la Paternoster è molto positiva, ha voglia di riscattarsi e tornare ad altissimi livelli. «Le Olimpiadi di Tokyo sono il mio grande obiettivo, che rientra all’interno di un progetto molto importante per me e che voglio portare a termine. Voglio dimostrare alla mia squadra, la Trek-Segafredo, che ci sono e che posso essere anche una buona spalla per le mie compagne. So di poter dare ancora tanto ed è quello che voglio fare».

Copyright © TBW
COMMENTI
Si è visto che annata...
23 agosto 2021 18:52 titanium79
Basta aprire i profili FB e IG per vedere che è piu' bello pubblicare foto e parlare di followers. E i risultati su strada e pista sono questi : DELUDENTI

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si corso oggi ad Hamme (Belgio) il Flandriencross valido per la challenge X2O. Tra gli elite torna al successo il belga Laurens Sweeck (Pauwels Sauzen Bingoal) che precede i connazionali Toon Aerts (Baloise Trek Lions) e il compagno di squadra...


Un nome nuovo ma una storia che inizia da molto lontano: Sprint Cycling Agency è l’unione delle agenzie fotografiche BettiniPhoto e Photo Gomez Sport con l’aggiunta del marchio Sprint Cycling. E nasce con uno slogan che non ammette discusioni: più...


Si conclude oggi, sabato 22 gennaio, il training camp della Bardiani CSF Faizanè. 10 giorni di intensi allenamenti con oltre 40 ore in sella e 1.200 km percorsi, oltre a lavori specifici e test atletici in vista dei primi appuntamenti...


Ancora una bella prova di Didier Mechan alla Vuelta al Tachira. Il colombiano ieri ha chiuso al terzo posto la sesta tappa con arrivo in salita alla Casa del Padre. Il successo è andato a Roniel Campos, che a due...


Victor Campenaerts è sempre stato un sostenitore dell’allenamento in altura e dei benefici che questo comporta. Per questo inizio di stagione, il belga - che è approdato alla Lotto Soudal - aveva programmato con i compagni di squadra un ritiro...


Consapevolezza, complicità e tante risate: un mix di ingredienti vincenti, quello emerso dalla chiacchierata virtuale di ieri sera che visto coinvolte le ragazze della Nazionale femminile strada e pista. Un simpatico sneak peek dal raduno delle azzurre, in questi giorni...


«Dopo 4 anni con Androni non abbiamo più rinnovato. Era ora di cambiare, sia per loro che per me. Accetto questa scelta. Ci siamo lasciati in buoni rapporti e ora punto ad una nuova avventura. Lascio una porta aperta ad...


L’Europa del ciclismo si rimette in moto. Dopo le prime - poche - gare stagionali in Nuova Zelanda, Australia e Venezuela (fino a domani c’è la Vuelta al Tachira), si apre domani la stagione agonistica 2022 anche nel Vecchio Continente....


E’ scomparso venerdì 21 gennaio, all’età di 86 anni, Ilario Taus. Marchigiano di Corinaldo, in provincia di Ancona, era molto conosciuto nel suo territorio per la sua varia attività e disponibilità in diversi settori della comunità. Era pure un grande...


Nonostante l’aumento dei casi positivi al Covid-19, in Belgio sono ottimisti e dopo due anni senza pubblico sarà possibile rivedere i tifosi in festa sulle strade del Giro delle Fiandre. A dirlo è il noto virologo dell’università di Lovanio Marc...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI