ALDO MOSER E QUELLA PRIMA PERLA ALLA COPPA AGOSTONI

STORIA | 03/12/2020 | 11:23
di tuttobiciweb

Quando qualcuno di lascia, si apre inevitabilmente il cassetto dei ricordi più belli. Accade anche per Aldo Moser, scomparso ieri all'età di 86 anni, e per la Coppa Agostoni che fu la prima vittoria del corridore trentino nella stagione del suo passaggio al professionismo, nel 1954.


Ecco come viene raccontata quella giormata storica della corsa organizzata dalla Mobili Lissone: «Il 1954 è l’anno della memorabile impresa di Aldo Moser. Tre corridori risultano al comando a Lurago (al ritorno dal Ghisallo e dalla Valbrona, il percorso è lo stesso delle due edizioni precedenti): Moser, Landi e Ferlenghi. Al giovane trentino bastò una rampa, poco più di un cavalcavia, per partire con estrema decisione: in un chilometro fra lui ed il gruppo, che aveva inghiottito gli altri due audaci, corsero all’incirca duecento metri, che diventarono trecento al quarto chilometro di fuga (a questo punto il traguardo distava esattamente venti chilometri). E fino alle porte di Lissone durò l’impari lotta, poiché nel gruppo nessuno si tirava in disparte quando arrivava il turno per sgambare con affanno al comando. Ma Moser andava come un diretto, azionando con disinvoltura il 50x14. Sulla linea del traguardo il cronometrista sentenziò 1’16" di vantaggio sul plotone, media oraria km. 44,450 negli ultimi venti chilometri”. La volata del gruppo è stata vinta da Giuseppe Calvi su Brasola e Pippo Fallarini».


E ancora: «Aldo Moser - è stato questo il commento di fine gara – il grande, autoritario protagonista, ha conquistato la sua più probante vittoria agli effetti della classificazione fra quanti aspirano a farsi strada nel ciclismo; e perché il campo di gara era tra i più completi che si possano avere in Italia per la categoria indipendenti, e perché il tracciato, la media, l’impegno con il quale è stata condotta la furibonda lotta, lo hanno costretto ad accettare una sfida che solo un elemento di qualità ottime come le sue, in forma come lui, poteva accettare e vincere».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Anche se non potrà ancora andare in bici, Remco Evenepoel è tornato in Spagna per restare con i suoi compagni di squadra. Il giovane talento belga, dopo una battuta d’arresto nel percorso di recupero, era rientrato in Belgio ma, dopo...


È un periodo di difficile per i lavoratori, costretti a fare i conti con una crisi economica dirompente, ma anche per i bambini e ragazzi, obbligati a restare in casa nei mesi che dovrebbero essere i più spensierati della loro...


Gli organizzatori della Volta a Catalunya hanno ufficializzato le wildcard per la corsa che si disputerà nel mese di marzo. Accanto alle 19 squadre di WorldTour e alla Alpecin Fenix che è invitata di diritto, le wildcard sono state assegnate...


La Groupama FDJ cambia le carte in tavola e soprattutto cambia obiettivo per i suoi grandi leader: nel 2021 Arnaud Demare andrà a caccia di volate al Tour de France mentre Thibaut Pinot tornerà al Giro d’Italia per dare la...


Il campione del mondo Julian Alaphilippe inizierà la sua ottava stagione da professionisa pro tra tre settimane al Tour de la Provence, che si svolgerà tra l'11 e il 14 febbraio. Creata cinque anni fa, la gara avrà ancora una...


Si allunga la lista delle corse cancellate di inizio stagione a causa dell'emergenza epidemiologica: le ultime a dare forfait sono state il Saudi Tour (2-6 febbraio) e il Tour of Oman (9-14 febbraio), entrambe organizzate dal gruppo ASO. La spiacevole...


Il Giro d’Italia si prepara a tornare a Sestola e Giulio Ciccone e tornare sul luogo... del delitto! La notizia arriva direttamente dal Governatore della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini: ospite a Trc per commentare la partita del Modena contro la...


Per celebrare il suo centenario, Shimano annuncia con orgoglio l’estensione della partnership con Amaury Sport Organization (ASO), proprietaria di prestigiose gare a tappe come il Tour de France, la Vuelta, la Parigi-Nizza e il Critérium du Dauphiné, oltre a prestigiose...


Dopo 20 anni trascorsi a pedalare Federico Zurlo volta pagina, scende dalla bici e lo fa senza rumore. Non è un tipo che drammatizza, ma è un addio amaro, immaginava un finale diverso. Smette per mancanza di opportunità: dopo due...


Mentre parte del team è impegnato sulle strade del Venezuela dove si sta svolgendo in questi giorni la Vuelta al Tachira, 10 atleti della Bardiani CSF Faizanè questo mercoledì 20 gennaio voleranno in direzione di Valencia per il primo training...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155