IL CICLISMO, LA TV CHE CAMBIA E QUEGLI ORARI CHE NON HANNO SENSO

TV | 03/08/2020 | 14:40
di Pier Augusto Stagi

Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, il ciclismo tiene in piedi la rete, in questo caso Rai 2, che sabato scorso ha trasmesso le immagini di una fantastica Strade Bianche. Ascolti buoni per essere un 1° agosto pomeridiano: 689.000 gli utenti davanti alla tivù, con una share del 7,11%, più alta del “Tg Sport” delle ore 11, molto più alta di “Dribbling” (322 mila con il 2,75%), in linea con “Novantesimo Minuto Notte Gol” delle 22.46, che ha raccolto 724 mila spettatori ma con una share più bassa ferma al 5,65%. Meglio, molto meglio di programmi come “Resta a casa e vinci (3,4% - 471 mila), o “Bellissima Italia” (5,4% - 547 mila).

Insomma, il ciclismo fa da traino, non allontana ma avvicina ad uno schermo che in questo periodo dell’anno non è certamente molto considerato: molto meglio la spiaggia o una bella gita in montagna. Numeri che in ogni caso non giustificano il sacrificio di far partire ragazze e ragazzi nella piena canicola ferragostana. Orari che non giustificano questa pena, perché di pena si tratta, che va contro il buonsenso e tutti i protocolli “meteo” (troppo caldo o troppo freddo) pensati e messi a punto negli anni scorsi.

Lo sappiamo, questo è un anno particolare, ma proprio perché questo anno che resterà nella memoria collettiva come emergenza salute, questa non dovrebbe essere calpestata per mere questioni televisive che non hanno più nemmeno ragione d’essere. Il mondo è cambiato, molti di noi stanno provando a ripensare ad un nuovo modo di convivere con il virus, ma anche il modo di fruire l’informazione nel frattempo è mutato, ma forse non tutti se ne sono accorti. Continuano a ragionare con stilemi predefiniti, superati da tempo e dal tempo. Faticano a farsene una ragione e qualcuno, presto o tardi, dovrà pur farlo presente. Nell’attesa, pubblicità.

Copyright © TBW
COMMENTI
Ah, la RAI...
3 agosto 2020 15:43 andy48
Concordo e aggiungo: tutti ricordiamo il campionato del mondo dello scorso anno, corso sotto una pioggia battente. E la TV inglese c'era. Oggi al Trittico lombardo piove e elicotteri e aerei della RAI latitano. Perche'?

andy48 ma.....che dici???
3 agosto 2020 16:58 Giors
andy48 le immagini della ciclismo cup sono effettuate da PMG Sport non dalla rai, la televisione di stato riprende direttamente solo gli eventi RCS.
E poi non puoi minimamente confrontare, con tutto il rispetto per il trittico condensato odierno, con un mondiale di ciclismo. Ricorda anche che il giorno del mondiale le immagini furono pessime e si videro in diretta solo gli ultimi giri, interruppero le trasmissioni per più di un’ora perchè erano in riserva con l’aereo ponte.

Come fai sbagli
3 agosto 2020 17:00 AleC
Non c'era modo, sabato scorso, di trovare una fascia oraria con temperature umane. Partendo alle 13.45, si sperava di far coincidere le fasi più importanti della corsa con temperature meno alte.
Se fossero partiti alle solite 11-12 per chiudere alle 17, avrebbero corso in tutte le ore più calde della giornata.
Polemica priva di senso, as usual.

Ha ragione Stagi
3 agosto 2020 18:47 Gianni63
Ha ragion eil drettore: sabato scorso e sabatoprossimo si doveva/dovrebbe partire alle 8 del mattino. Almeno metà gara si fa a temperature umane. Poi, come la metti la metti: siamo ad agosto, e qui non è colpa di nessuno

Lana caprina
3 agosto 2020 19:51 lupin3
Ringraziamo invece che si sia svolta una bellissima corsa prima del nuovo stop

Rai...
3 agosto 2020 22:11 geo
vogliamo parlare della pubblicità alle Strade Bianche sullo scatto decisivo di Van Aert?

Domanda
3 agosto 2020 23:31 pickett
Ma Bugno,che due anni fa rovinò il Giro del Portogallo per tutelare i corridori dalle alte temperature,come mai sabato non ha avuto da ridire?Due pesi e due misure.O forse,+ probabilmente,quest'anno non ci sono elezioni in vista.

Non è per niente semplice
4 agosto 2020 00:46 passione_ciclismo_360
Sarà difficoltoso poter trovare delle soluzioni che tutelino la salute come in qsto caso, prevenendo il caldo!noi abbiamo la vaga sensazione, dalle notizie che trapelano ora dopo ora .. che oltretutto a breve si possa arrivare a qualche altro .. triste .. stop!sicuramente i corridori hanno patito grande caldo ma sono eroi e hanno dato grandissimo spettacolo! Onore a tutti quanti loro

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
L’Emilia-Romagna ospita la 93ª edizione dei Mondiali di ciclismo sulle strade che, nel 1968, consegnarono a Vittorio Adorni la maglia iridata. Di ritorno a Imola sette anni dopo Firenze 2013, sarà il tredicesimo Mondiale in Italia e sarà Eurosport a...


DAZN e Discovery annunciano l'estensione del loro accordo di distribuzione per offrire agli utenti DAZN in cinque paesi la fruizione dei canali Eurosport 1 HD e Eurosport 2 HD. Con il rafforzamento di questa partnership, i contenuti di Eurosport saranno...


Sono stati rilasciati nella notte il medico e il massaggiatore fermati nei giorni scorsi su ordine della procura di Marsiglia nell'ambito di un'inchiesta su un sospetto uso di doping al Tour de France all'interno della Arkea-Samsic, team del campione colombiano...


La pioggia improvvisa, l’umidità che cresce e la nebbia che ci circonda sono i nemici dei ciclisti che pedalano in autunno. Per non farsi cogliere impreparati, è importante scegliere capi che proteggano dalla acqua e che mantengano il corpo asciutto....


Rohan Dennis è già al lavoro sulle strade imolesi per preparare la difesa del suo titolo mondiale. L'australiano, che alla prima stagione con la Ineos Grenadier non ha ottenuto finora grandi risultati, ha dimostrato in carriera di essere molto bravoa...


Alexander Vinokourov non ha esitato a comunicarlo: «Il budget del team non ci consente di continuare a lavorare insieme. Sono sicuro che López non avrà difficoltà a trovare una nuova squadra»;  «Probabilmente il Giro sarà l'ultima gara di López con l'Astana». E...


Bianchi si conferma sul podio finale del Tour de France: dopo il terzo posto raccolto da Steven Kruijswijk lo scorso anno,  Primoz Roglic ha concluso in seconda posizione la 107a edizione della Grande Boucle,  domenica 20 settembre 2020, dietro al vincitore Tadej Pogacar con Richie Porte in...


          Ieri sera presso il ristorante Da Tuan a Cusano di Zoppolasono stati presentatii Campionati italiani pista specialità Inseguimento a...


È stata ancora una volta un’Androni Giocattoli Sidermec protagonista quella che ha disputato le ultime corse prima del grande appuntamento del Giro d’Italia che partirà il 3 ottobre prossimo. La squadra in questi ultimi giorni si è divisa con la...


Il colombiano dell’Arkea-Samsik Nairo Quintana, attraverso i social network, ha confermato di essere indagato dalle autorità francesi per sospetto uso doping e ma difende dalle accuse. Quintana assicura di essere pulito e spiega che nella sua stanza sono stati rinvenuti...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155