IL CIRCOLO SPORTIVO PIANZANO PIANGE RUGGERO GAVA

LUTTO | 02/07/2020 | 07:14
di Francesco Coppola

Si è spento alle ore 7 di martedì 1 luglio Ruggero Gava tra gli storici fondatori ed ex presidente del benemerito Circolo Sportivo Pianzano. Aveva 93 anni ed il decesso è avvenuto nell'Ospedale di Conegliano dove era ricoverato da alcuni giorni nel Reparto di Terapia Intensiva.

  Il sodalizio era nato a cavallo delle due conflitti mondiali e dal 1947 prese ufficialmente il nome di Centro Sportivo Pianzano grazie alla passione per lo sport del pedale di un gruppo di amici che nel corso degli anni ha poi raggiunto altissimi livelli con gli atleti delle varie categorie fino ai dilettanti.

  Gava, che ha più volte ricevuto onorificenze (tra le quali quella al merito del 1991 da parte della Fci), oltre ad essere stato presidente, dirigente e sponsor del sodalizio trevigiano, era stato tra i promotori del celeberrimo Circuito di Sant'Urbano, a Pianzano.

  Gava, inoltre, era stato anche direttore sportivo del team quando si dedicò ai dilettanti ed aveva la denominazione di Mobili Crisal e Piccinato Brugnera e le maglie erano dal colore gialloblù. Gruppo, quest'ultimo, nel quale militava una generazione di atleti di alto livello come Mazzer, Morosini, Camilli, Montagner e Stefani e tanti altri. 

  Ruggero Gava era lo zio, da parte materna, del celeberrimo geologo, tecnico e commissario di gara trevigiano, Prof. Ennio Benedet ed è stato proprio quest'ultimo, insieme all'attuale presidente del Cs Pianzano, Valerio Galeazzi, tra i primi a ricordarlo. 

  “Lo ricordo come se fosse ieri. Il giorno dopo essermi laureato, precisamente il 5 di luglio del 1984 - ha raccontato Benedet che è stato anche tra i validi collaboratori del compianto Armando Zamprogna nel Trofeo Triveneto di Ciclocross - il giorno successivo zio Ruggero mi suggerì, siccome non avevo nulla da fare, di seguire la preparazione di Michelangelo Minel e di farlo allenare in vista del Trofeo Tricolore che si sarebbe dovuto disputare a breve. Dal quel momento, però, cominciò tutto è si avviò anche la collaborazione con la Struttura Tecnica Nazionale della Federazione operando al fianco di Agostino Massagrande. Per questo motivo, oltre a ricordarlo come fratello di mia madre, nutro una grande e profonda riconoscenza nei suoi confronti”.  

  Tra i primi a dare la notizia della scomparsa di Ruggero Gava il presidente della Federciclismo del Veneto, Igino Michieletto. “Desidero esprimere a nome del ciclismo - ha sottolineato - la partecipazione al lutto della famiglia e rivolgere un grande grazie a Ruggero per la dedizione mostrata alla crescita dei nostri giovani”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Davide Fomolo è finalmente raggiante dopo la fuga solitaria di 70 km che gli ha permesso di conquistare il successo nella terza tappa del Giro del Delfinato: «Questa vittoria giunge dopo settimane di allenamento in altura con la squadra e...


La seconda Classica Monumento della stagione,  ultima corsa di agosto targata RCS Sport,  si prospetta come uno scontro generazionale tra corridori di esperienza pluriennale e giovani emergenti.  Tra i nomi di spicco il vincitore dell'edizione 2019 Bauke Mollema, il trionfatore del Giro d'Italia 2019 Richard Carapaz,...


Davide Formolo firma una vera e propria impresa tricolore. Il campione italiano è stato protagonista di una bellissima azione solitaria (70 km di azione individuale per il veronese), staccando i compagni di fuga sul Col de la Madeleine e andando...


Dopo il titolo dell'Inseguimento e il  secondo posto ottenuto ieri nel campionato italiano della corsa a punti, oggi Manlio Moro brinda al titolo tricolore dell'Ominium. Il friulano classe 2002 che difende i colori della Borgo Molino Rinascita Ormelle ha concluso...


La quinta ed ultima prova della Transmaurienne Vanoise, gara internazionale di mountain bike, ha ribadito l’egemonia delle ragazze del Trinx Factory Team che hanno letteralmente sbriciolato la resistenza delle avversarie nelle classifiche Donne Elite con Eva Lechner, e Donne Juniores...


Fabio Felline ritrova finalmente il sorriso dopo aver trascorso alcuni giorni difficili a causa dei postumi di una caduta che lo ha costretto a fare i conti con un'infrazione alla sesta costa. «Dopo qualche giorno di riposo ho ripreso a...


«Mancanza di sicurezza, distanziamento sociale non garantito e viabilità stradale fuori controllo»: questo il motivo che ha unito maggioranze e opposizioni di alcuni Comuni del Lago di Como che hanno fatto giungere la loro voce attraverso il sindaco di Oliveto...


4 gare in 4 giorni per i ragazzi del Team Colpack Ballan. Si comincia la DOMENICA con un doppio impegno, a Camerata Picena, in provincia di Ancona, con Antonio Tiberi e Andrea Piccolo in una prova contro il tempo con...


Per un Lombardia che non ha orecedenti nella storia, la Trek Segafredo mette in campo due corridori che questa classica momumento l’hanno già vinta: Bauke Mollema (2019) e Vincenzo Nibali (2015 e 2017, oltre al secondo posto nel 2018). Bauke...


Daniel Martin è stato coinvolto ieri nella caduta che si è verificata prorpio ai piedi del Col de Porte. L’irlandese della Israel Start Up Nation è finito a terra con Higuita e Latour tra gli altri e, dopo essere rimasto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155