SOFFI AL CUORE. LO SPORT FERMATO, COME QUEL 1° SETTEMBRE DEL ’39...

STORIA | 25/03/2020 | 11:19
di Gian Paolo Porreca

 Il rinvio doloroso dei Giochi Olimpici di Tokyo, e l' amarezza naturale di tanti giovani e meno giovani atleti - pensiamo, fra i nostri, a Tamberi e Tortu, alla Pellegrini, a Nibali e Viviani - che vedono trasportato più in là, talvolta troppo, un anno è duro da passare, un traguardo così atteso e preparato, ci porta alla mente una lontanissima storia di sport all' improvviso infranto.

Parliamo del settembre 1939, sport appena moderno, pieno di ombre e chiaroscuri, in scena i Mondiali di ciclismo su pista, a Milano, velodromo Vigorelli. Ed una cronaca di sprint e muscoli che si interrompe lì, no contest, e diventa un asterisco in calce negli almanacchi.

Quell'anno infatti, il torneo della velocità, il più amato dalle folle di allora, si fermò alla finale per il terzo e quarto posto: terzo il tedesco Albert Richter, quarto il francese Louis Gerardin.

Non ci fu più modo e tempo, quel pomeriggio del 1 settembre, per la sfida per la medaglia d' oro. Era il giorno drammatico in cui veniva dichiarata la Seconda Guerra Mondiale, e l' olandese Arie Van Vliet e il belga Jeff Scherens, i due contendenti in pista, si trovarono ex-aequo, discesi dalla bici, ai piedi di una tragedia maggiore. Il titolo iridato non sarebbe stato più aggiudicato. Terzo unica certezza Richter, un tedesco sempre piazzato al Mondiale, e fra l'altro fiero avversario e poi vittima nel ‘40 del regime nazista. E sarebbe bastato questo a farlo elevare postumo, al netto di quella finale mancata, come il campione del mondo ad honorem del '39.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
E' un trasferimento con effetto immediato quello che legherà Matteo Spreafico e la Vini Zabù - KTM.Classe 1993, nato a Erba, Spreafico ha corso le ultime tre stagioni nel team Androni Giocattoli - Sidermec conquistando una tappa e la classifica...


Dopo la prima intensa settimana di corse post lockdown, l’Androni Giocattoli Sidermec è nuovamente pronta a ripuntarsi il numero sulla schiena. I campioni d’Italia lo faranno domani per il Gran Piemonte, una delle classiche del calendario italiano. La gara, che...


Gianni Bugno sta vivendo giorni particolarmente intensi sul fronte della sicurezza per i corridori e proprio su questo argomento il presidente del CPA affida a tuttobiciweb un pensiero importante: «Sono felice di sapere che le condizioni del Campione d’Olanda Fabio...


Fino a due anni fa era uno scalatore apprezzato, portacolori della Androni Sidermec e universalmente apprezzato. Poi per Rodolfo Torres è calato il buoo... A raccontarlo è lui stesso in una lunga intervista concessa a Ciclismo Internacional: «Mi sto allenando,...


Greg Van Avermaet, che proprio ieri ha annunciato il suo passaggio alla AG2R per la prossima stagione, guiderà la nazionale belga ai campionati Europei che si svolgeranno a Plouay, in Bretagna. Con lui vestiranno la maglia del belgio Victor Campenaerts,...


Il 18 agosto torna il ciclismo professionistico in Emilia-Romagna: a Bologna è infatti in programma l'edizione numero 103 del giro dell'Emilia, che aprirà il calendario emiliano-romagnolo dedicato alle due ruote, curato dal Gs Emilia di Adriano Amici. Il Giro...


C’è Serse Coppi: “Circondato da amici e, beato lui, accerchiato dalle amiche, frequentava le feste da ballo paesane, organizzate presso le Società Operaie di Carezzano e Costa Vescovato o nelle balere di legno all’aperto nelle sagre estive dei paesi attorno”....


Van Aert ha stravinto le Strade Bianche, conquistato un ottimo terzo posto alla Milano-Torino e vinto in volata la Milano-Sanremo sempre guidando la sua Bianchi Oltre XR4 tramite il manubrio Vision Metron 6D integrated. Successi così importanti vanno indubbiamente attribuiti...


Venti tappe. Solo una in meno di Sua Maestà il Giro d’Italia. Questa la novità di Giro-E 2020, che rispetto ai programmi di inizio anno guadagna due tappe e cede alla corsa dei professionisti solo la cronometro di Palermo.Saranno proprio...


Sabato è stato il migliore degli italiani a Sanremo: Giacomo Nizzolo è un corridore che viene poco considerato nei pronostici ma che raramente manca all'appuntamento. Il velocista brianzolo è il primo protagonista della nuova puntata di BlaBlaBike e ci racconta...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155