UAE TOUR. DA ABU DHABI NESSUNA NOTIZIA CERTA

NEWS | 28/02/2020 | 20:25
di Guido La Marca

È scesa la notte ad Abu Dhabi, notte illuminata dalle luci artificiali che disegnano le avveniristiche skyline. È scesa la notte ma non ci sono novità per gli oltre 500 membri della carovana dell'UAE Tour. Da 24 ore sono chiusi nei loro hotel sull'isola di Yas, attendono comunicazioni ufficiali dopo essere stati tutti sottoposti a tampone per il coronavirus.

In realtà i comunicati sono stati due: quello dell'Abu Dhabi Council, che guida il comitato organizzatore, annunciava la sopensione della gara in seguito a due casi di positività al coronavirus. E quello dell'Uci ribadiva dil concetto parlando, invece, di sospetti casi di coronavirus. Una differenza non da poco, quella tra casi positivi e sospeti casi positivi.

Le voci si sono rincorse per tutto il giorno passando da duecasi a quattro, per poi scendere a tre, per tornare ad essere solo casi di normale inflenza...

Per il resto, nulla di certo da segnalare se non che nel loro albergo i corridori hanno potuto finalmente lasciare le loro camere, molti hanno trascorso qualche ora in piscina e a cena si sono ritrovati tutti insieme, mentre i giornalisti sono ancora confinati nelle loro camere e sono stati avvisati che anche la colazione domattina - dopo il pranzo e la cena - sarà servita loro direttamente in camera con prodotti sigillati.

Era atteso un comunicato alle ore 15 italiane con i risultati dei test, poi si è parlato delle 17 e quindi di un nuovo ritardo ma la realtà è che fino ad ora, quando mancano pochi minuti alla mezzanotte degli Emirati, non c'è nulla di sicuro. E la quarantena continua.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Andrei Tchmil affida ai social un messaggio che ci fa tornare il sorriso. «Cari amici, vent'anni anni fa ho vinto la corsa dei miei sogni. Ora, a vent'anno di di stanza, ho dovuto combattere contro un altro avversario, che sembrava...


I professionisti francesi vogliono tornare ad allenarsi. E attraverso il loro presidente Pascal Chanteur hanno scritto una lettera al ministro dello Sport Roxane Maracineanu. «Chiediamo soltanto di essere trattati come gli altri lavoratori, come gli altri francesi - spiega Chanteur-....


L'elicottero si alzerà tra poco, alle 11, ovvero all'ora in cui i corridori del Giro delle Fiandre avrebbero dato il primo colpo di pedale. Si alzerà in volo da Anversa, da dove la corsa avrebbe dovuto partire. E volerà per...


"Le persone di diritto internazionale non sono tenute ad attenersi ad diritto dello stato se le norme non sono giuste". Marco Brazzo (il ciclista trentino balzato agli onori delle cronache il 15 marzo), si rivela un ottimo oratore e...


Mattia Frapporti, ventisei anni il prossimo 2 luglio, è un altro dei professionisti che vivono nella provincia di Brescia, una delle più colpite dalla pandemia Coronavirus. E’ passato tra i prof nel 2017 ed è sempre rimasto alla corte del...


  Immaginate di essere in un bar dello sport, fra vecchi della “parrocchia”, a raccontare storie di ciclismo. Qui, ritrovate nei miei cassetti, ce ne sono di meravigliose. “Quando trovava Eddy Merckx, Gino Bartali gli diceva: ‘Vieni qui, che ti...


Gabriel Fede è, nel suo genere, un corridore polivalente: forte su strada, ottimo nel ciclocross, bravo in pista. Diciasette anni tra pochi giorni (sabato 11 per la precisione, ndr), Gabriel è una giovane promessa che risiede nel cunese, a Santa...


Lo zampino dei pro serve sempre, soprattutto in casi come questo. È così che nasce Watt, la nuova sella per il triathlon di Selle Italia sviluppata insieme al campione Patrick Lange e al Team BMC-VIFIT. Ovviamente c’è il grande lavoro del reparto...


La Granfondo Squali - Trek di Cattolica e Gabicce Mare dà appuntamento a tutti al 14-15-16 maggio 2021. per leggere l'intero articolo vai su tuttobiciìtech.it


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155