KAREL VACEK TORNA IN ITALIA, CORRERA' CON LA COLPACK

CONTINENTAL | 15/11/2019 | 08:50

Il Team Colpack annuncia l’ingaggio del 19enne ceco Karel Vacek che torna a correre in Italia dopo un’anno di esperienza con la Continental americana Axeon guidata da Axel Merckx, ex professionista belga, figlio del Cannibale. Karel è ciclisticamente maturato in provincia di Bergamo, da Juniores ha vestito per due annate la maglia del Team Giorgi e fa ritorno in Italia per ritrovare gli stimoli e l’ambiente ideale per riuscire ad esprimere al meglio le sue potenzialità.

“Voglio ringraziare Axel e la Axeon per avermi permesso di far parte di una squadra Pro Continetal così importante – ha dichiarato Vacek –. Purtroppo è stato un anno un po’ tribolato. C’è stato qualche problema interno al team e non siamo riusciti a seguire il calendario che ci eravamo prefissati. Anche io ho avuto qualche problema fisico e quindi ho corso molto poco. Sento di aver bisogno di correre, di avere più opportunità per farmi valere e partecipare a corse di alto livello e quindi credo che il Team Colpack possa essere la scelta giusta per me. Inoltre, torno in Italia, a Bergamo, che è la mia seconda casa, dove mi trovo molto bene, dove quando mi sveglio la mattina vedo le montagne e ci sono salite ideali per allenarmi”.

A questo punto il 2020 diventa un anno molto importante per Karel Vacek, 19 anni: “Ho già incontrato lo staff e abbiamo ipotizzato un possibile calendario di gare nazionali e internazionali e qualche partecipazione anche a gare di professionisti. Sono molto contento perché anche in Italia ci sono molte gare adatte alle mie caratteristiche. Voglio prepararmi al meglio durante l’inverno per poi farmi trovare pronto subito nei primi importanti appuntamenti di marzo e aprile come il Giro del Belvedere e il Palio del Recioto. A giugno c’è il Giro d’Italia U23, ma anche la Corsa della Pace in Repubblica Ceca che per la mia Nazionale è un appuntamento molto importante anche per conquistare punti per poter poi partecipare al Tour de l’Avenir. Giugno sarà un mese fondamentale anche perché ci saranno i Campionati Nazionali. Poi sarà importante tornare in forma per settembre con il Tour de l’Avenir e il Mondiale che sono due miei grandi obbiettivi”.

Dalle sue parole si evince una grande determinazione: “Ho fatto degli errori nella stagione appena passata, ma ho imparato tanto. Credo di aver maturato ancora più esperienza che mi potrà tornare utile l’anno prossimo per vincere e progettare al meglio il mio futuro anche grazie al supporto del mio nuovo team”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Uno splendido ordine di arrivo per la 75^ Coppa della Liberazione a Borgo San Lorenzo, una delle gare più belle e di prestigio per la categoria allievi. Il podio infatti è stato occupato da tre grandi favoriti della corsa, il...


Alaphilippe ha vinto e Van Aert ha portato a casa l’argento. Questo potrebbe bastare a chiunque, ma non ai belgi e in particolare ai fiamminghi, che adesso hanno dichiarato guerra a Primoz Roglic, definendolo un ingrato per non aver aiutato...


Il 2021 è ancora lontano ma è già tempi di cominciare a guardare alla nuova stagione. E allora ecco che Paolo Bettini ci propone di fare un bel viaggio con lui sulle strade del Tour of the Alps 2021: il...


Per Alberto Bettiol quello di Imola è stato un Mondiale difficile. Lui che ha vinto lo scorso anno il Giro delle Fiandre, sulle strade romagnole ha sofferto, perché quegli strappi, ad ogni giro e con un ritmo elevato, diventavano sempre...


Non ha rimpianti Davide Cassani e uno ad uno ha ringraziato i suoi ragazzi, per l’impegno dimostrato in questo Mondiale, che si è corso a Imola, un luogo speciale per il tecnico azzurro. L’Italia ha corso con orgoglio e impegno,...


Le ultime corse e il mini ritiro di settimana scorsa hanno dato le ultime importanti indicazioni. Così oggi il team manager Gianni Savio ufficializza la formazione dell’Androni Giocattoli Sidermec che parteciperà al Giro d’Italia in partenza sabato 3 ottobre dalla...


Arriva di buon mattino una buona notizia per la grande famiglia di tuttoBICI, tuttobiciweb e tuttobicitech: è nata Lia. Che è la primogenita di Agnese e Francesco Cerruti, da poco rientrato in Italia, dopo una lunga esperienza lavorativa al Parlamento...


Purtroppo quello di Imola non è stato il Mondiale di Diego Ulissi. Il toscano in corsa non è stato bene, ha avuto dei problemi allo stomaco e non è riuscito a dare quello che avrebbe voluto. Diego come ha vissuto...


Al termine della rassegna iridata, che ha visto il nostro Paese al centro dell'attenzione sportiva mondiale, non solo per quanto riguarda il ciclismo, il numero uno della FCI ha stilato un breve bilancio.  "Credo che il termine usato dal presidente...


E’ – da sempre - un punto di riferimento: come per Nino Ceroni, lo storico organizzatore della Coppa Placci e dei Mondiali di Imola 1968. E’ – in questi giorni iridati - un punto di approdo: come per Guido Foddis,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155