FONDI SOTTRATTI A RCS SPORT: 8 ANNI A LAURA BERTINOTTI, ASSOLTO MICHELE ACQUARONE

GIUSTIZIA | 19/09/2019 | 12:53

Tutti assolti, tranne un ex impiegata amministrativa, gli imputati a Milano nel processo per truffa aggravata, malversazione a danno dello Stato e altri reati fiscali, per un ammanco da 15 milioni di euro nella società Rcs Sport. A deciderlo è stata la quarta sezione penale del Tribunale di Milano che ha respinto in sostanza le richieste di condanna del pm Adriano Scudieri eccetto quella avanzata nei confronti di Laura Bertinotti. L'ex dipendente della società, nonostante sia stata assolta da una serie di imputazioni, si è vista aumentare la pena proposta di 5 anni e 9 mesi a 8 anni e 8 mesi di reclusione. I giudici nei suoi confronti hanno disposto, tra l'altro, la confisca diretta e per equivalente dei beni che costituiscono profitto del reato relativi a un capo di imputazione, oltre 15.500 euro, e il sequestro conservativo di beni mobili e immobili in favore di Rcs Sport, tra le parti civili, per un importo pari a 200mila euro e in favore del Consorzio Milano per oltre 516mila euro.

 Il collegio, presieduto da Giuseppe Fazio, ha così mandato assolti Ennio Mazzei, in passato ad di Rcs Sport, Angelo Zomegnan, ex direttore del Giro di Italia e, tra gli altri, gli ex dirigenti della società Michele Acquarone (in passato anche direttore del Giro di Italia) e Giacomo Catano. Le indagini della Guardia di Finanza di Milano, coordinate dal pm Scudieri, che in aula ha chiesto condanne a pene da 3 mesi fino a 5 anni e 9 mesi di reclusione, sono partite nel settembre 2013 da una denuncia presentata da Rcs. Secondo le accuse, gli indagati dal 2008 al 2013 si sarebbero appropriati, a vario titolo, di circa 15 milioni di euro. Il denaro, versato da Rcs Sport ad una decina di associazioni e comitati legati alla società per organizzare eventi sportivi sponsorizzati, come le celebrazioni del centenario del Giro d'Italia, la Milano Marathon e altre iniziative anche legate al mondo del basket, del golf e del ciclismo, sarebbe quindi sparito dalle casse. Le associazioni, inoltre, presentando documenti falsi sarebbero riuscite ad ottenere contributi pubblici da parte delle amministrazioni regionali di Lombardia e Piemonte, della Provincia di Milano, dei Comuni di Milano, Genova, Udine, Torino e Parma e di altri enti pubblici del Nord Italia. Le motivazioni per spiegare perché questa ricostruzione non è stata accolta saranno depositate entro 90 giorni. (ANSA).

Copyright © TBW
COMMENTI
Strano, ma (non) vero!
19 settembre 2019 13:39 geo
Di tutto questa situazione paga solo una Impiegata Amministrativa? Chi ci crede è un ingenuo. Diciamo magari che non ci sono le prove, ma non escono soldi senza che un dirigente lo sappia.

Impossibile
19 settembre 2019 19:58 nikko
Esatto....ma com'è possibile che si riescano a sottrarre cifre simili senza che un dirigente firmi....

geo & nikko
20 settembre 2019 09:31 Bastiano
Capisco i dubbi di chi non è del settore ma, se ci impegniamo a capire quanti pagamenti avvengono ogni giorno in un gruppo così grande, riusciremo a comprendere che, è impossibile che si strapaghi un dirigente per firmare ordini di bonifico, che tra l'altro, ora si fanno tutti on-line!
Pensare che la giustizia ordinaria, si schieri con gli impostori, significa avere una visione distorta della realtà.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il mondo è stato costretto a fermarsi a causa della pandemia mondiale causata dal coronavirus, ma l’attività dell’Associazione Internazionale dei Corridori non si è interrotta nemmeno per un istante. Gianni Bugno, Alessandra Cappellotto e i loro collaboratori hanno lavorato strenuamente...


Come tutti sanno il Governo sta incentivando l'acquisto di bici e di mezzi che consentano la mobilità sostenibile. A partire da ieri però,  su tutti i treni del servizio regionale di Trenord è sospesa la possibilità di trasportare di biciclette che non siano pieghevoli....


Il corso di laurea magistrale in Scienze dello sport e della prestazione fisica, erogato dall’ateneo scaligero in sinergia con l’università di Trento, si arricchisce di un’importante collaborazione. È stata infatti siglata una partnership tra l’ateneo di...


Nacer Bouhanni non sarà al via del Tour de France: lo sprinter della Arkea Samsic lo spiega dopo aver preso la decisione insieme al suo team.«Si tratta di una decisione collegiale, ci abbiamo riflettuto a lungo naturalmente. Mi ero già...


Ancora una tappa breve e veloce sulle strade della HTV Cup, la corsa vietnamita che ormai sta avviandosi verso la conclusione. Sul circuito di Da Lat - sviluppo di 5, 1 km da percorrere 10 volte - a firmare la...


Non vi è ancora l'ufficialità ma il Giro d'Italia 2020 dovrebbe partire da Palermo con una prova contro il tempo. Saltata la grande partenza ungherese la corsa rosa sta riprogettando le 3 tappe estere riposizionandole lungo lo stivale in un...


Lo avevamo annunciato proprio all’inizio della pandemia e oggi la Trek Segafredo ufficializza l’ingaggio di Pieter Weening per il resto della stagione 2020. L'esperto olandese di 39 anni, già vincitore di una tappa del Tour de France e di due...


Ieri pomeriggio, in una videoconferenza promossa da Federciclismo e Provincia di Parma, si è dibattuto di mobilità sostenibile e ciclabilità. L’evento dal titolo “Sviluppare gli spostamenti e le attività motorie con la bicicletta ed il turismo sportivo”, ha avuto come...


ASD Pedale Ossolano, società presente nel panorama ciclistico giovanile da quattro decenni, sollecitata dal proprio comitato regionale di appartenenza ad una riflessione in merito al delicato momento che anche il ciclismo giovanile sta attraversando a causa della pandemia in corso...


Giulio Ciccone è uno degli ospiti della dodicesima puntata di BlaBlaBike e nell'intervista che ci ha concesso regala tanti spunti di riflessione, a cominciare dalla cora rosa: «Il Giro d'Italia mi dà una grande motivazione e per me è davvero...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155