ADRIATICA IONICA, CAVENDISH E' L'ULTIMA SORPRESA

PROFESSIONISTI | 23/07/2019 | 17:10

La Adriatica Ionica Race si prepara a conquistare un posto al sole fra gli eventi della stagione ciclistica. La seconda edizione domani, mercoledì 24 luglio, scatterà con una sorpresa dell’ultimo minuto: Mark Cavendish (Dimension Data), Campione del Mondo 2011, si unirà a un cast partecipanti di spessore internazionale, protagonisti per cinque giorni sulle rotte della Serenissima, fra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Partenza da Mestre con il festival delle ruote veloci. Chiusura Domenica 28 Luglio a Trieste. Nel mezzo, sterrati, il tappone Dolomitico e i “Muri del Collio”. Un cocktail destinato a premiare un corridore completo, forte su tutti i terreni. Come Remco Evenepoel, il baby-fenomeno della Deceuninck-Quick Step (una delle otto squadre World Tour al via), leader ideale di una nuova generazione che spinge, sempre più forte, alle spalle dei campioni affermati.

Se Evenepoel rappresenta il futuro del pedale mondiale, oltre che un presente già luminoso, il suo compagno di squadra Philippe Gilbert è il manifesto della longevità ad alti livelli. Il vincitore della Parigi-Roubaix è pronto a dare battaglia nella tappa degli sterrati di Grado, dove potrebbe realizzare un duello degno di una grande classica del nord assieme al connazionale Sep Vanmarcke (EF-Education First), con il danese Mads Pedersen (Trek-Segafredo) e l’azzurro Davide Ballerini (Astana Pro Team) pronti a cogliere la loro occasione.

Gli sterrati lasceranno poi spazio alle salite, portando alla ribalta ulteriori protagonisti: lo statunitense Joe Dombrowski leader della EF-Education First, lo sloveno Jan Polanc (UAE-Team Emirates), l’esperto Louis Meintjes (Dimension Data), la rivelazione della stagione Fausto Masnada (Androni Sidermec) e gli scalatori colombiani con Winner Anacona (Movistar) e Dayer Quintana (Neri Sottoli KTM).

Proprio la Colombia, che festeggiò al termine della prima edizione con Ivan Ramiro Sosa, punta a ripartire esattamente da dove aveva concluso un anno fa. Alvaro Hodeg (Deceuninck-Quick Step) e Juan Sebastian Molano (UAE-Team Emirates) sono, infatti, fra gli atleti più accreditati per sfidare Cavendish nel criterium in notturna (partenza alle 19), non valido per la Classifica Generale, che domani darà il via alla competizione su un circuito cittadino di 2,7 Km da ripetere 30 volte.

Assieme a loro, si contenderanno la prima maglia azzurra di leader della Adriatica Ionica Race velocisti come Sacha Modolo e Moreno Hofland (EF-Education First), Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy), Phil Bauhaus (Bahrain Merida), Boy Van Poppel (Rompoot Charles) e il giovanissimo Michele Gazzoli della Nazionale Italiana.

Le cinque tappe della Adriatica Ionica Race verranno trasmesse in differita su RaiSport, Eurosport, Sky Sport Arena e sui canali social di PMG Sport.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Il Tour de l'Oman quest'anno non si correrà. L'edizione 2020, l'undicesima della serie, è stata cancellata per lutto: il 10 gennao scorso, all'età di 79 anni è morto il sultano Qabous ibn Saïd. Nell'emirato sono stati proclamati 40 giorni di...


È partita ufficialmente da Gorizia la stagione olimpica dei gemelli Daniele e Luca Braidot. I due biker hanno illustrato il loro programma in un incontro conviviale che si è svolto nella calda atmosfera del Birrificio Antica Contea... per leggere l'intero...


Quello che vedete è l'emozionante video promozionale della terza Granfondo Michele Scarponi e il 19 aprile vieni a pedalare a Filottrano (An) in onore del grande campione marchigiano. «Ti aspettiamo per vivere un’indimenticabile giornata sui pedali e per percorrere insieme alcune delle strade sulle quali l’Aquila di Filottrano amava...


Roberto Bressan, il suo mentore, è convinto che Jonathan Milan abbia i numeri. Vedendolo in bicicletta, con i suoi 194 centimetri e il 46 di scarpe, siamo sicuri che i numeri li darà. La storia di Milan in bicicletta inizia...


Anima d'acciaio: Columbus e il design della bicicletta", la mostra ospitata presso la Galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea dal novembre scorso ha riscosso un notevole successo di pubblico e così gli organizzatori hanno deciso di prorogarla. Leggi la news su...


Il trionfo è doppio. UYN – Unleash Your Nature conquista ben due ISPO Award, il più alto sigillo di qualità per articoli sportivi, con le rivoluzionarie scarpe UYN X-Cross Tune e con l’intimo tecnico Energyon. Il riconoscimento viene assegnato ogni anno da ISPO, il più importante...


SIXS, storica azienda produttrice di capi intimi per l’outdoor, ha fatto negli anni grandi passi avanti affinando il Carbon Underwear®, il segreto che rende le maglie intime SIXS così apprezzate dagli atleti. per leggere l'intero articolo vai su tuttobicitech.it


È un volto arcinoto nel mondo del ciclismo, un personaggio che affascina con il suo slang italo statunitense, un amico di tuttoBICI anche se - formalmente - veste la maglia della concorrenza. Lui è Gregor Brown, giornalista nato in Oklahoma,...


  La vera e propria novità per la stagione 2020 potrebbe giungere nelle prossime settimane. La Pitti Shoes-Cicli Taddei-Vibert Italia ha infatti richiesto con la squadra juniores, un’affiliazione plurima con il Team Masciarelli, società abruzzese assai nota per i trascorsi...


La bicicletta l'ha messa in garage e la usa solo per qualche passeggiata con Cecilia, ma nel cuore di Ignazio Moser la due ruote un posticino ce l'ha sempre. E lo ha dimostrato anche oggi, in occasione della presentazione ufficiale...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155