OPERACION PUERTO, I NOMI NON SARANNO PUBBLICATI

DOPING | 12/07/2019 | 07:41
di Bibi Ajraghi

Sta per essere posta la classica pietra tombale sulla famigerata Operacion Puerto. Secondo quanto anticipato dal sito Inside the Games e confermato poi dal quotidiano spagnolo AS citando fonti autorevoli, i nomi degli atleti coinvolti non saranno resi pubblici. La WADA aveva annunciato già nel 2018 a Londra che il termine per una decisione sarebbe scaduto a maggio 2019. E ora dal Dipartimento di Intelligence e Ricerca dell’Agenzia Mondiale Antidoping fanno sapere che «sarà impossibile indicare le persone coinvolte a causa della lentezza del sistema giudiziario spagnolo e della prescrizione».

L’Operacion Puerto risale ormai al 2006, tutti i termini sono ormai scaduti e - anche se i test del DNA sono stati completa, identificando 35 campioni di sangue e plasma - l’ufficio legale della WADA considera "a rischio" la scelta di comunicare i risultati.

Copyright © TBW
COMMENTI
Bravi gli spagnoli!
12 luglio 2019 07:49 geo
Sono riusciti ad insabbiare lasciando le tante vittorie al loro posto! Avete notato che adesso le vittorie degli spagnoli sono nella norma mentre in quegli anni spadroneggiavano?

Abbiamo perso tutti.
12 luglio 2019 09:11 Bastiano
Giustamente la Russia è stata esclusa dallo sport mondiale per la sua tolleranza/coinvolgimento verso il doping. Ora sarebbe bello vedere il CIO che da un messaggio forte anche verso gli spagnoli perchè la gestione di tutta questa vicenda, vede un comportamento volto a coprire tutto, fin dall'inizio. Gli atleti italiano coinvolti, sono stati tutti squalificati, così come gli altri stranieri, per gli spagnoli, ha pagato solo Valverde, grazie alla giustizia italiana.
Non ci sono abbastanza argomentazioni per dare un segnale forte agli spagnoli???
Ora c'è l'opportunità di dimostrare se il doping si vuole debellare, oppure se si vuole continuare a far finta di combatterlo punendo qualche sfigato oppure qualche atleta di vertice, inviso al sistema.

Mah
12 luglio 2019 09:32 Ruggero
E' vero gli spagnoli ciclisti si sono abbastanza normalizzati, in compenso c'è qualche spagnolo non ciclista, già abbastanza chiacchierato che continua a fare letteralmente paura..........

Una vera vergogna
12 luglio 2019 12:48 servis68
L'ufficio legale di cosa ha paura? Se è vero che i reati sono prescritti è altrettanto vero che la prescrizione è solo l'impedimento a perseguire i colpevoli...dell'insabbiamento sarà contento il muratore di manacor

scandaloso
12 luglio 2019 20:11 Line
se sanno i nomi perche non dirli

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Sudore più sacrificio uguale successo. È questo il motto di Andrea Vendrame, che si appresta a fare il grande salto nel World Tour e a vivere una nuova pagina della sua promettente carriera. Il 25enne trevigiano, passato professionista nel 2017...


  "La grande cultura del ciclismo è quella di far ritrovare tanti amici che hanno come obiettivo la crescita dei ragazzi" e "questa stagione, ricca di risultati, è stata caratterizzata, fino ad ora, da 78 medaglie proprio nell'anno che precede...


  Tra le belle sorprese che ci ha regalato il 2019 c'è Nicola Venchiarutti. Ventuno anni, friulano di Osoppo, 30 chilometri a nord di Udine, Nicola è passista veloce che si difende bene anche in salita. Quest'anno con il Cycling...


La macchina organizzativa del Memorial Efisio Melis è già all’opera per realizzare una manifestazione che possa replicare il successo delle edizioni precedenti in ricordo di un grande dirigente della Polisportiva Capoterra che ha guidato una delle più gloriose società ciclistiche...


Il Velo Club Sovico ha iniziato il cammino verso la nuova stagione. Sabato i sei atleti che il prossimo anno formeranno la squadra Esordienti hanno passato alcune ore assieme ai tecnici Gabriele Buttini e Mattia Redaelli per gettare le basi...


I prodotti utilizzati dai team professionistici di ciclismo fanno sempre gola agli appassionati. Succede così che quando i team decidono di mettere in vendita il materiale utilizzato durante l'anno, ci sia sempre molto interesse da parte dei fan. La regola...


  Partì da Boston il 27 giugno 1894: aveva 24 anni, una bicicletta-cancello (Columbia) di una ventina di chili, la gonna lunga e una pistola. Arrivò a Chicago il 12 settembre 1895: aveva 25 anni, una bicicletta da uomo (Sterling)...


Per diciotto anni è stato uno dei fari, dei punti di riferimento del gruppo. Uno dei più apprezzati e riconosciuti corridori in gruppo. Per il suo talento, la sua correttezza, per una storia fatta di vittorie raccolte per sé (54)...


La sua positività - ovviamente anonima, visto che M.C. ha solo 15 anni - riscontrata al termine di una corsa aveva creato naturalmente scalpore. Anche perché l’asettico cominicato di NadoItalia parlava genericamente di steroide anabolizzante. La sua assoluzione, decretata oggi...


Giornata importante, quella di oggi, per la famiglia Bonifazio: la Total Direct Energie ha infatti annunciato il prolungmaneo del contratto di Niccolò, che in questa stagione ha colto sette vittorie con la maglia del team francese, e l'ingaggio di suo...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy