I VOTI DI STAGI. IL TEDESCONE AZZANNA, IL POZZO NON SI SPEZZA

GIRO D'ITALIA | 15/05/2019 | 19:54
di Pier Augusto Stagi

Pascal ACKERMANN. 10. Tosto il tedescone. Si piazza lì e cerca di stare in scia fin che può, poi esce prepotente e azzanna la preda Gaviria. Il ragazzo ci sa fare.

Fernando GAVIRIA. 8. Con il senno di poi siamo tutti bravi, ma è probabile che anche il velocista colombiano questa sera ripensi a questa volata: ah se fossi partito un attimo dopo…

Arnaud DEMARE. 5. Dispone forse della squadra più attrezzata, ma non riesce mai a rifinire il lavoro.

Caleb EWAN. 6. È lì, che “surfa” tra le acque.

Matteo MOSCHETTI. 7. È giovane, è caparbio e intelligente. Si piazza nelle posizioni di avanguardia e con grande personalità tiene le posizioni. Alla fine si porta a casa un altro piazzamento. Per un ragazzo di soli 22 anni è tanta roba.

Paolo SIMION. 6,5. Riemerge dalle acque, risalendo la corrente.

Giovanni LONARDI. 6,5. È un neo professionista, uno dei pupi del gruppo, ma questo 9° posto ha in ogni caso un valore, anche per lui.

Elia VIVIANI. 5. È messo benissimo, ma quando c’è da alzarsi sui pedali si risiede. Tanta, troppa acqua, le polveri sono bagnate. Oggi non è il miglior Elia. Oggi.

Umberto ORSINI. 8. Il nipotino di Andrea Tafi se ne va all’attacco con il compagno di squadra della Bardiani CSF Enrico Barbin, Miguel Florez della Androni Sidermec, Ivan Santaromita della Nippo Fantini e Louis Vervaeke della Sunweb. Più che una corsa in bicicletta fanno un po’ di sci nautico. Alla fine, restano a galla. 

Giuseppe CONTE. 3. Incontra un po’ di corridori, ma in particolare si sofferma sulle tre Professional (Androni Giocattoli, Bardiani CSF e Nippo Vini Fantini) italiane che rischiano con la Neri Sottoli KTM di scomparire. Oltre alla visita, si spera che anche che possa supervisionare la situazione.

Domenico POZZOVIVO. 8. Pieno di botte in ogni dove, si sobbarca una giornata di pioggia e tormenta. È piegato in due, ma non si spezza.

Tom DUMOULIN. 0. Prova a pedalare in albergo, sui rulli, andando contro il suo staff medico, che lo consiglia di lasciar perdere. Lui è tosto, come tutti i corridori. Ci prova e ci riprova anche in sella alla sua bicicletta. Fatica a piegare il ginocchio sinistro, che è gonfio come un melone. Fa le prove, alza la sella, in modo da piegare il meno possibile l’arto, ma bastano 700 metri per capire che non è cosa. Non arriva nemmeno al chilometro 0. Sarà per la prossima, caro Tom, noi ti aspettiamo a braccia aperte.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Tutti
15 maggio 2019 20:27 Line
i critici dell'altro giorno dove sono ..la giuria compresa .. oggi nessuno da squalificare ?? scandaloso https://twitter.com/danyprocycling/status/1128687884058484736?s=12

forza pozzo
15 maggio 2019 22:31 ConteGazza
sappiamo che il polso ti fa male, ma non mollare sei troppo importante per Vincenzo sulle montagne. Recupera in questi giorni :-)

RAI - Franzelli
16 maggio 2019 10:07 geo
Franzelli voto 2: giornalista RAI che riesce a far domande più lunghe delle risposte

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ve ne avevamo già dato contezza: il Giro dovrebbe effettivamente partire da Palermo. Oggi anche l’ottimo Cosimo Cito su “La Repubblica” ha riportato questa nostra anticipazione arricchendola di qualche particolare molto interessante. Intanto lo scambio di Grandi Partenze o Grand...


Grazie all'impegno e alla disponibilità della famiglia di imprenditori Pedron, grande amica del ciclismo, il Reparto di Terapia Intensiva e Patologia Neonatale dell'Azienda Ospedaliera dell'Università di Padova potrà disporre di una preziosa apparecchiatura ad ultrasuoni necessaria a monitorare le funzioni...


La diciasettesima tappa della HTV Cup . la Da Lat - Bao Loc di 110 km - ha visto l'ennesima volata sulle strade del Vietnam ed il successo è andato a Le Nguyet Minh (Ho Chi Minh City - MM...


«Dopo tre mesi di stop, comincio ad accusare l'astinenza da corse, ho bisogno dell'adrenalina da competizione...». Gianni Savio scalpita, non vede l'ora di tornare in ammiraglia, anche se ovviamente in questi mesi di pandemia non è mai stato fermo. «È...


Una storia che profuma d’altri tempi sia per il personaggio a cui si ispira che per quella sorta di dilettantismo - nel senso più puro della parola - che le ruota attorno. La storia è quella dell’Università Saint Augustine di...


Pochi giorni fa, per la precisione il 27 maggio, ha tagliato il traguardo dei suoi primi 50 anni e per l'occasione ha fatto uno strappo alla regola, accettando l'invito di BlaBlaBike che lo ha voluto intervistare: è proprio Michele Bartoli...


Parliamo di Gabriele Landoni, corridore professionista dal 1977 al 1983, passato nella massima categoria all’età di 24 anni essendo nato il 26 marzo 1953. E’ di Cislago, paese in provincia di Varese, ai margini con quelle di Milano e Como,...


Viene da Olbia uno fra i giovani più interessanti della Sardegna. Parliamo di Lorenzo Mura, diciotto anni compiuti, con alle spalle una bella lista di successi dei quali quattro conseguiti nella passata stagione, la prima con gli Juniores. Bicampione...


Sei giugno, dolce sei giugno. Giuseppe Saronni oggi sei giugno 2020 ha buoni motivi per brindare: sono trascorsi esattamente 41 anni dal suo primo trionfo in classifica generale al Giro d’Italia. Lo straordinario campione nel 1979 al Giro vinse maglia...


Ora che possiamo finalmente rimetterci in viaggio e superare in auto i confini regionali, ritorna il desiderio di spostarsi per le vacanze, magari portandoci dietro la nuova bici acquistata anche grazie al Bonus Mobilità. Come trasportare la bici se l’auto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155